24 giugno 2017
Aggiornato 02:00
> <
RSS

«Parabola» del pugno: Francesco non è Charlie

Lontanissimi i tempi del discorso di Ratisbona di Papa Ratzinger, che opponeva la «ragionevolezza» della fede cristiana con l'irragionevole violenza portata da Maometto (o almeno, così fu da molti interpretato). Francesco, con la «parabola» del pugno, difende il rispetto dovuto a ogni fede. E ricorda che anche i Cristiani uccisero in nome di Dio

Il Papa su Twitter, fra un anno si capirà se ha successo

Joseph Ratzinger si appresta a scrivere mercoledì il suo primo «cinguettio» e a Villa Vigoni, sul Lago di Como, i giornalisti di Italia e Germania, intervenuti per l'annuale incontro nel centro culturale italo-tedesco, hanno discusso ieri sera con Padre Bernd Hagenkord, gesuita dal 2009 a capo della redazione tedesca di Radio Vaticana, dei rapporti tra Vaticano e Mass media

Vespri in Cappella Sistina a 500 anni da Michelangelo

Oggi alle 18 il Papa presiederà nella Cappella Sistina la celebrazione dei Vespri in occasione del 500esimo anniversario dell'inaugurazione, da parte di Giulio II, era il 31 ottobre 1512, della volta dipinta da Michelangelo. «Il grande artista con una impresa immane, in soli quattro anni tra il 1508 e il 1512, affrescò una superficie di più di mille metri quadrati», ricorda Radio Vaticana

E il Papa per la prima volta salutò in arabo

Benedetto XVI l'ha pronunciato in arabo dal sagrato della basilica di San Pietro a conclusione dell'udienza generale del mercoledì. Il Pontefice vuole così manifestare il suo interesse che continua, e il suo incoraggiamento per i cristiani del Medio Oriente, e ricordare a tutti anche il dovere di pregare per la pace in Medio Oriente

Papa: L'unione dell'uomo e della donna è una «buona notizia per il mondo»

Oltre 400 i vescovi arrivati a San Pietro a 50 anni dal Concilio. «Il diventare 'un'unica carne' nella carità, nell'amore fecondo e indissolubile» ha aggiunto il Pontefice, «è segno che parla di Dio con forza, con una eloquenza che ai nostri giorni è diventata maggiore, perché purtroppo il matrimonio, proprio nelle regioni di antica evangelizzi, sta attraversando una crisi profonda»

Papa: Serve purificazione del cuore

Il Pontefice: Non basta l'osservanza rituale, ma si richiede la purificazione del cuore e il coinvolgimento della vita. Con gli anni 60 e 70 si è perso il senso di sacralità dell'eucaristia. Senza sacralità i giovani attratti da idoli consumistici

Papa: La Fede non è un fatto personale

L'omelia di Benedetto XVI stamattina in una parrocchia al Torrino: Il Vangelo deve essere comunicato, annunciato a tutti. Non aspettate che altri vengano a portarvi messaggi diversi, che non conducono alla vera vita, ma fatevi voi stessi missionari di Cristo ai fratelli

> <