Il 12 ottobre la consulta della sicurezza di Gorizia scende in Piazza Montecitorio

La spending review ha portato al collasso l'apparato della sicurezza, producendo effetti devastanti sulla tutela dei cittadini, a causa del taglio di 50.000 divise, chiusura degli uffici, inadeguatezza o mancanza di equipaggiamenti, dotazione e formazione, per strada, nelle carceri e nel soccorso pubblico. Le risorse per il contratto prevedono 11euro netti per un agente o un vigile del fuoco

Renzi tende la mano alle Regioni

Il Consiglio dei ministri ha approvato l'atteso decreto che aiuterà i bilanci delle Regioni a schivare il rischio default. Il provvedimento non contiene fondi straordinari o la possibilità di spalmare ulteriormente i piani di rientro, ma chiarisce alcune norme sulla contabilizzazione delle risorse ricevute negli anni scorsi dal Governo.

Governo che va obiettivo che resta

La passione della politica per le tasse sulla prima casa non si placa e l'esecutivo Renzi conferma l'intenzione di eliminare la Tasi e l'Imu per tutti, con l'obiettivo di far tornare la prima abitazione libera da tassazione per i 25 milioni di italiani proprietari, così come avvenuto tra il 2008 e il 2011 e nel 2013.

Rebus spending review, servono tagli per almeno 15 miliardi

In vista della prossima legge di stabilità i motori sono accesi e Renzi ha già incontrato il ministro dell'Economia Padoan e i tecnici della Ragioneria per mettere a punto una mappa di risparmi che possa consentire all'Italia di mantenere inalterati gli impegni europei sul deficit. Manovra da minimo 25 miliardi. Al lavoro il duo Gutgeld-Perotti.

Tutti i siti di Renzi

Il governo non bada a spese quando si tratta di farsi propaganda. E la Corte dei Conti denuncia: i tagli solo a carico dei lavoratori dipendenti. Per gli appalti invece la finanza è pubblica è rimasta più che allegra.

Gurria: «Bene le riforme, ma deve fare di più»

Le riforme economiche hanno aiutato la Slovenia a uscire dalla crisi, ma sono necessarie ulteriori azioni per rafforzare il settore bancario e le imprese, per stabilizzare il debito e per creare lavoro. Lo sostiene l'ultimo rapporto sull'economia del Paese centro-europeo diffuso dall'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico.

Delrio: «Sul Def siamo sereni, tranquilli e d'accordo»

Il Consiglio dei Ministri per l'approvazione del Documento di Economia e Finanza, previsto per la mattinata di oggi, è stato rinviato alle ore 20 di stasera. Il ministro delle Infrastrutture e Trasporti rassicura: «Le carte sono arrivate in tarda sera. Visto che vogliamo fare le cose seriamente ci prendiamo altre 12 ore per la rilettura del testo».