16 gennaio 2019
Aggiornato 17:00
Rivolta in Siria

Unicef: ancora 4mila bambini intrappolati ad Aleppo

Tremila sono stati evacuati. Ma ancora migliaia di minori sono bloccati nella parte est della città siriana. Hanno bisogno di aiuto immediato o rischiano la morte. A lanciare l'allarme è il portavoce dell'agenzia Onu in Italia, Andrea Iacomini

Regime di Damasco controlla le cinque principali città del paese

Siria: crollo totale della resistenza ad Aleppo, è festa nelle strade

Dopo quattro settimane di controffensiva governativa, appoggiata dalle forze armate russe, i ribelli si sono ritirati da sei altri quartieri di Aleppo e di loro non rimane ormai che una piccola sacca di resistenza nella strategica città della Siria settentrionale

Verso fine battaglia Aleppo

Siria, Idlib prossima tappa di Assad

Nodo principale meta ribelli che vogliono andare a Nord Paese. Intanto i bombardamenti sui quartieri assediati in Aleppo, come ha dichiarato oggi il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov ad Amburgo, continueranno finché vi saranno «banditi» da eliminare.

Il dossier siriano tra Ue ed Onu

Russia, nessuna nuova sanzione. Passa la linea Renzi

Durante l'ultimo vertice del Consiglio europeo si è deciso di non confondere il dossier siriano con quello ucraino. Per Renzi «siamo concordi nel dire che bisogna esercitare tutte le pressioni possibili perché si faccia un accordo in Siria»

Ok a processo politico credibile sotto l'egida dell'Onu

Siria, Ue condanna raid russi su Aleppo ma niente sanzioni

L'Ue chiede di porre termine alle atrocità e la cessazione immediata delle ostilità. E valuterà tutte le opzioni possibili se queste atrocità andranno avanti, ha detto il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk

La crisi siriana

Aleppo, 11 bambini uccisi da «bombe barile»

L'attacco si è verificato nella zona di Bab al-Nayrab ad Aleppo Sud mentre nella zona ovest della città, sotto controllo dei governativi, i terroristi hanno uccisi otto civili, tra cui due bambini. Intanto l'ONU accusa: «Assad e Isis hanno usato armi chimiche e gas mostarda».

La crisi siriana

Mosca lancia missili da crociera contro jihadisti siriani

Secondo quanto reso noto dal Ministero i missili hanno colpito due centri di comando e un deposito di munizioni nella zona di Daret Ezaa, a ovest di Aleppo. Le operazioni effettuate dagli incrociatori lanciamissili giungono pochi giorni dopo l'annuncio da parte di Mosca dell'utilizzo di una base aerea iraniana per le incursioni aeree contro i ribelli siriani.

La crisi siriana

Siria, bombardato ospedale pediatrico ad Aleppo

Si parla di vittime tra i pazienti e il personale sanitario. L'ordigno ha colpito l'ingresso dell'ospedale, il più grande della zona, che assiste una media di 1.350 donne e 400 parti al mese.

La Nato: 'considerevole presenza militare russa'

Siria, tregua a rischio. Mosca manda l'artiglieria ad Aleppo

Almeno 40.000 siriani sono fuggiti dagli scontri ripresi nei giorni scorsi nei pressi della città di Aleppo, nel Nord della Siria, dove le forze governative hanno lanciato un'offensiva contro i ribelli nonostante il cessate il fuoco in atto da fine febbraio

Wp avverte su rischi conflitto per procura nella regione

La terza guerra mondiale è in Siria

In vista del possibile cessate il fuoco negoziato dalle potenze mondiali a Monaco di Baviera, che dovrebbe entrare in vigore a fine settimana, ad Aleppo continuano, intese, le operazioni militari

Attivisti: 5 tonnellate lanciate da cargo russo a nord Aleppo

Crisi Mosca-Ankara, la Russia lancia armi ai curdi in Siria

In una mossa che sembra voler intensificare la pressione su Ankara dopo l'abbattimento di un aereo militare russo da parte dell'esercito turco, l'aviazione russa avrebbe paracadutato carichi d'armi in una zona a ridosso della frontiera siriana-turca controllata dalle unità a difesa del popolo curdo siriano

