6 dicembre 2019
Aggiornato 01:00

Beckham su Rooney: «È lui il grande talento dell'Inghilterra»

L’ex capitano inglese incoraggia il bomber criticato dai media: «Quando gioca con la Nazionale dà sempre il 110%». Roy Hodgson intanto recupera il centrocampista offensivo dell’Arsenal Oxlade-Chamberlain, infortunato nell’amichevole contro l’Ecuador.

LONDRA - «Ho sempre sostenuto Wayne perché è un grande talento e un grande giocatore». David Beckham si schiera dalla parte di Rooney nell'occhio del ciclone dei media britannici a pochi giorni dall'esordio mondiale che la Nazionale dei Tre leoni avrà il 14 giugno contro l'Italia di Cesare Prandelli. Reduce da un infortunio, l'attaccante del Manchester United fin qui non ha convinto con la maglia dell'Inghilterra ma lo «Spice Boy», in una intervista al «Times», chiede ai tifosi di avere pazienza: «È un cannoniere ma lavora duro anche per la squadra, se non va in gol è sempre di supporto ai compagni e utile come uomo assist - spiega Beckham -. Quando veste la maglia della Nazionale dà sempre il 110%. Credo che gli avversari siano sempre in apprensione quando sanno di dover affrontare un avversario come Rooney».

OXLADE-CHAMBERLAIN SI ALLENA – Respiro di sollievo per Roy Hodgson. Il ct inglese recupera Alex Oxlade-Chamberlain, tornato ad allenarsi dopo l'infortunio al ginocchio subito mercoledì scorso nell'amichevole contro l'Ecuador. Il 20enne centrocampista dell'Inghilterra si è allenato ancora a parte, riprendendo la corsa insieme al preparatore fisico, ma rivederlo in campo è già un passo avanti.