21 ottobre 2018
Aggiornato 23:00

Milan: che differenze con la Juve, anche lo sponsor Adidas chiede il conto

Dopo la firma del contratto decennale tra Milan e Adidas siglata nell’ottobre del 2013, il club di via Aldo Rossi ha imboccato un pericoloso declino, tanto che l’azienda tedesca sembra intenzionata a rinegoziare l’accordo da oltre 18 milioni annui. La nuova proprietà cinese obbligata all'acquisto di top players per ridare vita all’entusiasmo dei tifosi.

La grande verità che ci lascia Roma-Milan

Una rosa inadeguata, cambi non all’altezza dei titolari e l’impossibilità di far rifiatare giocatori che ne avrebbero bisogno. È questo il lascito di Roma-Milan, partita giocata con coraggio e sfrontatezza dai ragazzini di Montella, ma persa per un paio di episodi frutto della stanchezza di alcuni protagonisti.

Il Genoa affonda la Juventus

Simeone segna i primi due gol ed entra nell'azione del terzo, il tutto nella prima mezz'ora. Nella ripresa inutile il gol di Pjanic. Infortunio a Bonucci e soprattutto a Dani Alves (frattura del perone).

Anche il Milan avrebbe il suo dossier arbitrale

Non si placano le polemiche per il gol convalidato e poi annullato da Rizzoli alla Juventus nel match contro il Milan. Così come si parla ancora dei favori ai rossoneri contro Sampdoria e Sassuolo. Ma anche i ragazzi di Montella avrebbero parecchio da lamentarsi per diversi episodi arbitrali di cui però nessuno parla.

Milan, il turnover minimalista di mister Montella

Contro il Genoa, per l’impegno infrasettimanale della giornata di campionato numero 10, il tecnico rossonero vara un mini turnover, potendo contare su un numero limitato di uomini e mezzi. Turno di riposo per Suso, sostituito da Honda, e da Abate, al cui posto giocherà il centrocampista Poli, adattato in difesa per la circostanza.

Montella-Rizzoli, scontro sul gol annullato alla Juve

Non accennano a placarsi le polemiche all’indomani della vittoria del Milan sulla Juve, con annesse discussioni arbitrali. Sulla rete prima concessa e poi annullata alla Juventus è tornato a parlare Vincenzo Montella, ma poi è arrivata anche la presa di posizione del diretto interessato, l’arbitro Rizzoli.

Milan, una rivincita attesa 5 anni

La superlativa vittoria dei rossoneri contro la Juventus rilancia le ambizioni del Milan in campionato, suggellando l’ottimo lavoro di Montella, dei suoi ragazzi e perfino di Galliani. E poi c’è quell’errore arbitrale sul gol di Pjanic che aumenta la goduria dei tifosi ancora feriti dalla drammatica notte del gol di Muntari.

Milan: Gigio e Loca, l’imperativo è volare basso

I due uomini copertina del nuovo Milan di Montella sono senza dubbio i ragazzini terribili Donnarumma e Locatelli, protagonisti indiscussi della vittoria rossonera contro la Juve. Ma i tanti errori commessi dai due nel corso del match devono ricordarci che hanno appena 17 e 18 anni ed è fondamentale farli crescere con calma.

Milan, il Montella-pensiero: scudetto, Europa e gol annullati

Alla vigilia della delicatissima trasferta di Genova che potrebbe consegnare, anche se solo per una notte, il primo posto solitario al Milan, l'allenatore rossonero fa il punto della situazione. L’obiettivo è smorzare l’euforia e restare con i piedi per terra. Ma c’è anche un riferimento alla questione arbitrale.

Milan: è Bentancur il nuovo Mister X, ma c’è la Juve da battere

Svelato il nome del misterioso centrocampista scelto da Montella per il suo Milan: si tratta del giovanissimo regista del Boca Juniors Bentancur, sul quale però la Juventus ha già un’opzione di acquisto che consentirà a Marotta una doppia opzione: pareggiare l’offerta di 15 milioni di Galliani e far partire l’asta oppure lasciarlo ai rossoneri.

Allegri: «Higuain super colpo. Fatto un gran mercato»

L'entusiasmo per l'arrivo di Higuain è palpabile come si comprende dalle parole dell'allenatore: «Gli acquisti della Juventus sono molto forti, non è soltanto Gonzalo Higuain è ma ci sono altri acquisti come Benatia, Pjanic e Piazza».

Arbeloa & co, il Milan cinese è a parametro 0

Ormai la trattativa per la cessione dell’Ac Milan ai cinesi, più che una telenovela sembra diventata una barzelletta. I continui ritardi non fanno che esasperare la pazienza dei tifosi, ma i segnali che arrivano dal fronte asiatico sono tutt’altro che rassicuranti: solo 15 milioni per un mercato che sarà ancora tutto a base di prestiti e parametri 0.

Il Milan, Galliani e il mercato degli altri

Mentre Pjaca si accasa ufficialmente alla Juve e tutte le altri big della nostra serie A trattano i migliori giocatori in circolazione, Galliani è costretto ad imbastire trattative per calciatori di fascia media, senza nemmeno avere il potere contrattuale per chiuderle. È il segno dei tempi della crisi rossonera.

