22 gennaio 2020
Aggiornato 08:00
Cinema USA

Il ritorno di Johnny Depp

Lo stralunato e affascinante Johnny Depp è Charlie Mortdecai nel film di David Koepp ispirato al primo volume di una trilogia cult degli anni '70.

Serie A | Lazio, 0 - Napoli 1

Higuain firma il sorpasso al terzo posto

Meglio la Lazio dopo aver subito il gol. Poi il Napoli nella ripresa ha avuto le occasioni più nitide per raddoppiare. Decide il pipita con un bellissimo gol, un destro potentissimo che si infila sotto il sette, bruciando Berisha sul suo palo.

Pianeta Apple

Rallentano le vendite di iPhone 6

Dopo l'ottimo andamento di fine 2014, riviste le stime. Dai 51 milioni stimati prima, ora la previsione indica vendite per 48 milioni di unità a livello globale.

Azione Cattolica smentisce: nessuna gaffe dal Papa

«Parabola» del pugno: Francesco non è Charlie

Lontanissimi i tempi del discorso di Ratisbona di Papa Ratzinger, che opponeva la «ragionevolezza» della fede cristiana con l'irragionevole violenza portata da Maometto (o almeno, così fu da molti interpretato). Francesco, con la «parabola» del pugno, difende il rispetto dovuto a ogni fede. E ricorda che anche i Cristiani uccisero in nome di Dio

Informatica

Intel, numeri da record. Male il mobile

Per il periodo terminato lo scorso 27 dicembre, gli utili netti sono arrivati a quota 3,66 miliardi di dollari dai 2,63 miliardi del quarto trimestre 2013. Le attività Mobile e Communications hanno visto una perdita operativa da 1,11 miliardi di dollari, portando il rosso annuale a 4,21 miliardi.

Coppa del mondo di sci

Vonn vittoria e record a Cortina, terza Merighetti

La statunitense raggiunge record di 62 vittorie. Quarta l'altra italiana Elena Fanchini. Il quinto posto consente alla slovena Tina Maze di consolidare il primato nella classifica generale. Male gli azzurri nella discesa di Wengen.

Pd e Fi soffrono dello stesso male: truppe sul filo della ribellione

Renzi e Berlusconi, due leaders e cento correnti

E' in arrivo il tredicesimo Presidente della Repubblica, ed è tutto un susseguirsi di incontri, scontri, riunioni di corrente. Si tratta di decidere il protagonista indiscusso della politica italiana per i prossimi sette anni, e i motori di tutti i partiti si stanno scaldando. Ma l'unanimità d'intenti è ben lontana, sia dentro che fuori i partiti.

Il filmato è parte di una campagna informativa

Come difendersi dai cookie

Video tutorial realizzato dal Garante per la privacy. Il filmato è parte di una campagna informativa che comprende anche una lista di risposte a domande frequenti (FAQ) in tema di informativa e consenso per l'uso dei cookie. Google entra nel mercato dei domini.

Formula 1

Gutierrez: «Alla Ferrari si fa la storia»

Il messicano della Ferrari vuole rilanciarsi nel 2015: «Spero di portare il contributo della mia esperienza con il motore Ferrari nello sviluppo della nuova power unit»

Tennis | Ranking

Fognini sempre numero 18, Pennetta 12

Alle sue spalle fa tre passo indietro Andreas Seppi (n. 46) mentre ne fa tre avanti Simone Bolelli (n. 48). Quarto azzurro nei top 100 Paolo Lorenzi, che sperde quattro posizioni (n. 64).

Basket NBA

Atlanta non si ferma più

Dodicesima vittoria consecutiva per Atlanta che si sbarazza 107-99 di Chicago con 24 di Korver. Non bastano 23 punti e 11 assist di Rose. Golden State vince di 25 su Houston.

Beauty

Vichy, il fondotinta ora si rottama

#tirottAMO è l'ironica campagna della casa cosmetica che permette di ottenere uno sconto su un prodotto make-up consegnando il proprio fondotinta usato nelle farmacie aderenti

Rapporto di 1 a 5 rispetto agli uomini

Il mal di testa è donna

In Italia l'emicrania è quella che colpisce di più - il 12% della popolazione - nel mondo sono due miliardi e mezzo le persone che ne soffrono, 9 milioni i malati in Italia.

La rivincita del Premier sul capogruppo alla Camera di Forza Italia

Renzi a Brunetta: «Il re dei fannulloni in Parlamento»

E' scontro tra il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, e il capogruppo alla Camera di Forza Italia, Renato Brunetta. L'esponente di Fi aveva espresso la volonta - in attesa dell'elezionedel nuovo Capo di Stato - di fermare i lavori inerenti la Legge elettorale, ma la risposta del premier è stata che non ci si ferma perché «siamo chiamati a rispondere ai cittadini».