19 ottobre 2019
Aggiornato 11:00
Una nuova rotta Sud del gas per l'Italia

Gazprom, DEPA e Edison: accordo per la fornitura di gas russo sulla rotta sud

L'intesa ha rafforzato di fatto il memorandum siglato lo scorso anno dalle tre aziende e l'obiettivo è arrivare secondo l'ad di Edison, Marc Benayoun, a una decisione finale sull'investimento a fine 2018. Descalzi non esclude un coinvolgimento dell'ENI.

E intanto abbiamo perso 10 mld in sanzioni

Gentiloni da Putin, la diplomazia del «salvare capra e cavoli»

Dopo l'incontro tra Paolo Gentiloni da Vladimir Putin, la stampa ha gridato al rilancio delle relazioni Italia-Russia. I presupposti ci sarebbero, ma alla diplomazia italiana manca il coraggio di smarcarsi dall'influenza di Washington

La strategia «near field» di Eni

Eni alla riscossa, nuova scoperta di olio e gas in Norvegia

La nuova scoperta di Eni in Norvegia vanta una stima preliminare tra i 70 e i 210 milioni di barili. E il Cane a sei zampe sta rafforzando anche la sua collaborazione con il Massachusetts Institute of Technology (Mit)

Produzione in crescita per Eni

Eni firma l'accordo con Sonatrach e porta a casa un record storico

Il Cane a sei zampe ha raggiunto un record storico. Nel 2017 produrrà 1 milione e 840mila barili al giorno. Secondo i dati forniti dall'Ad Claudio Descalzi, in meno di tre anni, la produzione è cresciuta del 15%

La rivincita del gas

Energia, per Italia e Eni un tesoro chiamato mare Adriatico

Il consigliere regionale Pd in Emilia Romagna, Gianni Bessi, ci spega perché il vero nemico del futuro energetico è il carbone e cosa può fare l'Italia per combattere i cambiamenti climatici sfruttando una risorsa importantissima nel Mare Adriatico

Eni stravince in Egitto

Gas, il Nyt applaude al successo di Eni in Egitto

La scoperta di Zohr, un enorme scrigno di gas naturale nel Mar Mediterraneo, ha premiato le scelte audaci di Eni e del suo amministratore delegato, Claudio Descalzi. Per Wood Mackenzie oggi l'azienda ha i costi di scoperta più bassi in assoluto

La strategia «near field» di Eni

Petrolio, Eni riprende le attività di esplorazione in Tunisia

Eni ha concluso le operazioni sul pozzo di scoperta Laarich Est-1, che potrebbe avere una capacità di erogazione di 2mila barili di olio al giorno. La strategia “near field” prosegue con buoni risultati

Al Meeting di Rimini 2016

Descalzi: «L'Italia è un ponte che ricuce Mediterraneo, Africa e Nord Europa»

In un mondo fatto «di divisioni» è «essenziale» trovare «l’unità». Questo è valido fuori e dentro l’Italia. Ne è convinto l’amministratore delegato dell’ENI che a margine di un incontro al Meeting di Comunione e liberazione ha commentato così l’intervento di ieri del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Verranno intraprese azioni a tutela della società

ENI: Richieste GasTerra infondate

Lo spiega la società in una nota in cui il gruppo ricostruisce la vicenda con la società olandese per la rinegoziazione dei contratti di gas del periodo 2012-15: «Eni richiederà inoltre di essere risarcita da ogni danno determinato dalle azioni legali di GasTerra».

esigenze cittadini

Eni, Presidente Repubblica di Cipro incontra l`AD Descalzi

Saranno quattordici le regioni visitate, con l'obiettivo di comunicare e dialogare nell'ambito di un rapporto sempre più costruttivo finalizzato ad accrescere ulteriormente il livello dei servizi erogati

Intervista al Messaggero

Descalzi: «Il petrolio risalirà. La Libia deve restare unita»

L'Amministratore Delegato dell'ENI: «Questa situazione durerà fino a quando il crollo degli investimenti non avrà fatto scattare una vera scarsità di offerta. In quel frangente il prezzo del petrolio potrebbe schizzare verso l'alto e poi stabilizzarsi sui 70-80 dollari».

Caso Versalis

Barbagallo: «No alla cessione della chimica»

Il leader UIL, non bisogna uscire da settori strategici: «Senza avere i settori strategici questo paese rischia di diventare la cenerentola della mainfattura in Europa».

Nel West Hub Development

ENI avvia produzione giacimento offshore Mpungi in Angola

Soddisfatto l'Amministratore Delegato, Claudio Descalzi: «E' stata raggiunta la terza tappa fondamentale dello start-up del progetto West Hub Development rispettando le nostre previsioni di budget e dei tempi di impiego».

