25 giugno 2021
Aggiornato 03:00
Brasile 2014 - Gruppo D

Albertini su Balotelli: «Ora dovrà meritare l'azzurro»

Il vice presidente della Figc ha espresso la propria opinione sul delicato caso Balotelli («non ha più colpe di altri») e ha annunciato che i tempi per la nomina del nuovo ct saranno stretti. Intanto prima amichevole dell’Italia il 4 settembre contro l’Olanda.

MILANO – Inevitabile che toccasse anche al vice presidente federale Demetrio Albertini esprimersi sul caso più spinoso della fallimentare avventura azzurra in Brasile, Mario Balotelli: «Dovrà dimostrare di meritare l’azzurro, oppure ci saranno altri. Non è vero che ha più colpe di altri, ma il talento è una missione e va messo al servizio della squadra. La gestione del gruppo prescinde dai singoli, comunque deciderà il nuovo ct». 

TEMPI STRETTI PER IL NUOVO CT - Sul volo di ritorno degli azzurri in Italia si è parlato anche della nuova Italia che nascerà dalle ceneri della nazionale di Prandelli. Albertini ha rassicurato sulla rapidità delle operazioni: «Sul nuovo ct ci saranno tempi stretti. Lunedì ne parleremo in consiglio. Non ci sono i tempi perché a sceglierlo sia il nuovo presidente: gli stessi che lo eleggeranno dovranno prendersi prima la responsabilità della scelta per l’Italia». 

AMICHEVOLE IL 4 SETTEMBRE CONTRO L'OLANDA – Intanto è stato ufficializzato che sarà il 4 settembre la data di ritorno in campo della nazionale, dopo la debacle al Mondiale. Abolita la tradizionale data dell'amichevole Fifa di metà agosto, l'Italia giocherà il 9 settembre a Oslo la prima partita di qualificazione a Euro 2016, contro la Norvegia. Prima, il 4 appunto, è però prevista un'amichevole con l'Olanda da giocare in una città italiana da definire.