20 novembre 2019
Aggiornato 04:30

Capello nel mirino della stampa russa

Il giornale indipendente Novaya Gazeta ha reso pubblico l'accordo del 2014 tra l'allenatore italiano e la federazione: stipendio di 7 milioni di euro all'anno e una lunga serie di bonus

MOSCA - Fabio Capello nel mirino della stampa russa. Il giornale indipendente Novaya Gazeta ha reso pubblico l'accordo del 2014 tra l'allenatore italiano e la federazione: stipendio di 7 milioni di euro all'anno e una lunga serie di bonus. Inoltre la possibilità di rescindere il contratto unilateralmente a vantaggio di Capello. La federazione se dovesse esonerarlo dovrebbe continuare a pagargli lo stipendio. Ma i risultati fin qui sono stati molto deludenti. Tanto al Mondiale quanto nelle qualificazioni per l'Europeo. Per Vitaly Mutko, ministro dello sport russo che ha firmato il contratto «Le federazioni sportive sono organizzazioni indipendenti nello svolgimento delle loro attività».

NO COMMENT - «Non commenterò le cifre - ha dichiarato Pierfilippo Capello, figlio e agente del c.t. -: se il contratto è già noto al pubblico, potete leggervi che alle parti è vietato divulgarne i dettagli. È incredibile come sia arrivato alla stampa».