20 settembre 2019
Aggiornato 09:30
Italia assediata

La storia di Nicolae V.: faccio il ladro in Italia perché avete delle leggi ridicole

Dove rubare tranquilli se non nel Belpaese? L’Italia è il paese dei balocchi, il luogo in cui è più facile farla franca, in cui le leggi valgono solo per gli italiani ormai, dove in galera non ci vai mai e comunque quando esci puoi delinquere ancora tanto non succede niente

Un ladro in azione ripreso dalle telecamere si sicurezza
Un ladro in azione ripreso dalle telecamere si sicurezza ANSA

ROMA - Dove rubare tranquilli se non nel Belpaese? L’Italia è il paese dei balocchi, il luogo in cui è più facile farla franca, in cui le leggi valgono solo per gli italiani ormai, dove in galera non ci vai mai e comunque quando esci puoi delinquere ancora tanto non succede niente. Veniamo presi in giro ogni giorno, ormai in maniera sempre più esplicita. Come ha fatto Nicolae V., romeno di 58 anni in una intervista a Il Tempo. Il suo mestiere? Ladro, specializzato nell’assalto alle abitazioni private. "Io rubo in Italia perché è molto più sicuro" racconta con serenità. Se n'è andato dalla Romania perché là non era così sicuro fare questo lavoro: qui da noi è più facile e si rischia meno. "Ho fatto qualche anno dentro, sono entrato e uscito in più carceri, però alla fine devo rubare per vivere e far vivere la mia famiglia». Qui in Italia il vero rischio è ritrovarsi davanti qualcuno armato oppure incrociare una volante della polizia, nulla più, altrimenti «è un gioco da ragazzi».

"Avete delle pessime leggi"
Raramente chi li sorprende reagisce. Il primo impatto è di incredulità, prima che capiscano qualcosa passa tempo. E comunque dopo i primi errori capisci subito come gira: "Altre volte io e i miei compagni abbiamo commesso qualche errore e ci hanno arrestato. Grazie a Dio abbiamo un buon avvocato e voi avete delle pessime leggi. In Romania certe cose non sarebbero permesse, finisci dentro e non esci più. E lì da noi sono cattivi». Per fare quello che fanno, l'Italia è un posto ideale. «A volte ci sorprendiamo anche noi per la velocità con cui usciamo. Ma non è sempre così, cambia da giudice e giudice». E quando il giornalista gli chiede cosa pensi della legittima difesa sorride persino: «Certo che pure voi fate di tutto per renderci la vita più facile».

Oltre al ladro un lavoro vero
Comunque ufficialmente Nicolae fa anche altro: un lavoro vero, da carpentiere, che lo agevola ancora di più nella sua attività redditizia. "Non lo nascondo, mi aiuta: se entro in una casa in modo ufficiale poi per me è più facile tornarci in altro modo. Entro in casa, guardo, osservo, noto anche che vita fanno i padroni di casa, se hanno animali, se ci sono vecchi all'interno o baby sitter. Spesso così facciamo le doppie delle chiavi». È violento Nicolae? «Cerco di non fare male a nessuno, ma se poi succede... succede».