18 febbraio 2019
Aggiornato 06:30
La gabbia europea

Borghi (Lega) contro l'euro: «L'Ue? Un cadavere in putrefazione»

«Che problemi abbiamo, che cosa rischiamo ad andare via da questa Unione europea moribonda? Ci perdiamo in termini di import export? Ma figurati! Berlino esporta molto più di quanto noi esportiamo verso quel Paese», ha detto l'economista della Lega Nord, ospite con il filosofo a La Gabbia su La7

La svolta di Trump

Il filosofo Becchi: «Trump sta mettendo fine alla globalizzazione»

Secondo il filosofo, intervenuto a La Gabbia su La7, la posizione del presidente americano è quella di chi non si preoccupa più, come prima cosa, degli interessi delle grandi multinazionali che hanno accumulato profitti a scapito della classe lavoratrice statunitense, ma di chi ha posto questi ultimi al centro della sua politica

cosa c'è dietro i fatti del 2011

Deutsche Bank, Borghi: «La Germania voleva far fallire la Grecia»

Il consigliere regionale della Lega in Toscana, Claudio Borghi, racconta cosa accadde nel 2011 quando lo spread salì a quota 500. E ci svela la strategia della Germania durante la crisi greca, spiegandoci perché l'indagine della procura di Trani sta partendo col piede sbagliato

L'intervista esclusiva all'economista della Lega Nord

«Attenti italiani, l'Europa ci mette le mani in tasca per salvare le banche»

Sapevate che il governo ha recepito la direttiva europea che consente alle banche di prelevare denaro (entro certi parametri) dai conti correnti dei cittadini in caso di insolvenza? Claudio Borghi, economista della Lega Nord, ci illustra le conseguenze. E commenta anche lo stato dell'arte in materia di crisi greca (e ucraina)

Il governatore della Lombardia riapre la polemica

Reddito cittadinanza, Maroni non ubbidisce

La bocciatura di Salvini non ha affetti sull’ex segretario della Lega. Intanto in molti si chiedono a chi giovi escludere a priori ogni possibile convergenza anti Renzi fra il Carroccio e M5S.

Dopo il voto in Trentino Alto Adige

Grillo-Salvini alleanza impossibile. Perché?

Dalle mammografie al reddito di cittadinanza, Lega Nord e Movimento Cinque Stelle continuano a farsi la guerra. Ma siamo sicuri che i loro elettori non vedrebbero bene un avvicinamento delle due uniche forze in grado, al momento, di contrastare il cammino di Renzi?

La Lega nord contro la proposta di Sel e M5s

Borghi dice «no» al reddito cittadinanza

«Il Carroccio è contrario al reddito di cittadinanza, che non rientra né nelle cose che si possono fare né in quelle che si debbono fare». E la proposta del Governatore della Lombardia Roberto Maroni altro non è che «un'astuzia semantica e un'intelligente provocazione per dimostrare che lo Stato e le Regioni non si dimenticano dei poveri». Così responsabile Economia della Lega, Claudio Borghi.

Contestazioni per il segretario del Carroccio

Una ruspa per Salvini

Il segretario della Lega Matteo Salvini, è atteso tra poco al campo rom nell'area ex Cnr di Scandicci, alle porte di Firenze. Al leader leghista i militanti del movimento consegneranno simbolicamente le chiavi di una ruspa parcheggiata vicino al campo.

Lega: in Toscana sinistra non vincerà

Salvini: Meloni? Non do lezioni, ma curioso accordo con Alfano

Il segretario della Lega nord, Matteo Salvini, commenta la scelta di Giorgia Meloni, leader di Fratelli d'Italia, di accordarsi per le prossime elezioni regionali con il Nuovo Centrodestra di Angelino Alfano: «Scelte curiose. Tosi l'ha fatto in Veneto, chi si somiglia si piglia». Il leader pronostica per la Toscana il ballottaggio della sinistra, per la prima volta nella storia della regione.

Per la Lega il decreto Popolari svela intrecci malsani con il partito di Renzi

Borghi: «Dietro ogni buco nelle banche spunta il Pd. Un caso?»

E' diventato legge il tanto discusso decreto sulle banche popolari. E Claudio Borghi, economista della Lega, non ci vede chiaro. Perché, sottolinea, addirittura la Bce ha scritto di essere rimasta stupita per la fretta del governo italiano e per non essere stata interpellata. Una vicenda che, per Borghi, si inscrive nel quadro del «curioso» e «malsano» rapporto tra Pd e aziende di credito.

