25 aprile 2019
Aggiornato 03:30
Calcio

Il Milan e i social network: Gattuso ha la sua idea

Dopo le polemiche al termine della partita contro la Lazio, il tecnico rossonero ha ipotizzato un utilizzo più ridotto delle piattaforme social da parte dei suoi calciatori. Quanto è però attuabile il pensiero dell’allenatore?

Calcio | Nazionale

Berlusconi, il Milan e il falso storico

Dopo qualche giorno di silenzio forzato l’ex presidente rossonero è tornato a parlare della sua creatura, e ancora una volta è venuto a galla la solita e stucchevole lamentela.

Calcio | Nazionale

L’acido Berlusconi rinnega il Milan

Ancora una volta l’ex presidente rossonero torna a parlare della sua creatura, stavolta però le sue dichiarazioni sono davvero fastidiose.

Calcio | Nazionale

Silenzio, parla Berlusconi: «Milan, quanti errori»

Ricco di spunti polemici l'approfondimento del corriere.it che riporta alcune dichiarazioni dell’ex presidente del Milan sulla sua creatura. Dagli errori di mercato alle critiche a Montella, Berlusconi è un fiume in piena. Peccato dimentichi spesso in che condizioni ha lasciato la squadra.

Calcio | Nazionale

L'allarme dell’ex Pincolini: «Al Milan c'è chi trama nell'ombra»

All’indomani della decisione presa da Vincenzo Montella - almeno apparentemente - di licenziare il fido collaboratore Emanuele Marra, fanno scalpore le dichiarazioni di Pincolini, ex preparatore atletico del Milan dei tempi d’oro: «La coda di Milan Lab è tornata ad avere potere e vuole di nuovo la ribalta».

Calcio | Europa League

Europa League: il Milan cala gli assi

Tutto pronto per l’esordio ufficiale del nuovo Milan cinese in Europa League, dopo 3 anni di lontananza dalle competizioni continentali. Per la prima contro l’Austria Vienna, mister Montella propende per il passaggio al 3-5-2 con l’utilizzo di Kalinic e Andrè Silva in avanti, supportati dal turco Calhanoglu. In difesa Zapata accanto a Bonucci e Romagnoli.

Calcio

Capello: “Il Milan ha imparato a soffrire”

L’ex allenatore rossonero elogia il lavoro di Montella e le caratteristiche impresse alla sua formazione, seconda in classifica assieme alla Roma

Calcio | Milan

Milan, il più bel giorno e il più brutto dell'era Berlusconi

Nel giorno dell’ottantesimo compleanno del presidente più vincente della storia del calcio, ripercorriamo il suo trentennio alla guida del Milan raccontando due dei momenti più importanti dell’epopea berlusconiana: la prima Coppa dei Campioni a Barcellona e la notte di Marsiglia.

Calciomercato-Milan

Milan, Montella e la carica degli ex

Da Giampaolo a Montella sono completamente cambiati gli orizzonti del mercato rossonero. In entrambi i casi abbiamo raccontato di un Galliani impegnato solo ad inseguire ex giocatori dei tecnici in questione. E, purtroppo per i tifosi milanisti, non proprio nomi di primissimo piano.

Calcio - Serie A

Da Capello a Brocchi: corsi, ricorsi e quel precedente di 30 anni fa

La grande epopea berlusconiana è iniziata proprio con un esonero. Toccò a Liedholm quasi trent’anni fa lasciare il posto ad un giovane Capello, chiamato a trainare il Milan in Europa a sei giornate dalla fine del campionato. Una storia piena di analogia con l’avventura di Brocchi appena iniziata.

Calcio - Serie A

Milan: Brocchi, l’ultimo capriccio di Berlusconi

Non sembrano esserci più dubbi su quello che sarà il futuro tecnico del Milan. Berlusconi ha deciso, l’uomo giusto per la ricostruzione è Cristian Brocchi. Ma fin quando il presidente del Milan non capirà che l’allenatore rossonero - chiunque sia - deve essere difeso fino alla fine, e non delegittimato continuamente, non ci sarà mai luce a Milanello.

