13 luglio 2020
Aggiornato 07:00
Manifestazione M5s

Prescrizione, Di Maio: «Difenderemo la riforma di Bonafede»

Così il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio, intervenuto dal palco della manifestazione del M5s contro i vitalizi in Piazza Santi Apostoli a Roma

Video Agenzia Vista

ROMA - «Dopo tanti anni con molti opportunisti che facevano i ministri della Giustizia finalmente abbiamo un ministro della Giustizia tutto d'un pezzo e lo dobbiamo difendere, dobbiamo difendere le sue riforme, come la riforma sulla prescrizione che dice a certi signori una cosa semplice: la giustizia è uguale per tutti e non esistono scorciatoie dalla sentenza». Lo ha detto Luigi Di Maio alla manifestazione di piazza Santi apostoli chiamando sul palco Alfonso Bonafede e salutandolo con un abbraccio. «La giustizia è l'unico strumento che abbiamo per tutelare la brava gente, cioè la maggioranza degli italiani», ha concluso Di Maio lasciando la parola al guardasigilli.

Bonafede: «In arrivo 1.000 amministrativi e 500 giudici ausiliari»

«Dal primo settembre 2020 verranno assunte 1000 unità di personale amministrativo e dal 1° gennaio 2021 500 giudici ausiliari nelle Corti d'appello». Lo scrive su Facebook il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede tornando a parlare della riforma del processo penale approvata giovedì dal Consiglio dei ministri.

«Con orgoglio, oggi vi dico che nella riforma c'è una norma fortemente richiesta dai familiari delle vittime delle Stragi - riuniti nel Comitato nazionale 'Noi non dimentichiamo' - negli incontri al ministero: la riforma, infatti, obbliga a dare assoluta priorità di trattazione a processi per delitti quali il disastro colposo conseguente a incendio o disastro ferroviario. Ma anche i delitti colposi di pericolo, come l'azione od omissione colposa che fa sorgere o persistere il pericolo di un disastro ferroviario, di una inondazione, di un naufragio. Processi per loro stessa natura complessi avranno adesso priorità nella loro trattazione», aggiunge.