3 dicembre 2022
Aggiornato 20:30
Immatricolazioni auto | Gennaio 2016

Crescita a doppia cifra per FCA in Europa

Nel primo mese dell'anno Fca ha venduto in Europa oltre 72mila auto con un incremento del 14,5% su gennaio dell'anno scorso a fronte di un +6,2% del mercato continentale. Federauto: «Crescita mercato Italia si assesterà al 7%». Unrae: «Segnali moderatamente positivi accompagnano crescita».

L'interpellanza del deputato Andrea Vallascas

M5S: La Cina compra mezza Italia e Renzi tace

L'Italia continua a perdere la sovranità sulla propria economia e il Governo non muove un dito. La denuncia arriva dal deputato pentastellato Andrea Vallascas che punta il dito sull'assenza di risposte del premier in merito al fenomeno crescente di investitori cinesi in settori strategici della nostra economia

Conference call con gli analisti finanziari

Marchionne: «Nel 2015 conti in nero in tutte le Regioni»

Per l'Amministratore delegato di FCA il 2014 è stato un anno fondamentale, perché «abbiamo messo in pista tutti i pezzi necessari per creare Fca, settima casa automobilistica più grande al mondo e quotata alla borsa di New York, cosa che era nei nostri obiettivi strategici già da diversi anni».

Lo sceicco del Qatar e la Banca Centrale di Pechino investono nel Belpaese

Continua lo shopping in Italia di cinesi e arabi

Dallo sceicco del Qatar alla Banca Centrale della Repubblica Popolare Cinese: gli orientali investono sempre più in Italia. Lo sceicco ha acquistato il celebre "Grand Hotel" di Roma per 110 milioni di euro, mentre la People's Bank of China possiede, dal 14 ottobre, il 2% di Mediobanca.

L'ex gruppo torinese cambia nome

La Fiat non è più la Fiat

Ultimo atto per l'azienda che ha legato per oltre un secolo i suoi destini a quelli dell'Italia. Si chiamerà FCA e parlerà molte lingue, ma non più l'italiano. Nella speranza che tutto questo serva a salvare le fabbriche.

La cassa integrazione in Fiat

Marchionne: Riprenderemo tutti i lavoratori

L'amministratore delegato di Fiat-Chrysler, dal salone dell'auto di Parigi, afferma che una volta che la macchina industriale sarà ripartita, i lavoratori in cassa integrazione rientreranno a lavorare in Fiat. Il ministro del Lavoro Poletti esprime la necessità di un disegno nazionale comune di formazione lavoro.

Tfr in busta paga

Marchionne: «io sto con Renzi»

L'anticipo del Tfr in busta paga è una proposta positiva e il governo va sostenuto «in questa manovra«. Lo ha affermato l'amministratore delegato di Fiat-Chrysler, Sergio Marchionne, secondo cui «l'obiettivo credo sia quello giusto. Dobbiamo smettere di dire no a tutte queste iniziative«.

Auto & Finanza

FIAT, snodo in vista per la fusione con Chrysler

Quello snodo, scrive il Wall Street Journal, è datata dal voto dagli azionisti del Lingotto che entro il 20 agosto scorso avevano il diritto di esprimersi contro l'operazione che porterebbe la nuova Fiat Chrysler Automobiles ad Amsterdam, con domicilio fiscale nel Regno Unito e quotazione a Wall Street.

Fusione FIAT-Chrysler

Marchionne: «Vogliamo vendere 7 milioni di auto all'anno»

«Di fronte alle grandi trasformazioni in atto nel mercato non possiamo più permetterci il lusso di guardare alle nostre attività riducendo la prospettiva ai confini storici o ai domicili legali». Così l'a.d. di Fiat e Chrysler, Sergio Marchionne, parlando nel corso dell'assemblea straordinaria dei soci a Torino, chiamata ad approvare la fusione tra le due società. Elkann: «La nostra famiglia non è

Immatricolazioni auto | Giugno 2014

Fiat in crescita in tutti mercati UE

Nell'Europa dei 28 più le nazioni aderenti all'Efta sono state 1 milione 230 mila le immatricolazioni a giugno, con una crescita rispetto all'anno scorso del 4,3 per cento. Nel progressivo annuo le registrazioni sono state quasi 6 milioni 852 mila, il 6,2 per cento in più nel confronto con lo stesso periodo del 2013.

Difetto specchietto di cortesia

Chrysler ritira 895.000 Suv

Come si legge in una nota della società, i cavi posizionati all'interno dell'aletta parasole possono fare cortocircuito e provocare un incendio se «non riassemblati in modo appropriato dalla concessionaria».

Elezioni | Presidenziali USA 2012

Obama: Romney è un cinico

Dopo le smentite arrivate direttamente da Chrysler e General Motors, lo staff elettorale del Presidente Barack Obama è pronto a lanciare un nuovo spot per respingere l'accusa che l'azienda automobilistica salvata dal Presidente abbia poi deciso di investire in Cina, piuttosto che in America

L'attore spegne la polemica dopo lo spot di Chrysler al Super Bowl

Clint Eastwood: Non sono certo vicino politicamente a Obama

«Voleva essere un messaggio... solo sulla crescita dell'occupazione e sullo spirito americano credo che tutti i politici saranno d'accordo su questo». Nel messaggio pubblicitario, Eastwood si dice fiducioso di una ripresa economica nazionale, alla luce dei dati positivi arrivati dall'industria automobilistica