20 novembre 2019
Aggiornato 17:00

Coppa Italia: Juventus, in finale di rigore

Qualificazione in bilico fino ad un quarto d’ora dalla fine. Fatale la decisione arbitrale di Fabbri che segna in maniera irrimediabile il match. Chiellini, ammonito, salterà la finale.

Chiellini, ammonito, salterà la finale di Coppa Italia
Chiellini, ammonito, salterà la finale di Coppa Italia ANSA

MILANO - Massimiliano Allegri non molla di un centimetro: dopo aver vinto tre scudetti e tre Coppe Italia nell’ultimo triennio, l’incedere poderoso dei bianconeri continua. Nemmeno una bella Atalanta è riuscita a frenare la corsa di Buffon & compagni, anche stavolta - bisogna dirlo - agevolati da una decisione arbitrale che farà molto discutere. È il minuto 73 quando Matuidi finisce a terra dopo un contrasto con Rizzo. L’arbitro Fabbri senza esitazione indica il dischetto e a nulla valgono le proteste dei bergamaschi. Sul dischetto si presenta Pjanjc che trasforma in rete.
Poco prima del vantaggio della Juventus, da segnalare una clamorosa occasione fallita dal Papu Gomez, con palo colpito a porta vuota, e una traversa piena del brasiliano Douglas Costa.
Giorgio Chiellini, ammonito per gioco falloso al 13’ del primo tempo, salterà per squalifica la finale di Coppa Italia contro la vincente di Lazio-Milan.