7 dicembre 2021
Aggiornato 09:00
Formula 1

GP Stiria, Verstappen trionfa e allunga su Hamilton. Ferrari: Sainz 6° e Leclerc 7°

L'olandese allunga di altri sei punti su Hamilton e ora dopo 8 gare il distacco aumenta a 18. Domenica prossima si replica su questa stessa pista, con la concreta prospettiva di un bis

GP Stiria, Verstappen trionfa e allunga su Hamilton. Ferrari: Sainz 6° e Leclerc 7°
GP Stiria, Verstappen trionfa e allunga su Hamilton. Ferrari: Sainz 6° e Leclerc 7° Red Bull

Nella sfida Red Bull-Mercedes, Max Verstappen piazza un altro colpo vincendo il Gp sull'A1 Ring di Zeltweg. L'olandese allunga di altri sei punti su Hamilton e ora dopo 8 gare il distacco aumenta a 18. Domenica prossima si replica su questa stessa pista, con la concreta prospettiva di un bis. Alle spalle di Verstappen la seconda Mercedes di Valtteri Bottas, mentre Sergio Perez è giunto quarto. Sesta e settima la Ferrari con Carlos Sainz e Charles Leclerc, entrambe dietro alla McLaren di Lando Norris.

Il contatto al via del monegasco con Gasly ha costretto la prima Ferrari alla sosta immediata e ad una gara in salita dopo aver cambiato l'ala anteriore danneggiata. Bella la partenza di Verstappen che mette subito le cose in chiaro con Hamilton alle spalle. Tra i due 3 secondi di margine con Max in controllo sul campione del mondo inglese. Al 42° giro Sainz ha effettuato la sua sosta ripartendo settimo, un ottimo GP per il ferrarista.

Al 43° brivido: Leclerc ha passato Raikkonen per il 12° posto, ma il finlandese, una volta superato, ha cambiato traiettoria toccando con l'ala anteriore la posteriore destra del monegasco. Enorme il rischio foratura corso dalla Ferrari per la poco calibrata manovra di Kimi. Uno degli ultimi brividi prima del successo dell'olandese.

Verstappen: «Ho sentito subito un buon equilibrio»

«Non sai mai come andrà a finire ma subito ho sentito un buon equilibrio in macchina». Così Max Verstappen a conclusione del Gp di Stiria di Formula1 con l'olandese che ha allungato in classifica sul rivale Lewis Hamilton. «E' stato bello gestire le gomme fin dall'inizio. Si sono fermati ai box un giro prima di noi, abbiamo reagito e abbiamo continuato ad andare avanti, cercando di raggiungere i nostri tempi sul giro, che ha funzionato davvero bene oggi».

E domenica nuovamente in pista, ancora in Austria. Un back to back che potrebbe risultare decisivo per il mondiale. «Questo è davvero positivo, ma dobbiamo dimostrarlo di nuovo la prossima settimana. Daremo sicuramente un'occhiata a cosa possiamo fare meglio. Non vedo l'ora che arrivi la prossima settimana. Va davvero bene [per la Red Bull]. Dobbiamo solo continuare a spingere al massimo e sono fiducioso che possiamo fare di nuovo un ottimo lavoro».

Hamilton. «Poco da fare, la Red Bull più veloce»

«È stata davvero una gara un po' solitaria. Stavo cercando di tenere il passo con quei ragazzi ma, la velocità che hanno, hanno ovviamente fatto dei grandi miglioramenti. Impossibile tenere il passo». Così Lewis Hamilton secondo al traguardo del Gp di Stiria di Formula1. I loro long run - continua - sembrano essere migliori, continuano a tirare fuori quei giri e sui rettilinei perdiamo molto. Tuttavia, oggi abbiamo ottenuto buoni punti come squadra e dobbiamo solo continuare a spingere».

Poi aggiunge: «Sono più veloci, sono solo più veloci. Non c'è molto che posso fare in questo senso. Devo solo continuare a cercare di fare il meglio che posso fare ogni fine settimana. Dobbiamo trovare un po' di prestazioni, abbiamo bisogno di un aggiornamento di qualche tipo, dobbiamo spingere. Non so se sia solo l'ala posteriore o se sia l'aggiornamento del motore, ma dobbiamo trovare delle prestazioni da qualche parte."

La Ferrari: «Contenti del recupero di velocità»

«Oggi il passo della macchina era molto buono, è andata bene con le gomme. Dobbiamo trovare qualcosa per migliorare in qualifica per riuscire a partire più avanti e sfruttare il miglior passo che abbiamo in gara rispetto ai rivali». Così Carlos Sainz dopo il GP di Stiria, chiuso al 6° posto. » L'unico peccato è che ho trovato Hamilton - ha aggiunto Sainz - sono stato 10-15 giri dietro di lui e non ho potuto prendere Norris. Non siamo ancora al livello di Red Bull e Mercedes, ma oggi il passo c'era. Se non fosse stato per quei giri alle spalle di Hamilton avrei preso Lando».

Charles Leclerc è dispiaciuto per il contatto con Gasly al via: «Abbiamo avuto una sensazione molto amara - ha detto il monegasco - da una parte è stata una delle nostre migliori prestazioni, ma senza quel problema all'inizio avremmo potuto fare meglio. Abbiamo fatto grandi sorpassi, la macchina era molto equilibrata. Dietro a questo risultato c'è tanto lavoro, ci dà fiducia per il futuro».

Mattia Binotto, team manager della «rossa» aggiunge: «Oggi abbiamo avuto un buon ritmo di gara - ha detto - è un peccato che Leclerc abbia avuto quell'incidente alla prima curva, tuttavia trovarsi ultimo e risalire al settimo posto con tanti sorpassi è un buon segnale. Nel complesso è stato un weekend positivo, malgrado la qualifica non perfetta. Abbiamo qualche giorno per fare un bilancio complessivo e capire come prepararci per il prossimo weekend. Sono contento per la reazione della squadra dopo il GP di Francia. Non si sono mai disuniti ed hanno lavorato duro. Questo weekend poteva nascondere delle insidie, ma le scelte si sono rivelate corrette per quanto riguarda il ritmo gara. Sono soddisfatto, oggi il nostro passo gara era superiore ai team che girano attorno a noi in classifica, ma abbiamo recuperato solo 4 punti su McLaren. Con il senno di poi in Francia avremmo potuto fare altre scelte, ma non avremmo comunque fatto tanto meglio».