Milan, grandi manovre in panchina

Il futuro di Sinisa Mihajlovic sembra comunque segnato. Il presidente rossonero non è soddisfatto del rendimento del Milan e sogna di portare finalmente sulla panchina rossonera l’attuale commissario tecnico della Nazionale Antonio Conte. L’alternativa potrebbe essere un altro ex ct, Cesare Prandelli, attualmente libero.

Milan, Romagnoli si. E ora caccia al partner giusto

Chiusa in serata la lunga e faticosa trattativa che, a scanso di improbabili sorprese derivanti dalle visite mediche, porterà Alessio Romagnoli a diventare un giocatore rossonero. L’accordo è stato chiuso sulla base di 25 milioni di euro più bonus. Al Milan adesso è il momento di scegliere il centrale di difesa da schierare titolare accanto al gioiellino azzurro.

Prandelli, il tempo è scaduto

Può considerarsi conclusa l’esperienza di Cesare Prandelli sulla panchina del Galatasaray, dopo l’ennesima sconfitta patita in Champions e l’eliminazione da tutte le competizioni europee. L’ex ct della nazionale fallisce sulla panchina turca, così come era accaduto anche Roberto Mancini, nuovo allenatore dell’Inter.

Cassano show su Buffon, Prandelli e il futuro

Antonio Cassano show nella prima conferenza post mondiale. Dalla Nazionale agli obiettivi del Parma tantissimi i punti toccati: «Posso solo ringraziare Prandelli. In quattro anni ha fatto un lavoro eccezionale, poi qualcuno si è divertito a massacrarlo. Qualcuno si è divertito a buttare sporcizia su me e Buffon. Sarà qualche sfigato».

Rossi: «Conte ct lo vedrei benissimo»

Giuseppe Rossi nella sua prima conferenza stampa stagionale non le manda di certo a dire all'ex ct della Nazionale Cesare Prandelli: «Non mi interessa quello che dice l'ex ct, sono tranquillo su quello che sto facendo adesso e sto pensando solo al futuro, non al passato. Campionato? Vogliamo giocarcela».

Cronaca di un disastro annunciato

Prandelli sul banco degli imputati. L’unica decisione azzeccata del ct azzurro dall’inizio di questa fallimentare spedizione mondiale è stata quella di dimettersi. Colpevole della scelta degli uomini, della confusione sui moduli e di una condizione atletica imbarazzante.

Renzi come Prandelli

«Togliere Renzi dalla guida del governo prima che spiaccichi l'Italia contro il muro dei suoi fiaschi riformistici per finta». Lo scrive «Il Mattinale», la nota politica redatta dallo staff del gruppo Forza Italia della Camera.

Italia-Uruguay 0-1

In una partita di rara bruttezza, come quella messa in scena da Italia e Uruguay, risulta difficile individuare i top. Grande abbondanza invece di candidati al flop: sul banco degli imputati il dimissionario Prandelli, Suarez The Cannibal e l’arbitro Rodriguez Moreno, detto Dracula. Ma solo perché non c’era abbastanza spazio per inserire anche Balotelli, Thiago Motta, Bonucci etc. etc.

Italia-Costarica 0-1

Qual è la vera Italia, quella che ha battuto l’Inghilterra o quella sconfitta dalla Costa Rica, incapace di costruire una sola trama offensiva decente? La risposta arriverà nel match decisivo contro l’Uruguay. Intanto complimenti alla Costa Rica di mister Pinto, già qualificata meritatamente agli ottavi, alla faccia di chi la considerava la cenerentola del gruppo D.

L'Italia fa un bel passo indietro

Gli azzurri perdono 1-0 a Recife contro la sempre più sorprendente Costa Rica che vince 1-0 con gol di Ruiz al 44' e stacca il pass per gli ottavi di finale. Un risultato inaspettato che delinea il girone D dei Mondiali: centroamericani già alla fase ad eliminazione diretta, Inghilterra eliminata e Italia-Uruguay che sarà decisiva, con gli azzurri che potranno accontentarsi del pareggio per proseg