18 settembre 2019
Aggiornato 08:30
In tanti discorsi si è commosso

Tutte le lacrime del presidente uscente Barack Obama

Le ultime lacrime le ha versate elogiando la moglie Michelle durante il suo discorso di addio, ma per Barack Obama non è una novità commuoversi in pubblico. Ecco tutte le volte che è successo

La sinistra che fa la destra e la destra che fa la sinistra

Clima, sanità e Israele: Trump fa Obama?

Le prime mosse del neo presidente sono estremamente prudenti. In vista una presidenza che potrebbe riservare sorprese

Si parla di 'Warfare'

Chi ci guadagna davvero dall'escalation Nato-Russia

Che crescita economica e guerra, negli Usa, siano fortemente legate non è una novità. E infatti gli Usa hanno una spesa militare superiore alla somma di quelle degli altri 10 Stati più spendaccioni

Chi ha paura di Trump?

Perché la finanza ha paura di Donald Trump

Mentre la Clinton rassicura la finanza internazionale, Trump potrebbe portare a un bello scossone: a partire dalle sue scelte protezionistiche in materia economica

I parenti dei soldati uccisi: è lui il responsabile

Iraq, Blair si difende: «La guerra era la cosa giusta da fare»

L'ex primo ministro Tony Blair si è lanciato in un'appassionata difesa dell'intervento militare britannico in Iraq, nel 2003, dopo che un rapporto ufficiale lo ha dichiarato controproducente e mal concepito

Ma i repubblicani lo sostengono?

Usa 2016, Donald Trump: l'outsider che ha conquistato il GOP

Dopo il ritiro di Ted Cruz, è stata la volta di John Kasich: perché Donald Trump ha letteralmente sbaragliato la concorrenza. Ma l'establishment repubblicana sarà disposta ad accettare l'indigesto tycoon?

Presidenziali USA 2016

George W. Bush scende in campo per il fratello Jeb

L'ex presidente americano George W. Bush è sceso in campo per sostenere la corsa alla Casa Bianca di suo fratello Jeb, candidato del partito repubblicano finora in difficoltà. La South Carolina potrebbe essere l'ultima occasione per rientrare davvero in gara.

Vicine le primarie, tempo di bilanci

La controversa eredità di Barack Obama, a 7 anni dal Nobel

E' stato eletto, nel 2008, al grido di «Yes we can», con la promessa di cambiare l'America (e il mondo) dopo le contestate politiche interventiste di Bush. Nel 2009, il Nobel per la Pace. Oggi, 7 anni dopo, per Obama, è tempo di bilanci. Senza giri di parole

Dopo l'ennesima strage

Ecco perché, nonostante Obama, la legge contro le armi in America non si farà

Il discorso di Obama all'indomani della strage dell'Oregon ne ricorda tanti altri, pronunciati in circostanze simili. La promessa è sempre la stessa: una riforma sul controllo delle armi. Ma, come le altre volte, le probabilità di riuscita sono minime. Ecco perché

Secondo dibattito repubblicano

Trump sempre più protagonista ma Fiorina sorprende

Il magnate newyorchese del real estate si è contenuto più del solito permettendo l'ascesa a sorpresa di Carly Fiorina, l'unica donna presente tra gli 11 aspiranti alla Casa Bianca che ieri si sono sfidati nella biblioteca presidenziale dedicata al quarantesimo presidente Usa Ronald Reagan.

Perché Obama ci ha messo tanto a cambiare la legge antiterrorismo?

Dal Patriot Act al Freedom Act. Bush e Obama, così diversi, così uguali

Da lunedì, il Freedom Act è legge. Rimossi, i punti più controversi della legge antiterrorismo fatta approvare da Bush, dopo gli abusi portati alla luce da Snowden. Ma prima di lunedì, come si è comportato Obama sulla questione? Tanto diversamente dal suo criticatissimo predecessore?

Stati Uniti

Cheney: «Obama è un incompetente»

Questo il severo giudizio dell'ex vicepresidente Dick Cheney e della figlia Liz, che hanno firmato un op-ed sul Wall Street Journal contro Barack Obama: «Raramente un presidente degli Stati Uniti è stato così in torto su così tanti argomenti, alle spese di così tante persone».

Amministrazione Bush

Barack Obama e famiglia, vacanze di Natale alle Hawaii

Per il sesto anno consecutivo dunque la «first family» sceglie le isole nell'Oceano Pacifico per trascorrere le festività natalizie. Quest'anno per il Presidente niente fiscal cliff ma focus sulle agenzie di intelligence

Stati Uniti

Bush scrive le sue «memorie»

Il volume si intitolerà Decision Points, uscirà a novembre: «Spiegherò le mie scelte chiave»