27 giugno 2017
Aggiornato 09:00
> <
RSS

Businarolo: grazie a Renzi, addio processi più brevi

Oggi, alla Camera, si discute di intercettazioni e prescrizione. E, per entrambi i provvedimenti, la strategia del M5S potrebbe essere decisiva. Ma la grillina Francesca Businarolo annuncia, al DiariodelWeb.it, che le proposte del Movimento sulla prescrizione - allungamento dei tempi e sospensione dopo la sentenza di primo grado - sono già state bocciate dalla maggioranza.

Molteni: Pene doppie per i furti? L'escamotage di Renzi per far dimenticare le depenalizzazioni

Poco dopo l'approvata depenalizzazione di 157 reati minori, Alfano annuncia l'emendamento che raddoppia le pene per i furti nelle case. Per Nicola Molteni, però, si tratta solo di un tentativo di distrazione rispetto alla «disastrosa condotta» del Governo in tema giustizia. Condotta che, per altri, è una prima risposta all'emergenza carceri per cui siamo stati sanzionati dall'Europa.

De Poli: Addio giustizia in Veneto

Non c'è pace per il Veneto, almeno in tema giustizia. Dopo la vicenda di Stacchio, dopo i tanti appelli di Zaia a causa della dilagante criminalità per cui vorrebbe addirittura veder schierato l'esercito, ad aggravare la situazione giunge la prossima uscita di 7000 unità dai tribunali veneti, denunciata da De Poli. Una carenza di organico che metterà in crisi il sistema giudiziario regionale.

Mattarella firma la legge, poi rassicura le toghe

Gli effetti della nuova legge sulla responsabilità civile dei magistrati andranno valutati «attentamente»: Sergio Mattarella, da «custode» dei valori costituzionali anche in veste di presidente del CSM, rassicura i magistrati dopo le polemiche suscitate dalla riforma della legge Vassalli, che lui stesso ha firmato insieme al Governo Renzi.

Ferraresi: «Hanno voluto punire i magistrati»

E' legge la responsabilità civile dei magistrati, promossa alla Camera con 261 voti favorevoli. Ne è orgoglioso il ministro della Giustizia, Andrea Orlando: «Ora i cittadini saranno tutelati». Ma l'ANM parla di un'intimidazione nei suoi confronti, e anche il M5S è contrario alla riforma. L'On. Vittorio Ferraresi, parlamentare grillino, ha rilasciato un'intervista ai microfoni di Diario.

Processo telematico? Sì, ma non troppo

Mirella Liuzzi (M5S) riporta alla Camera il caso di un avvocato che, per non aver depositato le copie cartacee di cortesia delle memorie finali, è stato multato dal tribunale di Milano per 5000 euro. Peccato che il processo civile telematico dovrebbe servire proprio per evitare burocrazia e cataste di documenti cartacei.

Sulla strada di Renzi e Mattarella il macigno giustizia

La riforma della giustizia è uno dei temi caldi su cui il nuovo Capo dello Stato è atteso al varco. Dopo la riforma del processo civile, è tempo di affrontare definitivamente molti nodi: amnistia, indulto, ma anche falso in bilancio, corruzione, autoriciclaggio e tempi della giustizia. In un Paese in cui circa 165.000 processi all'anno cadono inesorabilmente in prescrizione

Businarolo: Orlando combatte la corruzione con armi scariche

Dopo che il Ministro della Giustizia Andrea Orlando ha parlato di corruzione di «dimensioni intollerabili», Francesca Businarolo (M5S) spiega quali siano, a suo avviso, i provvedimenti da adottare. Innanzitutto, una ricompensa in denaro per le gole profonde, che incoraggi i cittadini a superare l'etica del «guarda e passa». E sembra che la proposta cominci a raccogliere l'interesse del Ministero

Katainen loda le riforme di Renzi e promuove il piano Junker

Il vicepresidente della Commissione europea ha parole di miele per le iniziative in cantiere dell'esecutivo italiano, che ha giudicato «importanti e giuste», perché «aumenteranno la competitività». Poi ha difeso il nuovo Fondo sugli investimenti strategici da 315 miliardi di Junker, che «non distribuisce finanziamenti a fondo perduto, ma prestiti a tassi inferiori a quelli di mercato»

Gasparri: allungare la prescrizione non serve

Dopo che il Ministro della Giustizia Andrea Orlando ha annunciato, per domani, il testo di riforma del processo pensale, Maurizio Gasparri ha dichiarato di auspicare una norma che accorci i tempi dei processi. Intanto, Orlando respinge le accuse di lentezza sulle riforme in materia di giustizia: «Abbiamo già introdotto l'autoriciclaggio», ricorda

Napolitano: via il caos dalla Giustizia

Il presidente della Repubblica incontra i nuovi membri del Csm e parla della necessità di riformare la giustizia: la profonda crisi economica che affligge il Paese conferma la non rinviabilità della riforma. Domani, su l'Espresso, Renzi presenta il pool che si occuperà dei lavori della riforma: alla guida il procuratore aggiunto di Reggio Calabria Nicola Gratteri.

Putin e riforme, Berlusconi chiama Renzi

L'ex Cav è convinto di poter mettere utilmente a disposizione la sua esperienza e i suoi contatti diretti. Uno in particolare, quello con Vladimir Putin che negli ultimi giorni avrebbe sentito spesso e lungamente. Anche per questo, non ama molto l'idea di restare con le mani in mano, di non essere «consultato».

> <