Milan: il mercato è fermo, Galliani no

Tanti i nomi sul taccuino dell’ad rossonero e tante le trattative abbozzate in attesa che venga definito il futuro societario per iniziare a muoversi. Tra i numerosi calciatori monitorati, soprattutto giovani e italiani, come vorrebbe Berlusconi: Immobile, Giaccherini, Lapadula e l’oriundo Vasquez.

Un mese esatto al raduno: ecco quel che resta del Milan

Secondo le indiscrezioni che filtrano da Milanello, tra un mese esatto dovrebbe essere fissato il raduno rossonero che darà il via alla prossima stagione. Peccato che a 30 giorni esatti da quella data del Milan non ci sia praticamente nulla: né proprietà, né dirigenza, né staff tecnico, né squadra.

Milan, la suggestione Sabatini prende forma

Dopo aver annunciato la sua separazione dalla Roma, è partita la caccia alla nuova destinazione per Walter Sabatini. L’opzione Milan sembra al momento quella più calda, soprattutto per l’indiscussa abilità dell’ex diesse giallorosso di scovare i talenti prima degli altri, che colmerebbe l’indiscusso limite di Adriano Galliani.

Berlusconi, Galliani e la grande illusione

Non è certo un momento fortunato questo per il Milan. Oltre agli infortuni e a tutti i problemi di formazione conseguenti, anche la fortuna sembra aver voltato le spalle ai rossoneri. Ma il vero problema, imputabile a Berlusconi e Galliani, è pensare di aver messo su una squadra da Champions, assoluta eresia calcistica.

Roma, un fallimento totale

La clamorosa eliminazione dalla Coppa Italia per mano dello Spezia certifica la crisi ormai irreversibile di una squadra allo sbando e di una società inerme.

La Roma è malata, la stagione è a un bivio

Mercoledì sera la sfida decisiva di Coppa dei Campioni contro il Bate Borisov, domenica la gara scudetto in casa del Napoli. La squadra è in confusione, Garcia vacilla, i giallorossi rischiano di riporre nel cassetto già a Natale obiettivi ed ambizioni

Milan: preso Bertolacci, ora Witsel e Bacca

Concluso il primo affare per il club rossonero, si tratta del centrocampista appena riscattato dalla Roma che arriverà a Milano per 20 milioni di euro. Ma non sarà certo lui uno dei due colpi sensazionali annunciati da Galliani. Si lavora per Witsel e Bacca. E c’è sempre Ibrahimovic…

Garcia: «La Roma sarà rispettata anche in Europa»

Provato dalle recenti delusioni accumulate in campionato, il tecnico francese punta tutta sull’Europa League per risollevare le sorti di una stagione altrimenti compromessa. Anche Florenzi è pronto a dare battaglia contro il Feyenoord: «Vogliamo arrivare lontano».

Gervinho: «Ora vinco con la Roma»

Arrivati a Roma i due ivoriani Doumbia e Gervinho, freschi vincitori della Coppa d’Africa. L’ex Arsenal, mancato molto a Rudi Garcia, è tornato per vincere: «Sono un po’ stanco ma per domenica voglio esserci». Domenica contro il Parma Cole torna titolare, turno di riposo per Pjanic influenzato.

Garcia snobba la Juve

Il tecnico giallorosso dichiara poco interesse per il risultato di Fiorentina-Juve, rilancia Strootman da titolare e chiama all’ordine i suoi: «Ora c’è il Sassuolo, vietato pensare al Manchester City».

Garcia carico: «Vogliemo vincerle tutte». Ma scoppia il caso Strootman

Il tecnico giallorosso risponde a tono alle provocazioni di Allegri: «Non abbiamo bisogno di stimoli esterni, la nostra ambizione è lo scudetto». Un pensiero di Garcia anche a Castan: «Tornerà al 200%». Preoccupano piuttosto le indiscrezioni provenienti dall’Inghilterra riguardo un presunto accordo tutto olandese tra Strootman e van Gaal.

Totti: «Pjanic è il nostro principino»

Il capitano romanista: «Mi è sempre piaciuto, ho un debole per lui per come gioca e per il rapporto che ho con lui. Per i giocatori forti ho un debole». Ljajic: «Facile giocare con Francesco».

Roma, Garcia annuncia il «rompete le righe»

I giallorossi chiudono una stagione indimenticabile, con un fantastico secondo posto in campionato e l’accesso diretto alla prossima Champions League. Il tecnico è entusiasta del progetto: «È un gruppo fantastico ed il rinnovo di Pjanic un gran bel segnale».

La Sud rovina la festa della Roma. Pallotta duro: «Non si fa così»

«I tifosi non hanno onorato la grande stagione della Roma», con queste parole, il presidente della Roma ha manifestato tutto il proprio disappunto per l’atteggiamento tenuto dalla curva giallorossa nel corso della partita persa contro la Juve. La bella notizia è che Pjanic ha firmato il rinnovo fino al 2018. Intanto la procura chiede la prova tv contro Chiellini per la gomitata inferta al bo

Pjanic: Impossibile la Roma senza De Rossi

Il centrocampista giallorosso: «E' un giocatore fortissimo». Nonostante la stagione sia ancora lunga Pjanic dà la carica in vista della prima partita del 2012 contro il Chievo: «Aspiriamo ad un posto in Champions League»