6 ottobre 2022
Aggiornato 08:30
Formula 1

Verstappen vince a Baku, per Leclerc il mondiale va in fumo

Redazione

Se il sabato si era chiuso in modo trionfale per la Ferrari con la pole di Leclerc la domenica ha fatto riscoprire una rossa fragile con il doppio ritiro di Sainz prima (problema idraulico) e Leclerc dopo (power unit)

Formula 1 | Gran Premio d'Austria

Minardi: Mercedes sbaglia (troppo), Ferrari ringrazia

Giancarlo Minardi

Agli errori commessi in qualifica dalla Rossa hanno rimediato quelli in gara delle Frecce d'argento, che hanno così riportato Vettel in testa al campionato

Formula 1 | Test Barcellona

Vettel torna alle vecchie gomme... e supera Hamilton

Redazione (CoF)

Giornata di prove importante per la Ferrari, dedicata al confronto tra i due tipi di pneumatici: con quello precedente al GP stacca il 3° posto, davanti alla Mercedes

Formula 1 | Gran Premio d'Australia

La prima pole a Hamilton, davanti alle due Ferrari

Redazione (CoF)

L'anglo-caraibico rifila quasi sette decimi a Kimi Raikkonen, terzo Sebastian Vettel. L'altra Mercedes di Valtteri Bottas è solo decima dopo un incidente

Formula 1 | Gran Premio degli Stati Uniti

Rammarico Buemi: «Dovevo correre io con Toro Rosso, ma...»

Fabrizio Corgnati

L'ex pilota della scuderia di Faenza, oggi impegnato in Formula E con cui vinse il titolo l'anno scorso, rivela di essere stato lui il primo prescelto per riempire il sedile lasciato vuoto dal passaggio anticipato di Carlos Sainz alla Renault. Poi è subentrato Brendon Hartley: «Colpa di problemi con i contratti»

Formula 1

Ripescato 8 anni dopo l'ultimo test: ora debutterà in F1!

Fabrizio Corgnati

Il suo sogno d'infanzia, quello di correre nella categoria regina dell'automobilismo, sembrava destinato a rimanere irrealizzato per sempre. Invece, per il posto che si è liberato nel Gran Premio degli Stati Uniti, la Toro Rosso ha scelto proprio il suo vecchio collaudatore: Brendon Hartley

Formula 1

Ricciardo e Verstappen: Red Bull li blinda, Mercedes e Ferrari li tentano

Fabrizio Corgnati

I due piloti dei Bibitari sono i pezzi pregiati del mercato, sogni proibiti degli altri due top team. I loro contratti scadono rispettivamente a fine 2018 e 2019: «Ed è comprensibile che vogliano guardarsi intorno», conferma il plenipotenziario Marko. Ma il team principal Horner vuole riconfermarli fino al 2020

Formula 1 | Gran Premio del Giappone

Licenziato nel mezzo della stagione: «Domani il mio ultimo GP»

Fabrizio Corgnati

Ora è ufficiale: la Renault è riuscita a liberarsi di Jolyon Palmer, che a Suzuka correrà la sua ultima gara con il team francese. Dal prossimo appuntamento gli subentrerà Carlos Sainz, concesso in prestito dalla Toro Rosso, che a sua volta rimetterà in macchina Daniil Kvyat a fianco di Pierre Gasly

Formula 1 | Gran Premio del Giappone

La Ferrari è la macchina da battere anche a Suzuka

Fabrizio Corgnati

Sebastian Vettel stacca il miglior tempo nella prima sessione di prove libere, girando più veloce di Lewis Hamilton di ben due decimi, a parità di gomme supersoft. Kimi Raikkonen è quarto, molto distante. Nel pomeriggio, sotto una pioggia torrenziale, le Rosse restano ai box e svetta la Mercedes

Formula 1

Kubica, altri due test per guadagnarsi un posto in Williams

Fabrizio Corgnati

Scartato dalla Renault, che gli ha preferito Sainz, il 32enne polacco lontano dai GP da sei anni, da quando fu vittima del terribile incidente nei rally che gli lesionò la mano, è ora in corsa per il team inglese. Dovrà vedersela con la terza guida Paul di Resta, che si confronterà con lui in due giorni di prove

Formula 1

Il volto nuovo della F1: chi è Pierre Gasly

Redazione (CoF)

Conosciamo meglio l'ultimo arrivato nel Mondiale, che debutterà questo weekend nel Gran Premio di Malesia sostituendo Daniil Kvyat alla Toro Rosso. Campione europeo di Formula Renault nel 2013, l'anno scorso conquista il titolo nella serie cadetta GP2 sul filo di lana, prima di emigrare in Giappone

Formula 1

Cambio di piloti in Toro Rosso: «Il più forte resterà nel 2018»

Fabrizio Corgnati

Reduce da una stagione deludente, in cui «tra problemi tecnici ed errori non ha espresso il suo potenziale», come spiega il team principal Franz Tost, il russo Daniil Kvyat viene rimesso in panchina. Al suo posto correrà Pierre Gasly, che avrà la chance di meritarsi il sedile da titolare per il prossimo anno

Automobilismo

Sainz figlio contro Sainz padre, sfida a colpi di traversi

Redazione (CoF)

Duello in famiglia tra le due generazioni di piloti: il genitore campionissimo dei rally, il figlio in Formula 1 con la Toro Rosso. Chi andrà più forte sullo sterrato nei dintorni della loro casa di Madrid, riuscendo a domare una macchina da autocross con 170 cavalli di potenza e appena 300 kg di peso?

Formula 1

Grandi manovre tra McLaren, Toro Rosso, Honda, Renault... e Sainz

Fabrizio Corgnati

La McLaren molla i motori Honda e si prende i Renault (per convincere Fernando Alonso a restare). La Toro Rosso, al contrario, firma con la casa giapponese in vista di un passaggio alla Red Bull per il 2019. E, in cambio, la squadra francese si prende il cartellino di Carlos per sostituire Jolyon Palmer