La Lega mette in guardia dalla «colonizzazione» cinese

Borghi: «E' una lotta impari. Pechino ha le mani libere, noi legate, dall'Europa»

Dopo l'entrata della Cina in Pirelli, si accende il dibattito tra chi considera il boom di investimenti cinesi in Italia un buon segnale, e chi parla di debolezza strutturale della nostra industria. Per Claudio Borghi, l'«exploit» cinese per noi non ha nulla di positivo: perché l'investimento straniero è assimilabile al debito, e l'Italia rischia di cedere tecnologie, brevetti e pezzi di storia.

M5S commenta il documento firmato da Padoan e Cantone

Businarolo: Cantone, il nuovo Di Pietro di questa nuova Tangentopoli?

Il documento firmato da Raffaele Cantone e Pier Carlo Padoan fissa una strategia anti-corruzione da far osservare alle aziende. Tra i punti, dirigenti a rotazione. Ma per Francesca Businarolo, bisognerà impegnarsi soprattutto a far rispettare le norme, a promuovere la trasparenza nelle nomine e a tutelare le gole profonde. Nella speranza che Cantone metta in campo una vasta opera di monitoraggio.

Per la Lega l'inasprimento delle pene non frena la corruzione

Borghi: contro il malaffare usare aziende locali

Secondo Raffaele Cantone, non basta una legge anticorruzione: serve un provvedimento ad hoc per gli appalti. Al DiariodelWeb.it, Claudio Borghi spiega la sua ricetta per combattere il malaffare: più attenzione alla prossimità delle imprese che partecipano ai lavori, e abolire il reato di concussione. Perché non ci siano attenuanti né per chi paga, né per chi incassa.

Continua il corteggiamento del sindaco a Fi. E trova ascolto

Berlusconi usa Tosi per ridimensionare Salvini

Quasi certamente Flavio Tosi non vincerà le elezioni in Veneto, ma solo annunciando la sua candidatura un primo risultato l’ha già ottenuto: quello di spostare i rapporti di forza tra Matteo Salvini e Silvio Berlusconi.

La Lega ricorda che se qualcosa va storto saremo noi a pagare

Borghi: QE utile, ma con il trucco: si chiama «rischio»

Nella polemica tra Mario Draghi e Jens Weidmann, con il primo sostenitore e il secondo detrattore del quantitative easing, interviene Claudio Borghi, spiegando, al DiariodelWeb, che cosa effettivamente sta accadendo. L'operazione «simula» una garanzia che fa abbassare lo spread e i tassi di interesse, ma il trucco c'è: le garanzie le detiene la Bce, il rischio è in gran parte degli Stati.

Per la Lega Nord l'opzione Grexit è imminente

Borghi: «La Grecia deve uscire dall'UE»

E' partito il bazooka di Mario Draghi, ma senza i titoli greci. Il ministro delle Finanze ellenico, Yanis Varoufakis, ha ribadito che il governo di Alexis Tsipras sta facendo tutto quanto possibile per arrivare a un nuovo accordo con Bruxelles, ma bisogna accelerare i tempi. Ai microfoni di DiariodelWeb.it è intervenuto Claudio Borghi, responsabile economico della Lega Nord.

Il candidato toscano della Lega commenta l'attacco hacker al Pd regionale

Borghi: l'Isis contro il Pd toscano? Una bufala grossa come il buco di Mps

Claudio Borghi non si unisce al coro di solidarietà bipartisan creatosi intorno al Pd toscano, che sarebbe stato bersaglio di un attacco hacker firmato Isis. E i tweet politicamente scorretti dell'economista della Lega gettano nell'imbarazzo il Centrodestra toscano. Eppure, Borghi ne è convinto: l'attacco sarebbe solo una bufala, e, per di più, grossa come il buco del Monte dei Paschi.

Il caso della Heta Asset Resolution apre l'era del «bail-in»

Borghi: Banche da salvare? Per l'Europa, a spese dei risparmiatori

Claudio Borghi commenta il fallimento pilotato della Heta Asset Resolution, bad bank austriaca. A rimetterci questa volta, grazie al sistema di bail-in introdotto da regole europee, sono i correntisti. Se tale sistema diverrà generalizzato, spiega Borghi, a pagarne le conseguenze saranno le banche dei Paesi più fragili, e i rispettivi risparmiatori. E le banche non saranno più sicure