18 giugno 2021
Aggiornato 10:30
Centrodestra

Giorgia Meloni: «Non siamo amici di nazioni straniere, difendiamo l'Italia»

La leader di Fratelli d'Italia: «Non comprendo polemiche Volpi, non intendo stare a questo livello. FdI supera la Lega? Notizia è che supera Pd e M5s. Letta marziano, aumentare tasse è fantascientifico»

Giorgia Meloni, Presidente di Fratelli d'Italia
Giorgia Meloni, Presidente di Fratelli d'Italia ANSA

«Spero la vicenda del Copasir si risolva positivamente, non voglio fare polemica, penso che nessuno, alla luce del lavoro fatto da Fdi e da Urso, possa dubitare che qualunque esponente ricoprirà un ruolo lo farà difendendo l'interesse nazionale italiano: non abbiamo amici, non facciamo le cheerleader, non siamo tifosi di nazioni straniere o di leader stranieri ma solo dell'Italia». Lo ha detto la leader di dai Giorgia Meloni intervistata a Radio 24 a proposito delle polemiche sul vicepresidente del Copasir Adolfo Urso accusato dalla Lega di avere rapporti con l'Iran.

«Le polemiche di Volpi - ha aggiunto - non le comprendo e non intendo stare a questo livello: tutti sanno che Volpi è stato eletto presidente del Copasir perché la Lega rivendicò la presidenza una volta passa all'opposizione e Volpi divenne presidente col voto determinante di Urso. Per noi le regole valgono sempre. Mi dispiace sentire parole così dure verso di noi, neanche verso il Pd e M5s le ho sentite, non voglio alimentare la polemica. Se fossimo stati interessati alle poltrone avremmo chiesto tutte le presidenze delle commissioni di garanzia essendo l'unico partito all'opposizione, non lo abbiamo fatto perché se fossimo interessati alle poltrone staremmo al governo».

«FdI supera la Lega? Notizia è che supera Pd e M5s»

Nei sondaggi «non stavo azzannando la Lega ma Pd e M5s che sono stati superati da Fdi, credo che questa sia la notizia. I sondaggi vanno presi con le molle ma vediamo che i primi due partiti in Italia sono due partiti di centrodestra e questo ci fa vedere dove sta la gente rispetto a dove sta il palazzo. La rivalità non mi appassiona e non mi appartiene. Io sono alleata di Salvini, la sfida è lavorare per crescere in modo che dopo le elezioni abbiamo una maggioranza e facciamo cose importanti. Il resto non mi interessa, è buono per i titoli di giornale», ha concluso.

«Letta marziano, aumentare tasse è fantascientifico»

«Penso che Letta sia un marziano. Il fatto di aver lavorato per molti anni alla Sorbona non gli ha fatto capire la realtà in cui opera. Con un Italia nella quale si va verso la chiusura del 40% delle imprese, la povertà che dilaga, stare lì ad aumentare le tasse penso sia francamente fantascientifico. Non si aiutano i giovani così, non è con la dote, se poi non trovi i posti di lavoro, che risolvi il futuro».

«Comunali? Poco intelligente parlarne prima del tavolo»

«Enrico Michetti candidato del centrodestra a Roma? I nomi che stanno circolando sono diversi, ci sono diverse ipotesi ma credo non sia intelligente fare un dibattito prima sulla stampa poi al tavolo. Da settimane chiedo la convocazione di un tavolo: il modo migliore e giusto di operare credo sia arrivare a quel tavolo, parlare con gli alleati, valutare le proposte, decidere insieme e poi commentare le decisioni sui giornali. Noi lavoriamo per vincere: si parla molto delle divisioni del centrodestra ma rimane che a Roma noi andremo con un unico candidato, il centrosinistra ha tre candidati, loro hanno più difficoltà», ha concluso.