Calciomercato

Milan, Berlusconi ha scelto Brocchi

Le dichiarazioni che hanno allontanato Conte e Di Francesco dalla panchina del Milan, pronunciate ieri del presidente Berlusconi, hanno svelato la vera intenzione del numero uno rossonero: promuovere Brocchi alla guida della prima squadra. Dopo Seedorf e Inzaghi, non c’è due senza tre.

Calcio - Serie A

Milan, il mesto addio di Balotelli e Boateng

I due attaccanti rossoneri, tornati quest’anno al Milan per volontà di Berlusconi e Galliani, hanno deluso le aspettative di quei pochi che speravano ancora in un loro recupero. E per entrambi si prospetta un malinconico addio già a giugno, magari con destinazione Cina.

Un record che dura dal 27 febbraio del 1994

Sebastiano Rossi: l’uomo del record senza posto fisso

Nella carriera dell’ex portiere del Milan, oltre ai 929 minuti di imbattibilità messi seriamente in pericolo dal possibile nuovo record di Gigi Buffon, c’è una storia curiosa ed unica nel suo genere, una fiducia che i rossoneri hanno concesso sempre a tempo all’estremo difensore romagnolo.

Calcio | Nazionale

Conte dopo gli Europei lascia la Nazionale

La voce si rincorreva da tempo, ora è ufficiale: Antonio Conte lascerà la Nazionale di calcio dopo gli Europei. Per lui potrebbe essere la panchina del Chelsea. Al via ora il totonomi per il successore alla panchina degli azzurri.

Totoallenatori Milan

Milan, tra Di Francesco e Donadoni la spunta Brocchi

Da Arcore a via Aldo Rossi sono iniziate le consultazioni per la scelta del nuovo allenatore del Milan. I primi nomi sulla lista di Berlusconi e Galliani sono quelli di Di Francesco e Donadoni, ma sembra che il presidente non abbia ancora messo da parte l’idea di affidare a Brocchi l’operazione-rilancio.

Calciomercato-Milan

Milan, oltre la Champions c’è Ibra

Il progetto del presidente Berlusconi, in caso di raggiungimento della terza posizione e conseguente approdo in Champions League, potrebbe prevedere il ritorno a casa di Zlatan Ibrahimovic. E il popolo rossonero già sogna…

Calciomercato | Milan

Lippi, Conte e Mihajlovic: che intrigo per la panchina del Milan

Tra sussurri e smentite prende corpo la suggestione Lippi sulla panchina del Milan già entro la fine di gennaio. L’alternativa potrebbe essere Conte per giugno. Ma se Mihajlovic riuscisse a vincere la Coppa Italia e portare a casa un trofeo già quest’anno?

Calciomercato | Milan

Non è Ancelotti la soluzione ai problemi del Milan

Mentre si infittiscono le voci che vedono Rafa Benitez pronto ad accasarsi al Real Madrid, prendono consistenza anche le speranze di una grossa frangia di tifosi rossoneri che vorrebbero il ritorno di Carletto al Milan. Ma siamo sicuri che la soluzione migliore per la rinascita del club sia questa?

Calciomercato

Disfatta viola, Montella si consola con il Milan

La sonora lezione rimediata dal Siviglia nella semifinale di Europa League potrebbe aver lasciato in eredità una spaccatura profonda tra Montella e la Fiorentina. Ed in questo solco ecco inserirsi il Milan, più volte annunciato sulle tracce del tecnico campano ed ancora indeciso tra Unai Emery e Carletto Ancelotti.

Calcio | Nazionali

Capello nel mirino della stampa russa

Il giornale indipendente Novaya Gazeta ha reso pubblico l'accordo del 2014 tra l'allenatore italiano e la federazione: stipendio di 7 milioni di euro all'anno e una lunga serie di bonus

Calcio

Capello: “Il Milan non ha leader”

Il ct della Russia cerca di trovare spiegazioni e responsabilità circa la disastrosa annata del suo vecchio club

Calcio | Milan

Ielpo: «Inzaghi naviga a vista»

Del momento di crisi del Milan, l’ex portiere rossonero individua nell’allenatore uno dei primi responsabili

Calciomercato

Panchine bollenti: Conte al Milan, Ancelotti in Nazionale

Grandi manovre per gli allenatori di casa nostra e nuovi scenari che sembravano impensabili fino a qualche giorno fa. L’attuale ct dell’Italia Conte è sempre più insoddisfatto della sua inoperosità e potrebbe accettare la corte del Milan. In Nazionale finirebbe Ancelotti, ormai ai ferri corti con l’ambiente del Real Madrid.

Calcio | Serie A

Agnelli: «Il problema italiano non sono solo gli stadi»

Il presidente bianconero parla della crisi del nostro calcio: «C'è bisogno di recuperare, non possiamo confrontarci con chi ha strutture di ben altra capacità e ha sviluppato arena moderne e più capienti». Capello: «L'Italia non è più il posto dove tutti vogliono giocare»

Intervista a FIFA.com

Capello: «Investiamo sui giovani»

Il ct russo nonostante le difficoltà nelle qualificazioni a Euro 2016: «La strada è lunga ma stiamo inserendo dei giovani in rosa e sta cominciando a funzionare, dobbiamo insistere in questa direzione». Intanto l'Ufficio del lavoro intima alla Russia di pagare gli stipendi arretrati di Capello.

Invasione di campo

Milan, la leggenda a parametro 0

L'ingaggio del portiere Diego Lopez è solo l’ultimo di una lista lunghissima di giocatori presi a parametro 0 dal Milan negli ultimi vent’anni. Alcune ottime operazioni, ma anche tanti, tantissimi flop.

Calcio - Nazionali

Capello, zar di Russia: «Resto ct fino al 2018»

Indifferente alle polemiche esplose dopo la prematura eliminazione della Russia in Brasile, il tecnico friulano rilancia i suoi obiettivi: «Sto studiando il russo e lavorerò duro per preparare al meglio gli Europei in Francia e il Mondiale in casa nostra».

Brasile 2014

La debacle mondiale della Russia inguaia Capello

Al tecnico friulano è arrivata una convocazione inattesa da parte del Parlamento russo per spiegare il flop mondiale. Insieme a Capello, chiamati a rapporto anche i dirigenti del ministero dello sport.

Brasile 2014 | Gruppo H

La Corea spaventa Capello

Pareggio alla fine giusto tra la Corea del Sud e la Russia di Fabio Capello, salvato in extremis da un gol di Kerzhakov, entrato da appena due minuti. Dopo la vittoria del Belgio sull'Algeria, nel gruppo H la corsa alla qualificazione è apertissima.

Nazionale Russia

Capello, già sul tetto del mondo: è il ct più pagato di Brasile 2014

Un primato Fabio Capello l’hà già ottenuto, con 8 milioni di euro l’anno, il ct della Russia è il più pagato tra tutti gli allenatori del Mondiale. Ma per i suoi giocatori il pugno è sempre di ferro: «niente uso di Twitter per tutta la durata della manifestazione».

Calcio - Nazionali

Capello: «La mia Russia è praticamente fatta».

Soddisfazione per il ct friulano dopo l’amichevole vinta dalla Russia contro la Slovacchia per 1-0: «Sono contento del lavoro svolto. Praticamente ho già deciso i 23 che porterò ai Mondiali».

Calcio | Brasile 2014

Capello: «A me piacciono le sfide»

Fresco di qualificazione ai Mondiali 2014 alla guida della Russia, è intervenuto a Radio Anch'io per parlare di tutto, dalla serie A alle nazionali passando per Roma, Milan e Juventus

I retroscena della trattativa

«Capello? Avrei voluto Mourinho»

Pare che la prima scelta per la nazionale russa fosse Josè Mourinho, almeno secondo quanto dichiarato dal ministro dello Sport ed ex presidente della federcalcio, Vitaly Mutko

Dopo la debacle della squadra agli Euro 2012

Capello a Mosca per diventare ct della nazionale

Capello sarebbe la prima scelta per prendere in consegna la squadra e condurla alla Coppa del Mondo 2014, dopo che Dick Advocaat si è dimesso, o meglio è stato invitato a dimettersi dall'entourage del leader del Cremlino Vladimir Putin

Il futuro del tecnico friulano

Capello: Io all'Inter? Lo escludo al cento per cento

L'allenatore a SkySport 24: «Il Milan a +4 sulla Juve ora ha un grande vantaggio. Ibra? Sono stato io l'allenatore a portarlo in Italia. Lo svedese è tra i primi in Europa, è un fenomeno per forza, qualità e tecnica»