8 dicembre 2019
Aggiornato 21:30
Attacco alla Siria

«Illegali» i raid occidentali in Siria

Lo affermano i giuristi del Bundestag, la Camera dei deputati tedeschi, in una valutazione pubblicata venerdì. Lavrov: «Con raid colpiti anche negoziati». Intanto ispettori Opac raccolgono campioni a Douma

Russiagate

Russia 1996-Usa 2016: chi ha truccato le elezioni presidenziali?

Un raffronto tra le elezioni russe del 1996, che videro sorprendentemente vincere Boris Eltsin, e quelle statunitensi del 2016 vinte da Donald Trump. Storia di ingerenze politiche, trucchi, e accuse farsesche

Ha cercato di difendersi su scandalo informazioni classificate

Trump a Netanyahu: mai fatto il nome di Israele con la Russia

Il presidente Usa Donald Trump, nel corso del suo incontro con il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu, ha cercato di gettare acqua sul fuoco delle polemiche sulla condivisione con la Russia di segreti classificati

Oltre le fake news, oltre la post verità

Trump, i forni di Assad, il Russiagate e lo storytelling: come i media manipolano le nostre ultime (r)esistenze cerebrali

Il presidente Trump anziché regalare gagliardetti e penne antiche al ministro russo Lavrov dona informazioni top secret. Assad è Hitler, incenerisce gli oppositori in un forno crematorio. Dosi sempre maggiori di propaganda vengono somministrate per scuotere il consumatore mediatico occidentale

Cinquantanove missili

Trump bombarda la Siria: il mondo a un passo dalla guerra mondiale

Il presidente Trump è visibilmente manipolato da poteri che vogliono lo scontro con la Russia. I nostri destini sono nelle mani di Vladimir Putin, l'unico che pare aver mantenuto un minimo di razionalità e umanità

La comunità internazionale approva

Attacco Usa in Siria, l'ira di Mosca: è un atto di aggressione

La Russia ha commentato con parole forti la decisione di Donald Trump di bombardare una base militare del regime siriano in risposta al presunto attacco chimico attribuito all'aviazione di Assad

Bilaterale tra il titolare della Farnesina e il suo omologo russo

G20 a Bonn, colloquio Alfano-Lavrov su Siria e Libia

Il G20 a Bonn, in Germania, si è concluso con un colloquio tra il ministro degli Esteri italiano Angelino Alfano e il suo omologo Sergej Lavrov su Siria e Libia

Mattis a meeting Nato e Tillerson aG20 di Bonn

Usa-Ue, gli uomini di Trump in Europa. Pence da Merkel

Il vice presidente Mike Pence, il segretario di Stato Rex Tillerson e il segretario alla Difesa James Mattis si trovano da oggi in Europa. Ecco chi incontreranno

La reazione a sorpresa di Putin

Putin non espelle diplomatici Usa e aspetta Trump

Nessun diplomatico americano verrà espulso da Mosca. Nessuna risposta dunque alle sanzioni di Obama che ha intimato a 35 funzionari russi di lasciare gli Stati Uniti nel giro di poche ore

Verso fine battaglia Aleppo

Siria, Idlib prossima tappa di Assad

Nodo principale meta ribelli che vogliono andare a Nord Paese. Intanto i bombardamenti sui quartieri assediati in Aleppo, come ha dichiarato oggi il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov ad Amburgo, continueranno finché vi saranno «banditi» da eliminare.

Incontri con Mattarella, Gentiloni e in Vaticano

Italia-Russia, oggi e domani Lavrov a Roma e in Vaticano

Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov sarà oggi e domani in Italia, incontrerà il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, l'omologo italiano Paolo Gentiloni e avrà colloqui anche in Vaticano

Incontro con ministri degli Esteri e della Difesa

Haftar a Mosca. I legami tra Putin e la Libia si stringono

La vicinanza a Mosca del generale Haftar, rivale del governo di Unità nazionale di Serraj, non è una novità. E potrebbe essere l'occasione, per la Russia di Putin, per rimettere piede in Nord Africa

Dopo il vertice tra Poroshenko e i leader europei

L'Ue continua a sostenere l'Ucraina. Trump permettendo

Il vertice Ue-Ucraina ha confermato il sostegno (anche economico) dell'Europa a Kiev, e la volontà di rinnovare le sanzioni alla Russia. Ma con Trump cosa accadrà?

Primo incontro con collega dopo l'elezione di Trump

Siria, Lavrov vede Kerry e critica Obama: troppo emotivo

Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov ha messo in dubbio la capacità del presidente uscente degli Stati Uniti Barack Obama di trovare una soluzione ai problemi reali