21 settembre 2018
Aggiornato 08:30
Video

Fedriga: «Fuori dall'aula per non legittimare il Governo»

Lo ha detto il capogruppo della Lega alla Camera, Massimiliano Fedriga, durante la protesta messa in atto dai gruppi di Camera e Senato fuori da Montecitorio spiegando la scelta del Carroccio di non partecipare al voto di fiducia sul governo Gentiloni.

Santanchè: «Parisi? Il modello Milano ha fallito»

La «pasionaria» di Forza Italia: «Scegliere leader con strumenti democratici partendo dal basso». Sulla stessa linea anche il Presidente dei Senatori del partito di Berlusconi che ricorda «che i leader non crescono sotto i cavoli». Gelmini: «Alfano deve decidere cosa fare».

Alfano: «Pronti a progetto comune con Forza Italia ma senza la Lega»

L’idea del ministro dell’Interno e leader di Ncd è sempre quella di «dare rappresentanza a milioni di moderati italiani che non si riconoscono nella sinistra ma non possono accettare l’estrema destra di Salvini». Ma stavolta apre esplicitamente agli azzurri. Dura Santanchè: «Trasformismo di Alfano degno del miglior clown»

Brunetta: «Napolitano mette Renzi tra i limoni spremuti»

Lo scrive Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, in un editoriale pubblicato da «Il Giornale»: E propone, dopo il sì al referendum, un nuovo patto del diavolo, da lui ovviamente amministrato, centellinato, gestito, avvelenato.

No al referendum. Meloni: «Dopo non c'è spazio per governi di inciucio»

Il Presidente di Fratelli d'Italia: «Altrimenti tanto vale fare campagna per il sì». Brunetta-Romani: «Nei prossimi mesi ci saranno altri importanti momenti di incontro e confronto per cementificare la coalizione di centrodestra, per vincere il referendum e costruire insieme l'alternativa di governo per il futuro del Paese».

Di Maio contro Renzi: «Campagna d'odio contro Raggi e Appendino»

Giù le mani da Chiara Raggi e Virginia Raggi. Questo il senso del messaggio lanciato su Facebook da Luigi Di Maio, che si scaglia contro Matteo Renzi e contro i media per il trattamento riservato alle sindache di Torino e di Roma. La replica del PD: «Quale odio, siete voi che fate di nascosto».

Fucksia espulsa accusa: «Nel M5s quattro sciamannati al potere»

La Senatrice: «Perché il Movimento ha deciso di fare una mozione contro Maria Elena Boschi e non contro il governo? Perché farla alla Camera e non al Senato dove i numeri sono diversi? Insomma, perché fare una opposizione così fittizia, morbida?». Giarrusso: «Rispettate le regole del nostro Movimento».

«L'informazione tv è schiacciata su Renzi»

Lo hanno denunciato i parlamentari M5s della commissione di Vigilanza RAI: «Dopo aver per anni inveito contro Berlusconi, Renzi e il suo partito ripropongono i suoi stessi comportamenti, occupando Rai e Sky senza ritegno»

Salvini «sfida» Berlusconi alla prova della piazza

Il leader della Lega Nord è già pronto per il dopo-Renzi. Nelle sue parole si legge la volontà di spodestare il governo: «Oggi inizia il processo di sfratto per Renzi e Alfano, con un progetto alternativo, non solo politico, ma anche di vita».

Maroni: Quella della Costituzione non è una riforma ma una «schiforma»

Così il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni ha bollato la riforma costituzionale in discussione in Parlamento, parlando con i cronisti al termine del seminario sulle riforme costituzionali che si è tenuto questa mattina a Palazzo Pirelli: «Renzi vuole cancellare le Regioni per avere più potere»

Salvini: «Un vaffa a Renzi e alla sua buona scuola...»

Il segretario federale della Lega Nord boccia senza appello le misure introdotte dal governo Renzi: «Ci arrivano da tutta Italia centinaia di segnalazioni perché mancano gli insegnanti, soprattutto quelli di sostegno e ci sono tantissimi bambini e relative famiglie in difficoltà».