2 giugno 2020
Aggiornato 14:00
Parla il direttore esecutivo del FMI

Spending review, Cottarelli: «L'obiettivo dei 10 miliardi è credibile e raggiungibile»

2 o 3 miliardi possono essere risparmiati da un insieme di misure sulle partecipate

RIMINI (askanews) - L'obiettivo di 10 miliardi per la prossima spending review «è raggiungibile», ma «se si riuscisse ad andare oltre sarebbe ancora meglio». Lo ha detto l'ex commissario straordinario, Carlo Cottarelli, ricordando che la sua stima di risparmi per le partecipate era pari a 2 o 3 miliardi, ma si dovrà attendere da «quello che verrà inserito nei decreti attuativi» del governo.

Cottarelli: La mia stima per il 2016 era perfino superiore
«Dieci miliardi sono credibili e credo che siano raggiungibili - ha detto il direttore esecutivo di Fmi -. La mia stima per il 2016 era più ampia, ma questi sono da aggiungere ai risparmi che sono stati ottenuti con la legge di stabilità del 2015 più quelli che erano derivati con l'intervento di spending review del Dl 66 di aprile 2014, quindi non siamo poi così lontani. Se poi si riuscisse ad andare oltre ancora meglio. Sulle partecipate - ha aggiunto Cottarelli - 2 o 3 miliardi era la stima di risparmi che si poteva raggiungere da un insieme di misure che erano contenute dal mio rapporto sulle partecipate. La legge approvata è una legge delega, che delega appunto il governo a prendere provvedimenti quanto poi sarà possibile risparmiare dipenderà da quello che viene inserito nei decreti legislativi».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal