13 dicembre 2019
Aggiornato 08:00
Privatizzazioni

Squinzi: «Favorevole all'operazione ENI-Versalis»

Lo ha detto il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, all'iniziativa «Viaggio nell'Italia che innova» promosso a Bologna: «Ciò che permette di ottimizzare la chimica italiana di ENI va difeso»

BOLOGNA - Sul progetto di cessione di una parte della Versalis a privati «sono molto favorevole» perché «tutto quello che permette di ottimizzare, di utilizzare al meglio quello che c'è come contenuto nella chimica italiana di Eni per me va sostenuto e difeso». Lo ha detto il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, all'iniziativa «Viaggio nell'Italia che innova» promosso a Bologna.
«Sull'operazione Versalis - ha spiegato Squinzi - sono molto favorevole come imprenditore chimico perché mi sembra che oggi il mondo della chimica richieda dimensioni sempre più grandi ed integrazioni sempre maggiori».

Difendere la chimica italiana
«Il fatto che, da quanto che si sente dire, Versalis entri in un gruppo più diversificato e di maggiori dimensioni - ha aggiunto - io non posso altro che giudicarlo positivamente, anche perché non dimentichiamo che la chimica di Eni-Versalis ha attraversato momenti difficili nel passato e ancora oggi». Quindi «tutto quello che permette di ottimizzare, di utilizzare al meglio quello che c'è come contenuto nella chimica italiana di Eni per me va sostenuto e difeso. Sono contento che Claudio Descalzi e Daniele Ferrari, i due artefici di questa operazione, possano arrivare in fondo».