Ucciso un generale dei Pasdaran, Iran promette vendetta

Siria, Mosca intensifica i raid mentre l'Isis minaccia Aleppo

Mosca intensifica le proprie operazioni aeree sulla Siria, mentre le milizie jihadiste dello Stato Islamico (Isis) lanciano un'offensiva verso Aleppo, nella quale è stato ucciso un generale delle Guardie della Rivoluzione (pasdaran) iraniane

La crisi siriana

Offensiva per «liberare Aleppo», ribelli: applicheremo Shariya

In Siria, una nuova alleanza di ribelli islamisti ha dato il via ad una grande offensiva per la «liberazione» della seconda città del Paese, contesa tra le forze del regime di Damasco che controlla la parte occidentale e i ribelli di varie sigle islamiste che presidiano la parte orientale.

La denuncia di Amnesty International

Civili siriani, vittime perpetue di atrocità indicibili

Le forze del regime siriano continuano a commettere crimini contro l'umanità bombardando in modo cieco e indiscriminato la città di Aleppo. Ma Amnesty non risparmia neppure i ribelli, sulla cui coscienza pesano crimini di guerra compiuti con armi imprecise come mortai e razzi artigianali con bombole a gas.

Appianate le tombe in un luogo di sepoltura musulmano in Siria

L'Isis non risparmia nemmeno i cimiteri musulmani

Per il credo dei Jihadisti, è da considerarsi blasfema ogni sporgenza o scritta sulla tomba del defunto. Per questo, la furia dell'Isis non ha risparmiato un cimitero musulmano nella provincia di Aleppo, dove tutte le sepolture sono state spianate.

Altro tassello della crisi siriana

Assad accusa: la Turchia sabota la Siria e sostiene i terroristi

La Turchia avrebbe detto ai ribelli di non cooperare con De Mistura. L'accusa viene da Bashar al Assad, secondo cui Ankara avrebbe sabotato il piano dell'emissario Onu Staffan del Mistura per far cessare i combattimenti ad Aleppo, la seconda città della Siria. La Turchia, con l'Arabia Saudita e il Qatar, continuerebbe a dare armi ai ribelli.

Lo rivela il quotidiano The Guardian

Siria, quattro ostaggi tra cui due italiane in mano alle milizie Isil

Le milizie jihadiste dello Stato Islamico (Is o Isil), responsabili della barbara decapitazione del giornalista americano James Foley, hanno sequestrato di recente quattro persone, tra cui due cittadine italiane, nella zona di Aleppo in Siria. Non è chiaro se si tratti di Vanessa Marzullo e Greta Ramelli.

La crisi siriana

Autobomba nel quartiere cristiano di Damasco, 13 i morti

Mentre un attentato nello stesso stile è stato compiuto ad Aleppo, città della «resistenza» siriana, provocando decine di vittime. Nella capitale siriana, dove è in visita l'inviato speciale Onu e Lega Araba Lakhdar Brahimi, l'autobomba è esplosa di fronte a una stazione di polizia nella piazza di Bab Tuma

Medio Oriente | La crisi siriana

«Damasco usa le bombe cluster»

L'aviaziona siriana avrebbe sganciato recentemente bombe a grappolo nei pressi di Maarat al-Numan, città chiave sulla strada fra Aleppo e Damasco, di cui esercito regolare e ribelli si contendono il controllo. Lo ha affermato oggi l'ong Human Rights Watch (HRW). Turchia chiude spazio aereo a voli civili siriani. Autobomba vicino Damasco: 8 morti, 13 feriti

Esplose due autobombe

Siria, è strage ad Aleppo: almeno 48 le vittime

Gli attentati non sono stati ancora rivendicati, mentre le milizie ribelli hanno attaccato alcune postazioni dell'esercito distruggendo due carri armati: al momento non si ha alcun bilancio delle vittime di queste operazioni, iniziate nella notte. Colpi di mortaio siriano centrano località turca, 3 morti e 9 feriti