16 dicembre 2019
Aggiornato 13:00
Calcio internazionale

Prandelli, il tempo è scaduto

Può considerarsi conclusa l’esperienza di Cesare Prandelli sulla panchina del Galatasaray, dopo l’ennesima sconfitta patita in Champions e l’eliminazione da tutte le competizioni europee. L’ex ct della nazionale fallisce sulla panchina turca, così come era accaduto anche Roberto Mancini, nuovo allenatore dell’Inter.

ISTANBUL - Dura la vita per gli allenatori italiani all’estero. Ancor più dura se poi si tratta di Istambul, sponda Galatasaray. Dopo il recente esonero di Claudio Ranieri dalla guida tecnica della nazionale greca, è di queste ultime ore l’indiscrezione riportata dal quotidiano turco The Hurriyet, secondo cui il board del Galatasaray avrebbe ormai preso la decisione di licenziare Cesare Prandelli dopo la sconfitta subita dall'Andelecht per 2-0 in Champions League, batosta ancor più grave perchè pone fine alle speranze di qualificazione al turno successivo e cancella i giallorossi dalla geografia del calcio europeo per questa stagione. Sulla decisione, che dovrebbe essere annunciata a momenti, avrebbe influito anche la pesante sconfitta (3-0) subita dai rivali del Trabzonspor e nel complesso un avvio di stagione tutt’altro che all’altezza delle aspettative.

DOPO MANCINI, ANCHE PRANDELLI FALLISCE AL GALA - Così, dopo Roberto Mancini, attualmente sulla panchina dell’Inter e reduce da un’esperienza tutt’altro che brillante in riva al Bosforo, anche Cesare Prandelli, che ha preso la guida del club turco dopo il fallimento del Mondiale con la nazionale italiana, potrebbe dire addio al glorioso club turco, peraltro gratificato da un solido contratto biennale a 2,3 milioni di euro l'anno.