22 luglio 2019
Aggiornato 20:30
l'intervista al presidente

Energia dalla biomassa, ecco l'associazione per promuoverne lo sviluppo

Secondo il presidente dell'associazione, Simone Tonon, la biomassa è un bene prezioso dalla notte dei tempi. E le prospettive delle rinnovabili sono ancora importanti, soprattutto in Italia dove se ne producono 18 milioni di tonnellate

ROMA - A meno di un anno dalla sua nascita, il Comitato Energia da Biomasse Solide consolida il suo percorso e diventa Associazione. La sigla del nuovo statuto a Roma, alla presenza dei soci fondatori: Biolevano, Biomasse Italia, Biomasse Crotone, Bonollo Energia, C&T, Fusine Energia, San Marco Bioenergie, Serravalle Energy, Sardinia Bio Energy e Zignago Power. Simone Tonon, già portavoce del Comitato, è stato eletto all unanimità Presidente dell Associazione EBS. Proprio con Tonon askanews fa il punto sulla realtà della biomassa, fonte rinnovabile, e sugli scopi dell'associazione.

La biomassa è un bene prezioso dalla notte dei tempi
La biomassa - spiega il presidente dell'associazione Energia da Biomasse solide - è un bene presente sin dalla notte dei tempi. Per tanti anni è stata utilizzata essenzialmente per la produzione di calore, nei caminetti, o per cucinare. Con le tecnologie poi è stata valorizzata anche per la produzione di energia elettrica. L'associazione ha lo scopo di promuovere questo settore, cioè la produzione di energia elettrica da biomassa che viene raccolta sul territorio nazionale sia da risorse forestali sia da risorse agricole.

Le prospettive delle rinnovabili sono ancora importanti
Un settore quindi fortemente integrato nel tessuto produttivo nazionale e che nel tempo ha acquisito anche la capacità di generare ulteriore sviluppo per esempio nella gestione del patrimonio boschivo, nella gestione complementare dei sottoprodotti agricoli, nella gestione del verde urbano. Cercando di dare valore a qualcosa che invece in precedenza non ne aveva. Secondo Tonon, le prospettive delle rinnovabili in Italia sono ancora importanti. In questi anni, anche grazie al contributo delle rinnovabili, il prezzo dell'energia complessivamente per la componente produzione è sceso e di questo fruiscono tutti i cittadini.

In Italia si producono 18 mln di tonnellate
Il settore può contribuire ancora allo sviluppo delle rinnovabili. In Italia si producono dai 14 ai 18 milioni di tonnellate di biomassa e stimiamo che il settore della produzione di energia elettrica ne impieghi circa 5 milioni. Quali in concreto gli obiettivi dell'associazione? Sono quelli di lavorare per lo sviluppo di rapporti sia con soggetti istituzionali, sia con l'opinione pubblica ma soprattutto con i soggetti economici che vengono in contatto con questo settore. «Siamo convinti che ci sia un enorme valore nella gestione di tutta la filiera della biomassa e proprio su questo concentriamo la nostra azione», ha concluso Tonon.