23 febbraio 2020
Aggiornato 12:30
Adesso è il momento giusto in vista di una normalizzazione

Siria, De Mistura incontra Lavrov: impegno per una soluzione politica

L'inviato delle Nazioni Unite per la Siria Staffan De Mistura ha lanciato un appello da Mosca a moltiplicare gli sforzi in vista di una soluzione politica al conflitto

https://adv.diariodelweb.it/video/askanews/2017/02/20170216_video_16225949.mp4

MOSCA - L'inviato delle Nazioni Unite per la Siria Staffan De Mistura ha lanciato un appello da Mosca a moltiplicare gli sforzi in vista di una soluzione politica al conflitto, nell'imminenza di un nuovo ciclo di negoziati ad Astana, capitale del Kazakistan, per consolidare il cessate il fuoco.

Moltiplicare gli sforzi
Adesso è il momento giusto per moltiplicare gli sforzi in vista di una normalizzazione del processo politico in Siria, ha dichiarato De Mistura, secondo quanto riferito dall'agenzia di stampa ufficiale Tass, nel corso di un incontro a Mosca con il responsabile della diplomazia russa Sergey Lavrov.

L'appoggio dell'Onu ad Astana
De Mistura ha ribadito l'appoggio dell'Onu ai negoziati di Astana, sponsorizzati da Russia, Iran e Turchia, con la partecipazione di delegazioni del regime siriano e dei gruppi della rivolta armata, insieme a una «squadra tecnica» delle Nazioni unite.

Colloqui eterni
I negoziati di Astana sono il sequel di un primo round di colloqui tenuti a gennaio che si erano conclusi senza passi decisivi e sono considerati un preludio necessario alle riunioni di Ginevra del 23 febbraio, questa volta sotto l'egida dell'Onu.

Il protagonismo di Russia, Turchia, Iran
Russia, Iran e Turchia hanno di fatto preso in mano i destini della Siria imponendo il 30 dicembre 2016 un cessate il fuoco tra l'esercito siriano e i miliziani ribelli, sottolineando come non sia praticabile alcuna soluzione militare al conflitto che potrà essere risolto solo attraverso un processo di mediazione politica.