23 maggio 2022
Aggiornato 17:00
La crisi in Ucraina

Blinken aspetta Lavrov: USA pronti al dialogo

Secondo fonti americane ed europee le risposte a Mosca offrono Putin una duplice scelta: avviare negoziati con Washington e i suoi alleati, inclusa l'Ucraina, o procedere con un'invasione

Antony Blinken, Joe Biden, Vladimir Putin e Sergey Lavrov
Antony Blinken, Joe Biden, Vladimir Putin e Sergey Lavrov Foto: kremlin.ru

Le risposte scritte e «segrete» alla Russia, rilasciate separatamente dall'amministrazione Usa di Joe Biden e dalla Nato, ufficializzano posizioni che Washington e l'Alleanza atlantica sostengono da quando il presidente russo Vladimir Putin ha presentato le sue richieste sulla sicurezza, alcune settimane fa, mentre ammassava truppe russe lungo il confine orientale dell'Ucraina e, più recentemente, a Nord, in Bielorussia.

Secondo fonti americane ed europee, citate dal New York Times, le risposte a Mosca offrono al leader del Cremlino una duplice scelta: avviare negoziati con Washington e i suoi alleati, inclusa l'Ucraina, o procedere con un'invasione e affrontare ciò che l'amministrazione americana ha definito una schiacciante raffica di sanzioni economiche. Funzionari dell'intelligence statunitense affermano tuttavia che Putin non ha ancora preso una decisione, e potrebbe non farlo per diverse settimane.

La risposta USA: un lungo lavoro di preparazione

Funzionari della Casa Bianca hanno stimato che importati autorità dell'amministrazione hanno condotto più di 180 incontri con le loro controparti europee. Una statistica che, secondo quanto spiegato, conferma la volontà di Washington di sviluppare una risposta alle preoccupazioni della Russia sulla sicurezza in piena collaborazione con gli alleati degli Usa. Il ministro degli Esteri ucraino ha dichiarato ieri che il suo paese ha esaminato e approvato le risposte relative al suo futuro, ricordando tra l'altro che Kiev non avrebbe accettato «concessioni» a Mosca «imposte dall'alto».

Dalla NATO «porte aperte» all'Ucraina

Secondo alcuni funzionari che hanno familiarità con i documenti, le risposte dell'amministrazione Usa iniziano con alcuni principi generali. Uno su tutti, inviso alla Russia: la Nato non annullerà la sua politica della «porta aperta», secondo cui qualsiasi stato che voglia aderire all'Alleanza potrà farlo, seguendo un percorso uguale per tutti. A questo proposito, tuttavia, Biden ha notato in una conferenza stampa la scorsa settimana che l'Ucraina avrebbe bisogno ancora di anni prima di poter pensare a un'eventuale adesione.

Washington favorevole a dialogo su controllo armi nucleari

I documenti chiariscono che la Russia non avrà potere di veto sulla presenza di armi nucleari, truppe o armi convenzionali nei paesi membri della Nato. Ma aprono la porta a colloqui sulle restrizioni reciproche sulle armi nucleari a corto e medio raggio, inclusa un ripristino del Trattato sulle forze nucleari a raggio intermedio. Con la loro risposta, inoltre, gli Stati Uniti (e i loro alleati) si dicono disposti a parlare di regole reciproche per limitare le dimensioni e l'ubicazione delle esercitazioni militari; tali limiti assicurerebbero che le manovre si svolgano in futuro lontani dai confini, per non essere scambiati per una forza d'invasione.

Blinken aspetta Lavrov: USA pronti al dialogo

Il segretario di Stato americano Antony Blinken ha affermato che il documento, che gli Usa vorrebbero mantenere segreto perché «la diplomazia ha migliori possibilità di successo se si fornisce spazio a colloqui riservati», suggerisce «misure di trasparenza reciproca per quanto riguarda la posizione delle forze in Ucraina, nonché misure per aumentare la fiducia riguardo alle esercitazioni e alle manovre militari in Europa».

La risposta degli Stati Uniti, ha aggiunto il segretario di Stato, «definisce un serio percorso diplomatico da seguire se la Russia dovesse sceglierlo». A questo proposito, Blinken si aspetta di parlare con il suo omologo russo Sergey Lavrov nei prossimi giorni, quando i funzionari russi saranno «pronti a discutere i prossimi passi». (di Corrado Accaputo)