15 ottobre 2019
Aggiornato 23:30
Emergenza sbarchi

Missione navale in Libia, Alfano: «Chiesta da Sarraj»

Il governo è pronto a «mettere in visione del Copasir la lettera» con cui il capo del governo di accordo nazionale libico ha richiesto al presidente del Consiglio Paolo Gentiloni l'intervento dell'Italia

Per Italia non esiste rischio zero

Esposito (Copasir): Isis si espande, serve collaborazione intelligence di tutti i Paesi

Impossibile escludere attentati in Italia ma l'attenzione è alta: i servizi di sicurezza e le Forze dell'Ordine italiani stanno svolgendo un grandissimo lavoro e ne sono una dimostrazione gli importanti arresti di cellule terroristiche degli ultimi mesi che pianificavano attentati in Italia e all'estero

A chiederlo è Enzo Fasano di Forza Italia

Perché Esposito parla per conto dell'intelligence?

«Assurto a portavoce servizi segreti, assicura la sicurezza dei cieli», ma è soltanto un membro del Copasir. Così Enzo Fasano, senatore di Forza Italia, punta il dito contro il senatore Giuseppe Esposito che nelle ore scorse ha assicurato che il volo dell'elicotterista sul funerale dei Casamonica fosse sicuro

A rispondere alle polemiche il vicepresidente Esposito

Copasir: L'intelligence non c'entra col funerale dei Casamonica

Il senatore di Area Popolare Giuseppe Esposito, vicepresidente del Copasir, risponde alle accuse mosse all'intelligence in merito ai funerali del boss Vittorio Casamonica: «Il pericolo del terrorismo arriva dai Balcani»

Parla il vicepresidente del Copasir

Esposito: «Salvini? E' più vicino ai "no Expo" che ai suoi concittadini»

Giuseppe Esposito, senatore di Area Popolare, riguardo alle devastazioni durante il corteo No Expo a Milano, sottolinea: "Da studiare formule per accertare la responsabilità di chi organizza cortei", ma non risparmia le critiche al segretario del Carroccio.

Copasir su emergenza sbarchi

Esposito: «L'unica soluzione è creare un corridoio umanitario»

Secondo il vicepresidente del Copasir, Giuseppe Esposito, l'unica soluzione per evitare altri morti innocenti è creare «un corridoio umanitario che dal Nord Africa porti in Europa i disperati che fuggono da guerre, soprusi e carestie».

Dopo l'allarme riportato dal Daily Telegraph

Copasir: «Sui barconi disperati, non terroristi»

Il quotidiano britannico Daily Telegraph riporta l'allarme secondo cui sui barconi provenienti dalla Libia si nasconderebbero membri dello Stato islamico pronti ad attentare alla sicurezza dei Paesi europei. A rispondere è Giuseppe Esposito del Copasir: «Paure infondate, quella dei profughi è disperazione».

Parla il duputato M5S membro del Copasir

Tofalo: Contro i «lupi solitari» l'intelligence operi sui social network

Il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, ha affermato che bisogna mantenere alto il livello di attenzione sulla questione terrorismo e dispiega 4800 uomini per presidiare i siti sensibili. Il grillino Angelo Tofalo punta il dito contro i tagli alla sicurezza e sottolinea la necessità di concentrarsi sulla minaccia dei 'lupi solitari'.

Entro l'estate verranno assunti trenta giovani under 30

Minniti: ecco la rivoluzione «copernicana» dei Servizi segreti italiani

Marco Minniti, sottosegretario con delega alla sicurezza nazionale, comunica le modifiche che nei prossimi mesi toccheranno il settore dei Servizi segreti. La situazione internazionale impone, infatti, misure più ferree nel contrasto alla minaccia delle organizzazioni terroristiche dei fondamentalisti islamici.

Sul tappeto proposte innovative, ma per ora è tutto fermo

Antirerrorismo all'italiana: molte idee e pochi fatti

I tragici eventi di Parigi del 7 gennaio scorso hanno riacceso anche in Italia il dibattito sul «pericolo terrorismo». Alle dichiarazioni forti e interventiste della nostra classe dirigente è seguito il solito attendismo. Il Consiglio dei ministri del 20 gennaio scorso non ha affrontato il tema sicurezza, rinviando a mercoledì prossimo. Sullo sfondo uno scontro fra poteri.

Audizione al Copasir

M5s: Renzi evasivo su Eni, Enel e terrorismo

IL M5s accusa il premier Matteo Renzi di aver fatto un'audizione insoddisfacente al Copasir. Dopo mesi di attesa, il presidente del Consiglio è stato evasivo su tutti i temi che riguardavano la Sicurezza Nazionale.

Serivizi segreti

Riassetto 007, De Gennaro Sottosegretario, Massolo al DIS

L'ex capo della Polizia e ex Dis diventa autorità delegata del Governo. Il Presidente del Copasir D'Alema: Bene De Gennaro, ora avanti collaborazione. Fini e Rutelli: Apprezzamento per le nomine

La tragica vicenda svoltasi in Nigeria

Lamolinara, D'Alema incontra Hague: Piena disponibilità dalla Gran Bretagna

Il Presidente del Copasir: Collaborazione per la ricostruzione degli eventi. Durante l'incontro si è inoltre «registrata la comune volontà di rafforzare ulteriormente la cooperazione tra Italia e Regno Unito nel campo della sicurezza e in particolare nella lotta al terrorismo»

L'uccisione dell'ostaggio italiano

Lamolinara, D'Alema: Vicenda condotta con criteri non ragionevoli

Il Presidente del Copasir: Un'operazione di un'ora e mezza difficilmente si può chiamare blitz. Necessari più elementi dalle autorità inglesi. Intanto il leader dei Democratici Bersani chiede di verificare il funzionamento dei nostri Servizi

La morte dell'ingegnere in Nigeria

Lamolinara, D'Alema: Vicenda condotta con criteri non ragionevoli

Il Presidente del Copasir: Un'operazione di un'ora e mezza difficilmente si può chiamare blitz. Terzi: C'è grande collaborazione da parte britannica. Copasir: Necessari più elementi dalle autorità inglesi. Cicchitto: Con governo britannico problema da approfondire

Audizione del presidente del Consiglio

Monti al Copasir, D'Alema: A rischio asset e imprese

L'Italia è un Paese esposto alla minaccia del terrorismo, all'eversione interna, alla minaccia economica, nel senso della speculazione finanziaria e della possibilità di aggressione alle maggiori imprese e agli asset strategici del Paese

Incontro periodico previsto dalla legge

Monti oggi in audizione al Copasir

E' la prima audizione di un presidente del Consiglio da quando è entrata in vigore la legge di riforma dei Servizi segreti. Il predecessore di Monti, Silvio Berlusconi, infatti non ha mai risposto alle ripetute convocazioni del Comitato