17 gennaio 2022
Aggiornato 20:00
La tragica vicenda svoltasi in Nigeria

Lamolinara, D'Alema incontra Hague: Piena disponibilità dalla Gran Bretagna

Il Presidente del Copasir: Collaborazione per la ricostruzione degli eventi. Durante l'incontro si è inoltre «registrata la comune volontà di rafforzare ulteriormente la cooperazione tra Italia e Regno Unito nel campo della sicurezza e in particolare nella lotta al terrorismo»

ROMA - Il presidente del Comitato parlamentare per la Sicurezza della Repubblica, Massimo D'Alema, ha incontrato questa mattina il ministro degli Esteri britannico, William Hague, in relazione alla tragica vicenda svoltasi in Nigeria, che ha portato all'uccisione di Franco Lamolinara e Chris McManus. Lo rende noto il Copasir. In particolare, «il ministro ha risposto alle richieste di chiarimento sui rapporti di collaborazione tra gli organi competenti dei rispettivi Paesi a partire dal momento del sequestro, avvenuto lo scorso maggio, fino allo svolgimento dell'operazione militare».
Il presidente D'Alema «ha espresso il proprio apprezzamento per la disponibilità mostrata dal governo inglese nell'informare il Parlamento italiano attraverso il Copasir e nel corrispondere all'esigenza di acquisire una compiuta ricostruzione degli eventi. Si tratta di un importante segnale di attenzione anche verso i familiari dell'ingegner Lamolinara e verso tutta l'opinione pubblica italiana».
Durante l'incontro si è inoltre «registrata la comune volontà di rafforzare ulteriormente la cooperazione tra Italia e Regno Unito nel campo della sicurezza e in particolare nella lotta al terrorismo».