17 agosto 2018
Aggiornato 21:00

E' in "condizioni imbarazzanti" il padiglione Cluster Bio-mediterraneo

E' stata presentata un'interrogazione parlamentare che denuncia le "imbarazzanti condizioni" e i "potenziali pericoli di stabilità delle strutture" del padiglione che ospita la Regione Sicilia all'interno del Cluster Bio-mediterraneo dell'Expo di Milano, struttura per la quale sono stati investiti circa 3 milioni di euro di risorse della Regione e 11 milioni di euro di fondi Ue.

Primarie centrosinistra, Veneto al voto

Sono tre i contendenti dai quali dovrà uscire lo sfidante di Luca Zaia: Alessandra Moretti, europarlamentare, Simonetta Rubinato, senatrice del Pd e il consigliere regionale Idv, Antonino Pipitone. Favorita la «Ladylike» Moretti, già vice sindaco di Vicenza e caldeggiata dall'attuale sindaco, Achille Variati.

Il 28 settembre primarie centrosinistra per il post-Errani

Lo hanno deciso gli esponenti emiliano romagnoli di Centro democratico, Federazione dei Verdi, Italia dei Valori, Partito democratico, Partito socialista e Scelta civica che hanno sottoscritto in mattinata il regolamento. Le candidature si potranno presentare entro l'11 settembre.

Bari: vince Antonio Decaro (Pd)

Il candidato del centrosinistra con il 65,4 per cento ha acciuffato la fascia tricolore indossata per dieci anni da Michele Emiliano. Mimmo Di Paola non ha superato la soglia del 34,6 per cento dei consensi

Di Pietro «scarica» Ingroia e apre al PD

Di Pietro ha annunciato che la nuova linea, decisa dai lavori dell'esecutivo del partito dopo la debacle elettorale, verrà consacrata da un congresso nazionale straordinario che è stato convocato dal 28 al 30 Giugno

Di Pietro tra PD e Quarto Polo

Il leader dell'Idv Antonio Di Pietro riunisce oggi a Roma l'assemblea generale del partito dopo la tempesta che ha investito l'Italia dei Valori, la mini-scissione capeggiata da Donadi e Formisano, le elezioni politiche alle porte

Anche le fondazioni bancarie dovranno pagare l'IMU

Lo hanno reso noto i senatori, Elio Lannutti, capogruppo dell'Italia dei Valori in commissione Finanze e Alfonso Mascitelli, capogruppo dell'Idv in commissione Bilancio. Giammanco: Senato in linea mio odg su fondazioni bancarie. Casini: Avrei preferito la patrimoniale all'Imu

Di Pietro: Una parte del PD mandante del killeraggio contro di me

Mandanti ed esecutori del «killeraggio» di cui è stato vittima: in una lunga intervista a «Left» Antonio Di Pietro fa nomi e cognomi. E ribadisce di credere ancora nella possibilità di un'alleanza con il Pd dentro il centrosinistra mentre Beppe Grillo «va-da-so-lo»

Di Pietro: Fuori dal Parlamento anche chi è condannato in primo grado

Idv è «da sempre» contro i «condannati in Parlamento». Lo ha detto Antonio di Pietro, commentando le norme che il Governo sta valutando: «Sin dal primo giorno in cui ha iniziato a fare politica, l'Italia dei Valori ha insistito sulla necessità di una legge che impedisse ai condannati di essere candidati». Maroni: «Noi con ramazza anche se dl non è operativo»

Di Pietro a Crozza: Una bugia detta tante volte diventa verità

Il leader IDV scrive dal suo blog al comico: «Caro Maurizio Crozza, in Italia, come sai, non solo i politici rispondono agli interessi di fazione ma anche giornalisti, conduttori e persino uomini e donne di spettacolo si prestano spesso a operazioni di killeraggio per conto del padrino politico di turno». Belisario: «Siamo vivi e pronti a nuovo slancio»

Di Pietro: In Rete tutte le prove della mia innocenza

Il leader dell'IDV: Le accuse rivolte nei suoi confronti comparse sui giornali sono «un'imboscata» per «mettere a tacere una voce scomoda e non cercare la verità». Ma lui è pronto a querelare «i nuovi calunniatori». Zazzera: «Donadi sciacallo, deve dimettersi da capogruppo». Borghesi: «De Magistris rivolga invito a partito non a Tonino»

De Magistris a Di Pietro: Basta partito padronale

«Non vorrei dire faccia un passo indietro, ma uno laterale, beh, sì. L'Idv è colpito dalla questione morale e da una violenta crisi». E' il «consiglio» che il sindaco di Napoli Luigi De Magistris dà ad Antonio Di Pietro in una intervista a Repubblica. Di Pietro: «Su immobili contro di me killeraggio politico»

