17 giugno 2019
Aggiornato 15:30
La decisione della Conferenza episcopale americana

USA, da maggio benedizione dei bimbi non ancora nati

Il testo verrà stampato in duplice lingua, inglese e spagnolo, per rispondere anche al crescente numero di fedeli ispanici immigrati nel Paese e, secondo gli auspici, essere dunque pronto per l'uso a partire dal mese prossimo

CITTÀ DEL VATICANO - Potrebbe essere disponibile già nella seconda settimana di maggio, in occasione della festa della mamma, in tutte le parrocchie negli Stati Uniti, il testo del rito della benedizione dei bambini ancora nel grembo materno, che ha ricevuto l'approvazione della Santa Sede. È quanto reso noto dalla United States Conference of Catholic Bishops (Usccb), in una comunicazione di cui l'Osservatore Romano, organo di informazione ufficiale della Santa Sede, dà ampio risalto e spazio.

Il testo sarà pronto per la «Festa della Mamma» - Nella nota della Conferenza episcopale americana si informano i fedeli della «avvenuta concessione della recognitio», l'autorizzazione del rito, da parte della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti. Il testo verrà stampato in duplice lingua, inglese e spagnolo, per rispondere anche al crescente numero di fedeli ispanici immigrati nel Paese e, secondo gli auspici, essere dunque pronto per l'uso a partire dal mese prossimo.
Il cardinale arcivescovo di Galveston-Houston, Daniel N. DiNardo, presidente del Committee on pro-life activities della Usccb ha sottolineato la gioia dell'intera comunità cattolica, osservando di essere «impressionato dalla bellezza di questa benedizione dedicata a una nuova vita umana nel grembo materno». In particolare, è spiegato dall'episcopato, la benedizione è stata preparata «per sostenere i genitori in attesa di un figlio, per favorire la preghiera nelle comunità e il riconoscimento del prezioso dono della maternità e per promuovere il rispetto della vita nell'ambito più vasto della società».