19 novembre 2019
Aggiornato 18:30

Capello, già sul tetto del mondo: è il ct più pagato di Brasile 2014

Un primato Fabio Capello l’hà già ottenuto, con 8 milioni di euro l’anno, il ct della Russia è il più pagato tra tutti gli allenatori del Mondiale. Ma per i suoi giocatori il pugno è sempre di ferro: «niente uso di Twitter per tutta la durata della manifestazione».

RIO DE JANEIRO -  Otto milioni di euro netti l’anno. Un bottino niente male per Fabio Capello che, grazie a questa cifra, gentilmente messagli a disposizione dalla Federazione russa, si colloca al primo posto tra i commissari tecnici più pagati di Brasile 2014.

Dall’altro della sua autorità, il sergente di ferro ha oscurato Twitter per tutta la durata del Mondiale. È questa la direttiva imposta da Fabio Capello ai suoi giocatori. «Non ho grande fiducia nei social network e per questo ho chiesto ai miei calciatori di astenersi dall'usarli per la durata del mondiale - ha confermato il ct della Russia - I tweet a volte possono creare problemi se non sono scritti in modo intelligente».