22 aprile 2024
Aggiornato 07:30
Entusiasmo ai suoi comizi, ma la sconfitta appare quasi certa

Usa 2016, ecco perché Sanders non vincerà mai

Dopo sette sconfitte negli ultimi otto Stati al voto, tra il 22 marzo e il 9 aprile, le primarie di New York in programma domani serviranno a Hillary Clinton per ridare slancio alla sua campagna elettorale, in vista dei due mesi conclusivi di votazioni per la scelta del candidato democratico alle presidenziali statunitensi

Calcio - Serie A

Milan, la rivoluzione truccata di mister Brocchi

Niente bacchetta magica per mister Brocchi, ma il suo Milan ha mostrato fin da subito un’altra faccia: coraggioso, per nulla attendista, pronto a pressare alto e sfidare la squadra avversaria. Il 5% preteso dal tecnico rossonero alla vigilia si è visto in campo, anche se c’è ancora tanto da fare per rivoluzionare sul serio il calcio rossonero.

Gabriel in Egitto per la terza volta in un anno

Caso Regeni, la gaffe del vice della Merkel: «Al Sisi? Un presidente eccezionale»

Oltre al presidente francese Francois Hollande, ieri al Cairo c'era anche il vicecancelliere tedesco, il socialdemocratico Sigmar Gabriel. Ricevuto dal presidente egiziano Abdel Fattah el-Sisi, il ministro dell'Economia tedesco ha detto in conferenza stampa nel palazzo presidenziale: 'Trovo che abbiate un presidente eccezionale'. E il caso Regeni?

Nuovo fallimento al vertice Opec di oggi

Opec, benzina sul fuoco. Come la crisi del petrolio danneggia tutti, anche chi dovrebbe guadagnarci

Dal vertice Opec di oggi è giunta l'ennesima brutta notizia: nessun accordo raggiunto sul possibile congelamento della produzione di petrolio per fronteggiare la caduta dei prezzi. Non è la prima crisi del genere, ma oggi pare particolarmente difficile da risolvere: perché danneggia tutti (Europa compresa), e nessuno pare disposto a fare un passo indietro per ripristinare l'equilibrio