20 febbraio 2020
Aggiornato 23:24
Auto | FCA

Chrysler affida a Bigland il rilancio di Alfa Romeo

Il giro di poltrone arriva mentre Fiat Chrysler Automobiles (Fca) porta avanti il piano industriale presentato lo scorso 6 maggio e che prevede per Alfa Romeo vendite più che quintuplicate tra il 2013 e il 2018: il target è fissato a 400.000 unità dalle 74.000 vendute l'anno scorso.

NEW YORK - Il tanto atteso rilancio dell'Alfa Romeo in Nord America prende forma con la nomina di un nuovo responsabile del marchio di alta gamma di Fiat. Come comunicato dalla controllata americana Chrysler, Reid Bigland è diventato con effetto immediato responsabile del brand nella regione Nafta (USA, Canada e Messico).
Bigland resta comunque a capo delle vendite USA e amministratore delegato di Chrysler Canada. Il manager aveva preso le redini del marchio Ram nel 2013 contribuendo al rialzo delle vendite americane del pickup truck. Quel ruolo ora è affidato a Bob Hegbloom, nel gruppo dal 1986 e che così diventa membro del NAFTA Leadership Team, di cui Bigland fa già parte (quest'ultimo siede anche nel Fiat Chrysler Group Executive Council).

QUINTUPLICARE LE VENDITE - Il giro di poltrone arriva mentre Fiat Chrysler Automobiles (Fca) porta avanti il piano industriale presentato lo scorso 6 maggio e che prevede per Alfa Romeo vendite più che quintuplicate tra il 2013 e il 2018: il target è fissato a 400.000 unità dalle 74.000 vendute l'anno scorso. Al momento c'è solo un modello Alfa Romeo in vendita in Nord America, la due posti sportiva 4C. Per ulteriori modelli ci vorranno altri due anni.

L'IMPEGNO DI MARCHIONNE - Sergio Marchionne, presidente e amministratore delegato di Chrysler nonché a.d. di Fiat, ha spiegato in una nota che «l'aggiunta di Alfa Romeo nelle responsabilità [di Bigland] indica quanto siamo impegnati nel ripristino di questo marchio nel mercato nordamericano, un processo che è già iniziato con l'introduzione dell'Alfa Romeo 4C. Molto di più è atteso da questo brand nel corso dei prossimi anni così come descritto nel piano quinquennale». Durante quell'evento furono annunciati cinque miliardi di euro di investimenti per il lancio di otto nuovi modelli Alfa Romeo, di cui il primo nel quarto trimestre del 2015 e gli altri sette tra il 2016 e il 2018.
Intanto Fca continua la ricerca di concessionari Alfa Romeo in Nord America. Ne sono stati scelti ufficialmente 86 ma il gruppo conta di arrivare a quota 300 nei prossimi anni.