20 settembre 2018
Aggiornato 00:00

Raiola, nuovo attacco al Milan: ormai è guerra aperta

Ancora una frecciatina velenosa del procuratore italo-olandese nei confronti del club di via Aldo Rossi: «Nulla di personale contro Fassone e Mirabelli, ma non mi fido del loro progetto». Un atteggiamento che rischia di compromettere definitivamente i rapporti tra l’agente (e i calciatori rossoneri della sua scuderia, Donnarumma, Bonaventura e Abate) e il Milan.

La versione di Raiola: «Mi aspetto le scuse per Donnarumma»

Il procuratore più popolare dell’intera stagione (i casi Donnarumma, Verratti e Niang sono stati sulle prime pagine dei giornali per tutta l’estate) è tornato a parlare: «Gigio è rimasto al Milan perchè questo era il suo desiderio, è stato giudicato male da tifosi e stampa e mi aspetto delle scuse per lui».

Milan: la calma in attesa del botto finale

La dirigenza rossonera studia attentamente l'ultima mossa di mercato per non sbagliare l'arrivo più importante, quello del centravanti. Aubameyang, Kalinic, Ibrahimovic, Falcao e i sogni impossibili Belotti e Diego Costa: chi sarà il nuovo bomber di Montella

Caccia al bomber: ora il Milan ha solo tre opzioni

Sembrano definire le linee guida della dirigenza rossonera per quanto riguarda la caccia al bomber. Il prescelto è Diego Costa che però si è promesso all’Atletico Madrid; la seconda opzione è Aubameyang, bloccato però dalle richieste eccessive del Dortmund; la terza idea è quella più suggestiva: Kalinic + Ibrahimovic, per un attacco stellare.

Milan: la maglia numero 7 libera per Cavani

Tra depistaggi, trattative avviate e poi abbandonate e sogni di mezza estate, la suggestione Cavani rappresenta l’ultima frontiera del mercato rossonero. Il centravanti del Psg, con l’arrivo di Neymar a Parigi, potrebbe non accettare il ruolo di comprimario ed accettare quindi la corte di Fassone e Mirabelli.

Ibrahimovic si offre al Milan: ecco le cifre

Clamorosa indiscrezione rivelata dall’esperto di mercato Paolo Bargiggia. Zlatan Ibrahimovic si sarebbe offerto al Milan dal mese di ottobre, quando sarà finalmente vicino alla guarigione dopo il terribile infortunio dell’aprile scorso. Chiesti 7 milioni di euro all’anno e il Milan ci pensa…

Ibrahimovic al Milan, l'ultima suggestione del mercato rossonero

Nuovi sussurri su un possibile ritorno del gigante svedese in rossonero. I rapporti ricuciti tra la dirigenza del Milan e Mino Raiola, dopo il positivo esito della vicenda Donnarumma, autorizzano pensieri positivi. Allo studio un contratto a gettone, con bonus importanti al raggiungimento di determinati obiettivi.

Milan, Ibrahimovic per sbloccare il rinnovo di Gigio

Nella giornata di ieri era attesa la risposta di Donnarumma alla proposta di rinnovo del Milan, ma dall’entourage del calciatore non è arrivato alcun segnale. Anzi, si è rischiato un incidente diplomatico. Tra oggi e domani però è in programma un incontro tra Raiola e Fassone per chiudere la pratica e all’orizzonte si materializza la figura di Ibrahimovic.

Milan, è l’ora di Donnarumma: in settimana incontro chiave con Raiola

Nel pianto amaro dei rossoneri nelle ultime settimane – con la ciliegina arrivata nella debacle interna di ieri sera contro la Roma – come sempre si salva sempre e solo l’estremo difensore, il che è tutto dire sulla situazione del Milan attuale. C’è attesa per il probabile incontro con Raiola in settimana, dal quale potrebbe dipendere il futuro dell’asso rossonero.

Morata, addio al Real: il Milan pronto all’affondo

Il centravanti spagnolo, visto l’impiego part-time deciso da Zidane, sembra deciso a mettere fine alla sua seconda parentesi madridista. Il club di via Aldo Rossi è allineato per tentare l’assalto al bomber, grazie ad un’importante disponibilità economica, ma la concorrenza di Chelsea e Manchester United è ovviamente pericolosa.

Ibrahimovic: «Ritirarmi non è un opzione»

Messaggio su Instagram dello svedese dopo l'infortunio: «Ho anche giocato su una gamba sola, quindi non ci sarà nessun problema. Una cosa è certa: deciderò io quando sarà il momento di dire basta».

Allegri e Ranieri: destini diversi e un denominatore comune

Due allenatori vincenti ma entrambi incompresi. Il primo criticato spietatamente dai suoi tifosi, prima al Milan e adesso alla Juve, il secondo cacciato malamente dalla proprietà thailandese del Leicester, neppure 12 mesi dopo aver condotto il club alla più grande impresa della sua storia.

Milan: Donnarumma, i cinesi e la guerra di Raiola

In casa Milan tiene banco il prolungamento di contratto di Bonaventura, mentre la questione Donnarumma va ancora per le lunghe. La ragione è da ricercarsi nell’indecisione di Raiola che aspetta il closing prima di far firmare Gigio. Ma c’è chi pensa che il problema sia altrove…

Galliani-Marotta-Raiola, la triplice alleanza che scuote il mercato

Il principale oggetto del desiderio juventino, il baby fenomeno rossonero Gianluigi Donnarumma, potrebbe diventare oggetto di contrattazione tra l’ad della Juve Marotta, l’omologo milanista Adriano Galliani e il procuratore del ragazzo, Mino Raiola. Uno scenario apparentemente surreale ma tutt’altro che improbabile.

Bacca o Lapadula, il nuovo dubbio di Montella

Il gol vittoria segnato dall’ex attaccante pescarese, subentrato proprio al colombiano nei minuti finali di Palermo-Milan, riporta a galla un tema caldo: meglio puntare sull’esperienza e il talento offensivo di Bacca o sulla “garra” e la voglia di emergere di Lapadula? In vista del derby un problema in più per mister Montella.