2 giugno 2020
Aggiornato 14:00
Brasile 2014 - Gruppo D

Pirlo, sempre più leader: «Con l'Uruguay come una finale»

Vigilia bagnata per la nazionale italiana. L’ultimo allenamento si è svolto sul terreno di gioco di Natal sotto una pioggia torrenziale ma la carica degli azzurri è altissima. Prandelli confessa: «È la partita più importante della mia carriera».

NATAL - Dopo il grande caldo, la pioggia: la nazionale azzurra è scesa in campo allo stadio «Das Dunas» di Natal per la rifinitura alla vigilia di Italia-Uruguay. Assente solo De Rossi, fermo per una contrattura, il resto del gruppo si è scaldato prima dell'allenamento tattico chiuso ai media. L'allenamento si è svolto sotto una pioggia battente, incessante da questa notte. Le previsioni meteo parlano di pioggia anche per domani, con una temperatura che alle 13 dovrebbe essere attorno ai 28 gradi.

PRANDELLI: PARTITA PIÙ IMPORTANTE MIA CARRIERA - «È la vigilia della partita più importante nella mia carriera professionale». Lo ha detto il ct della Nazionale, Cesare Prandelli, in conferenza stampa all'Arena Das Dunas di Natal a poche ore della sfida decisiva contro l'Uruguay. «È una vigilia particolarmente difficile perchè è dentro o fuori, però nel momento in cui ci sono stati i sorteggi avremmo firmato tutti per giocarci la qualificazione all'ultima partita. Dobbiamo fare pensieri positivi», ha aggiunto.

PIRLO: CON URUGUAY COME UNA FINALE DEI MONDIALI – Accanto al ct Prandelli, anche Andrea Pirlo, uno degli uomini più conosciuti ed amati della nazionale italiana. Il centrocampista della Juventus ha manifestato tutte le sue emozioni a proposito di Italia-Uruguay: «La gara di domani è paragonabile ad una semifinale o a una finale di Mondiale, c'è la stessa tensione e lo stesso entusiasmo».

Cavani e Suarez sono avvisati.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal