1 aprile 2020
Aggiornato 06:30
Calcio

Capello: “Il Milan non ha leader”

Il ct della Russia cerca di trovare spiegazioni e responsabilità circa la disastrosa annata del suo vecchio club

MILANO -  Da allenatore del Milan ha vinto 4 scudetti in sei anni, una Coppa dei Campioni (oltre ad altre due finali perse), più una serie di coppe e supercoppe. Adesso Fabio Capello, attuale commissario tecnico della nazionale russa, prova a fare un’analisi del desolante momento rossonero e delle prospettive della squadra, poco incoraggianti anche per gli anni futuri. «Il Milan non ha leader in campo - ha detto il tecnico friulano ai microfoni di Radio Rai - nessun giocatore in grado di prendere in mano la situazione con piglio e fermezza. Inoltre manca programmazione e continuità, alcuni calciatori non sono valutati bene, il loro valore non viene analizzato a fondo, come se si acquistasse tanto per acquistare. La rosa milanista, tra l’altro, dispone di elementi non all’altezza, soprattutto non all’altezza delle prime della classe, come del resto dimostra la classifica».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal