23 luglio 2019
Aggiornato 10:30

Bassolino: «Serracchiani sbaglia, il candidato conta»

E' la posizione di Antonio Bassolino, ex primo cittadino di Napoli e autocandidato alle primarie del centrosinistra per la sfida di Palazzo San Giacomo in primavera. Formisano: «IdV con il centrosinistra per migliorarlo»

NAPOLI - Debora Serracchiani «torna a sbagliare», ribadendo che deve ricandidarsi chi è stato sindaco. E' la posizione di Antonio Bassolino, ex primo cittadino di Napoli e autocandidato alle primarie del centrosinistra per la sfida di Palazzo San Giacomo in primavera.
«Oggi Serracchiani è tornata a parlare di una norma da fissare per evitare che chi è stato sindaco si ricandidi. Ho già detto che aveva sbagliato e - ha dichiarato Bassolino - torna a sbagliare. Lo stesso segretario Renzi era intervenuto parlando di una moratoria per riparlarne a gennaio - ha proseguito - Ma la moratoria è possibile fino a un certo punto».

Conta la coalizione, conta il programma e poi conta il candidato
Bassolino ha anche commentato le parole del ministro Boschi che, da Ercolano, ha confermato che non si cambieranno le regole delle primarie. «Mi sembra - ha argomentato l'ex governatore della Campania -, una cosa sensata e saggia che ho apprezzato. E' evidente che, siccome parliamo di elezioni dirette, più si andrà avanti più il candidato acquisirà importanza».
«Ho fatto già quattro elezioni dirette, conta la coalizione conta il programma e poi conta il candidato. Per questo mi auguro che nei, prossimi giorni, ci siano altre candidature. Più candidature significative ci saranno, meglio è perché - ha evidenziato Bassolino - farà delle primarie un grande patto democratico. E chi le vincerà deve avere il sostegno leale degli altri candidati e di tutto il partito».
In merito, poi, alla data delle primarie, Bassolino ha concluso: «Credo che il 7 febbraio sia la data migliore per le primarie, a Napoli come a Milano».

Formisano: IdV con il centrosinistra per migliorarlo
Alle prossime elezioni amministrative Italia dei Valori sarà con il centrosinistra in tutti i Comuni che andranno alle urne e parteciperà alle primarie. «Anche se la prossima tornata elettorale amministrativa non avrà valenza politica specifica, certamente offrirà indicazioni sulla tenuta della maggioranza di governo - ha dichiarato in una nota Nello Formisano, portavoce parlamentare di Italia dei Valori -. E' bene, quindi, che il centrosinistra si presenti, in tutti i capoluoghi che vanno al voto, a cominciare da Roma, Milano e Napoli, nella sua veste migliore e con i suoi candidati più competitivi per capacità, competenza e consenso».
«Noi dell'Idv parteciperemo alle primarie nei Comuni in cui si svolgeranno. Dove non si terranno, metteremo a disposizione degli alleati nostre candidature, sapendo bene che le nostre donne e i nostri uomini sono risorse anche in grado di guidare la coalizione», ha concluso il parlamentare.