15 agosto 2022
Aggiornato 18:00
Formula 1

F1 GP Austria, Verstappen non concede nulla: è sua la Sprint race, davanti a Leclerc e Sainz

L'olandese della Red Bull scatta perfetto e fa corsa solitaria, alle sue spalle nella battaglia tra le due Ferrari la spunta Charles. Russell ai piedi del podio davanti a Russell. Splendida rimonta di Perez 5°

F1 GP Austria, Verstappen non concede nulla: è sua la Sprint race, davanti a Leclerc e Sainz
F1 GP Austria, Verstappen non concede nulla: è sua la Sprint race, davanti a Leclerc e Sainz Foto: Red Bull

Tutto facile per Max Verstappen nella Sprint Race che ha aperto il weekend di Zeltweg. Una vittoria mai in discussione, con il campione del mondo perfetto al via e bravo a chiudere con la sua Red Bull la porta a Charles Leclerc, che partiva al suo fianco e ha provato a sorprenderlo.

Battaglia in avvio tra Leclerc e Carlos Sainz con il monegasco che ha dovuto cedere la posizione per poi riprendersela. Con Verstappen in fuga solitaria, il duello tutto Ferrari ha acceso i primi giri di gara, con Sainz che sembrava più veloce di Leclerc e che nel corso del 7° giro ha riprovato ad attaccare il compagno di squadra. Prima lo spagnolo è arrivato lungo alla 3, poi in quella successiva è stata la difesa di Leclerc a chiudere definitivamente la partita in casa Ferrari.

A dare spettacolo è stato Sergio Perez, che dal 13° posto del via è risalito fino al 5° alle spalle di George Russell, e Mick Schumacher, che conferma l'ottimo stato di forma battagliando a lungo per la zona punti, fino a cedere a due giri dalla fine a un tenace Lewis Hamilton. Alle spalle di Perez, completano la zona punti Esteban Ocon 6° con l'unica Alpine in gara (Fernando Alonso si è ritirato prima del via) davanti a Kevin Magnussen con la migloire delle Haas e Hamilton. Schumacher chiude 9° davanti all'Alfa Romeo di Valtteri Bottas e alla McLaren di Lando Norris. Con gli 8 punti della vittoria, Verstappen sale così a quota 189 punti, con Perez che resta 2° a quota 151 e Leclerc che sale a 145, -44 dall'olandese della Red Bull.

Duello Leclerc-Sainz: «Collaboriamo contro Verstappen»

Charles Leclerc ha chiuso la Sprint di Spielberg in seconda posizione. La piazza d'onore è stata frutto di una mini-gara in cui il monegasco non ha mai potuto impensierire il vincitore Max Verstappen, ma si è dovuto difendere dagli assalti del compagno di squadra Carlos Sainz.

«La prima parte è stata complicata - ha detto Leclerc al termine della Sprint - abbiamo dovuto gestire. Max andava molto veloce e ha spinto tantissimo dall'inizio. Io controllavo le gomme per poterlo attaccare alla fine. C'è stata una breve battaglia con Carlos, dopodiché ho cominciato a spingere e ho guadagnato qualcosa, ma il nostro passo era molto simile. È andata così. Domani ci sarà la gara, speriamo di poter partire bene come oggi e mettere più pressione con Max. Cosa ho da dire sulla battaglia con Sainz? Spero che domani si possa collaborare per infastidire Max».

Così carlos Sainz a caldo: «Sono partito bene, ci sono state un po' di lotte all'inizio e sempre in curva 3, prima con Max e poi con Charles; le gare sono così, è stato divertente, forse ho surriscaldato un po' troppo le gomme stando dietro a Leclerc e lì è finita la mia sprint race».

Prosegue lo spagnolo: «Collaborare per raggiungere Verstappen? Vedremo, sicuramente dovremo cercare di migliorare nel passo perché in partenza Max è fortissimo, progressivamente abbiamo accorciato un po' su di lui, domani la gara sarà più lunga, avremo mescole diverse, tutto può accadere. Faremo del nostro meglio per batterlo».