Di Pietro sogna un cartello elettorale con Grillo, Verdi e PRC

Dicono che Tonino stia facendo tutto da solo e in gran segreto, senza consultarsi con nessuno nel partito. Intanto, il day after il «necrologio» di Di Pietro sull'Idv e l'endorsement di Grillo verso l'ex pm, nell'Italia dei Valori soffiano venti di tempesta. Intanto il PD osserva e valuta «lista civica» de Magistris

Donadi: Grillo vuole Di Pietro, non l'IDV

Antonio Di Pietro «è come Berlusconi io con lui ho rotto definitivamente». Il capogruppo dell'Idv Massimo Donadi dopo aver minacciato le dimissioni è furioso con Tonino che, spiega in una intervista all'Unità, «con noi parlava di rilancio del partito, di date del congresso, poi va al Fatto quotidiano e dichiara sciolto il partito»

L'IDV non processerà Di Pietro

Incassa la «piena fiducia» ma per l'Idv deve partire la fase 2.0. Che porterà, con ogni probabilità, anche a cambiare leader dopo le elezioni politiche. Una rivoluzione nella storia di un partito che fino ad oggi è stato Di Pietro e punto

Di Pietro ha ancora, per il momento, la fiducia del partito

Lo si legge in una nota del partito, che spiega anche che nel contempo l'organismo direttivo ha svolto «un'approfondita analisi critica rispetto ai fatti, in alcuni casi anche sottoposti al vaglio della magistratura, che hanno coinvolto alcuni propri esponenti a livello locale»

Uomo aggredito mentre attacca manifesti Idv: grave 45enne

La vittima, un 45enne di Modica, è stato colpito da un pugno, e cadendo ha sbattuto violentemente la testa. Portato all'ospedale di Ragusa, la gravità della situazione ha reso necessario il trasferimento, in elisoccorso, all'ospedale Cannizzaro di Catania

La7, Mediobanca «scarta» Mediaset

Mediobanca, l'advisor di Telecom Italia Media per la vendita de La7, ha negato i «dati sensibili» a Mediaset perchè l'eventuale acquisizione avrebbe fatto sorgere problemi di concentrazione sui mercati della raccolta pubblicitaria. Lo scrive oggi La Repubblica

Di Pietro: Non ho mai incontrato nessuno dei servizi USA

«La CIA dietro Mani Pulite? Il vice ambasciatore USA ha definito la cosa una stupidaggine, anche se il termine inglese ha un significato peggiore. Quello è». Queste le parole del leader dell'Idv a Tgcom24. Bobo Craxi: «Di Pietro fa lo spiritoso ma tutto è più chiaro». Li Gotti: «La Commissione d'inchiesta è una cretinata»

Di Pietro: Sono «solo» con milioni di italiani

Con il Pd il discorso sembra chiuso perchè «se c'è qualcuno che non vuole più fare una politica riformista e di centrosinistra non sono io, che continuo a farla, ma il Pd. Intercettazioni? Monti mente sapendo di mentire. Fisco? Finora Monti ha dichiarato guerra alle fasce deboli»

Di Pietro: Non confondere la Dirigenza del PD con gli elettori

Le alleanze si devono costruire per fare qualcosa e non contro qualcuno. Il programma che noi dell'Idv approveremo e pubblicheremo il 21-22-23 settembre a Vasto sarà il nostro vademecum per confrontarci con tutte le forze del Paese, allineate o non allineate che siano

Referendum, Di Pietro deposita in Cassazione i 4 quesiti

Due sono «referendum anti-casta»: uno propone l'abolizione di ogni forma di finanziamento ai partiti, mediante cancellazione dell'attuale sistema dei rimborsi, l'altro elimina la diaria dei parlamentari che si aggiunge alle retribuzioni. Altri due quesiti sono invece contro la riforma Fornero del mercato del lavoro

Di Pietro: Da PM accuserei Napolitano

Il leader IDV: Sulla base di una prova documentale, la prova principe perché da parte del Presidente della Repubblica «c'è una confessione extragiudiziale di un reato politico». Massimo Ciancimino: Napolitano ha qualcosa da nascondere

Di Pietro: Rimedi Monti peggiori dei mali

Duro il leader dell'IDV: «Serve un governo politico per il rilancio dell'economia perchè tra le porcherie fatte dal governo, questa è la peggiore». Sulla RAI: Serve un Decreto urgente del Governo per riformare la «Legge Gasparri»

IdV: Occasione sprecata per ridare fiducia agli italiani

«Il ddl di provvedimento sui finanziamenti dei partiti presenta due gravissime inspiegabili contraddizioni: spalanca le porte delle istituzioni pubbliche a soggetti accusati di gravi reati e non impone la rinuncia integrale del finanziamento»

Di Pietro «tende una mano» a Grillo

Il leader dell'IdV: Queste nuove energie ci spronano e ci invogliano a rivoluzionare anche i nostri sistemi di reclutamento. Col PD divisi perchè difendono il Governo per paura delle elezioni. Saremo coerenti, Agcom deve essere Garante imparziale