27 giugno 2022
Aggiornato 14:00
Formula 1

GP Spagna, Verstappen trionfa e vola in testa. Leclerc domina e poi si ritira

Il campione del mondo della Red Bull si aggiudica la sesta prova del Mondiale davanti a Perez e Russell. Sorpasso in classifica a Charles che si è ritirato al 28° giro quando era al comando. Sainz 4° davanti a Hamilton, autore di una grande rimonta

Charles Leclerc e Max Verstappen
Charles Leclerc e Max Verstappen Foto: Red Bull

BARCELLONA - Doppietta Red Bull, suicidio Ferrari. Il Gp di Spagna, sesta prova del mondiale di Formula1 va in archivio con l'esito meno desiderato. Charles Leclerc, autentico dominatore del Gp ha alzato bandiera bianca al 27esimo giro per un cedimento del motore. Seconda vittoria consecutiva per Verstappen che diventa il nuovo leader del Mondiale con 6 punti di vantaggio sul monegasco.

L'olandese trionfa in Spagna nonostante i problemi al DRS, un fuoripista e dei sensori capricciosi che lo hanno fatto penare. Sul podio anche Perez che ha ceduto il passo per ordine di scuderia al compagno, e Russell. Quarto posto per la Ferrari di Sainz che, partito male, ha risalito la china fino all'ultimo sorpasso su Hamilton arrivato in debito di benzina al traguardo. Poi Bottas, Ocon, Norris, Alonso.

Verstappen è il nuovo leader del mondiale. Eppure la giornata era cominciata in maniera splendida. Alla partenza buono spunto di Leclerc che sbatte la porta in faccia a Verstappen. Deciso Charles. Perde due posizioni Sainz. Al giro 2 Hamilton va ai box, lenta la sosta dopo la foratura per il contatto con Magnussen. Al settimo giro Boato del pubblico per il sorpasso di Alonso su Vettel, ma fiato sospeso per il testacoda di Sainz in curva 4. La Ferrari dello spagnolo procede senza problemi. Dopo Sainz, anche Verstappen perde la macchina in curva 4. Per il pilota Red Bull, però, il problema sembra sia scaturito da una folata di vento. Rientra terzo dietro Russell. Al giro 14 pit stop per Russell e anche per Verstappen che ha problemi con il suo Drs. Leclerc vola su Russell e Verstappen, perfetto il suo pit stop al giro 22: 2.2 secondi: 5.8 il vantaggio di Leclerc, leader del GP, su Russell. E dopo aver realizzato il giro veloce in 1'27:030 arriva la grande beffa per Leclerc costretto ai box per un cedimento del turbo al 27esimo giro. E' il primo problema di affidabilità della Ferrari in questa stagione.

Scatta in testa la Mercedes di Russell tallonata dalla Red Bull di Perez. Terzo Verstappen che lotta ancora con problemi di DRS; ma con il gioco dei pit stop passa al comando al 38esimo giro davanti al compagno di squadra Perez ed alla Mercedes di Russell. Poi Bottas e la Ferrari di Sainz. Il pit stop di Verstappen rimanda in testa Perez che risponde così al muretto: «Fallo passare? Questo non è leale» ma un giro dopo si sposta per lasciare la testa all'olandese. Finisce così con il doppio sorpasso della Red Bull sulla Ferrari, sia nel mondiale piloti che in quello costruttori. La F1 non si ferma, arriva Montecarlo nel prossimo weekend.

Verstappen: «Vinto grazie alla strategia»

«Sono uscito di pista al via, probabilmente ho perso il posteriore per colpa del vento. Il DRS non funzionava e questo mi ha fatto perdere tempo alle spalle con George». Max Verstappen esprime la propria soddisfazione al termine del Gran Premio di Spagna, sesta tappa del Mondiale F1 2022. Il campione del mondo in carica, nella ghiaia di curva 4 nelle prime fasi della corsa in seguito ad un errore, ha recuperato la leadership dopo una bellissima sfida con Russell. «Il finale è stato ottimo, abbiamo vinto grazie alla strategia».

Leclerc: «Lo stop fa male ma il Mondiale è lungo»

«Un ritiro che fa molto male». Così Charles Leclerc ai microfoni di Sky commenta il ritiro pesantissimo mentre stava dominando il GP Spagna di F1. «La squadra ha fatto comunque un lavoro straordinario sull'affidabilità - continua - anche se questo ritiro fa davvero male. Stavamo dominando la gara, eravamo primi con grande tranquillità devo dire», ha aggiunto.

«Ora non ci resta che guardare il lato positivo del GP Spagna, tutto il lavoro del weekend: primi e veloci nelle FP, pole position e in gara sono tornato a sentire il feeling giusto come non mi succedeva da settimane. La gestione gomme era perfetta fino allo stop. Comunque il Mondiale è ancora lungo, io mi sento fiducioso», ha chiuso Leclerc.

Perez: «Ho lasciato passare due volte Verstappen»

Sergio Perez sorride a denti stretti dopo aver concluso al secondo posto il Gran Premio di Spagna, sesto appuntamento del Mondiale di Formula Uno 2022. Sul tracciato del Montmelò, infatti, il pilota messicano ha completato la doppietta Red Bull alle spalle di Max Verstappen, ma l'aver lasciato passare due volte il suo illustre compagno di scuderia non ha certo fatto sorridere il nativo di Guadalajara. «Bella gara in un bellissimo palcoscenico - esordisce il messicano nel corso delle interviste di rito pre-podio -. Alla fine ho dovuto lasciare strada a Max Verstappen? Penso che avremmo vissuto una bella battaglia, ma alla fine è arrivato un bellissimo risultato per il team».

Sainz: «Partenza difficile»

Quarto posto finale nel Gp di Spagna di Formula1 per Carlos Sainz, la cui gara è stata in salita sin dalla partenza: «La partenza è stata difficile, ho sbagliato la procedura e poi ho preso vento alla 4 e sono andato in testacoda. Ho danneggiato la macchina sul fondo, avevo mancanza di carico e non riuscivo a spingere. Ho dato il massimo per recuperare, non è quello che volevamo ma va bene così. Sto faticando, per il mio stile di guida non va bene e sto lavorando con gli ingegneri per vedere il bicchiere mezzo pieno. Peccato per Leclerc, poteva allungare per il campionato. All'inizio ha sbagliato Verstappen e la Red Bull, può capitare e sarà così per tutto il campionato».