Contro il terrorismo «grande alleanza» di popoli e fedi

Renzi: Un Presidente del Consiglio non gioca a Risiko

Intervenendo al foro di dialogo mediterraneo, il Premier insiste sulla sua «strategia di ampio respiro» per rispondere alla minaccia terroristica. Impensabile una soluzione «last minute», la risposta deve passare necessariamente per una sfida culturale.

Domani negoziati cederanno passo a scelte politiche

Conferenza sul clima, cosa è successo oggi (8/12/2015)

Manca poco alla deadline fissata dal ministro degli esteri francese, e presidente della conferenza mondiale sui cambiamenti climatici, la COP21, Laurent Fabius.

«Versalis? Dialogo con sindacati c'é»

Descalzi: «Riduciamo costi senza tagliare posti di lavoro»

A margine di una colazione di alto livello alla COP21, la conferenza mondiale sul clima di Parigi, l'amministratore delegato dell'ENI commenta così le strategie industriali di gruppo in relazione agli scenari collegati ai bassi prezzi del petrolio.

Materie prime | Petrolio

Descalzi: «Petrolio ai minimi? Assenza regolatore è un problema»

Per l'Amministratore Delegato dell'ENI: «La verità è che fra 2 o 3 anni ci sarà un buco di supply rispetto alla domanda e i prezzi saliranno. Non riuscire a trovare un regolatore con una commodity così importante fisicamente ma anche come impatto finanziario è un problema».

Negoziato politico difficile, per gli Usa arriva Kerry

Conferenza sul clima, cosa è successo oggi (7/12/2015)

Il richiamo alla storicità di un momento, da considerare fondamentale per il futuro stesso della concezione di società umana così come finora la si è concepita, ed alla responsabilità sulle scelte da compiere, è arrivato forte sin dalle prime battute.

Mercato del gas

L'Europa rischia di diventare un continente pieno di tubi ma senza gas

«Le politiche europee vedono le perforazioni per il gas come un delitto, un crimine e noi non ne produciamo più. E chi non ha la materia prima non detta le regole del gioco». Questo il monito arrivato dall'amministratore delegato di ENI, Claudio Descalzi.

Privatizzazioni

Squinzi: «Favorevole all'operazione ENI-Versalis»

Lo ha detto il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, all'iniziativa «Viaggio nell'Italia che innova» promosso a Bologna: «Ciò che permette di ottimizzare la chimica italiana di ENI va difeso»

Mercato dell'energia

ENI-Sonangol, partnership rafforzata in Angola

Il presidente di Sonangol, società petrolifera nazionale dell'Angola, Francisco de Lemos Maria, ha incontrato oggi a Roma l'Amministratore Delegato di ENI, Claudio Descalzi: «Questo accordo conferma le linee strategiche del gruppo Eni per le attività in Africa sub-sahariana»

Gruppo ENI

ENI, produzione in crescita nel terzo trimestre: +8,1%

Lo riferisce la società petrolifera in una nota, sottolineando che viene «rivista al rialzo la previsione di crescita annua a circa il 9% (da oltre il 7%)». Il gruppo ENI ha chiuso il terzo trimestre del 2015 con una perdita netta pari a 0,95 miliardi di euro (-0,36 mld nei primi nove mesi dell'anno).

Materie prime energetiche

Descalzi: «In 3 anni possibile barile petrolio a 70/80 dollari»

L'amministratore delegato dell'ENI: «Prezzi bassi per almeno un anno e mezzo o due, ma la domanda di greggio sta già recuperando». British Petroleum rafforza legami con Cina, imminente accordo con Cnpc. Più tasse in arrivo e meno sussidi nei Paesi del Golfo Persico

Petrolchimico

ENI non smette di cercare idrocarburi in Egitto

Il Cane a sei zampe si è aggiudicato due nuove licenze esplorative nell'offshore egiziano diventando operatore del blocco North El Hammad con la quota del 37,5% (in compartecipazione con BP, 37,5%, e Total, 25%) e acquisendo la partecipazione del 50% nel blocco North Ras El Esh (in compartecipazione paritetica con BP 50%, che avrà il ruolo di operatore)

Petrolio

Incognita Goliat

Per l'Eni la piattaforma nel Mar di Barents è pronta, si stanno facendo test ripetuti di sicurezza e dovrebbe diventare operativa in settimane. Secondo la stampa norvegese l'Autorità per la sicurezza petrolifera di Oslo non concederà l'autorizzazione ad avviare il campo entro l'anno

Petrolchimico

Descalzi: «In questo momento non compriamo, al massimo vendiamo»

Eni non è interessata a rilevare gli asset del gas di Edison, quanto a Saipem l'ad ha spiegato: «Non è che vogliamo uscire ma vogliamo metterci in una situazione corretta dove ognuno gestisce e controlla le sue finanze»