14 novembre 2019
Aggiornato 17:30
Riunione a Caracas

Descalzi incontra presidente Pdvsa, focus su crisi petrolio

In Venezuela la produzione attuale dell'ENI è di circa 60mila barili di petrolio equivalente al giorno. Confronto anche sullo stato di avanzamento del campo super-giant Perla.

CARACAS - Riunione a Caracas tra il numero uno dell'Eni, Claudio Descalzi, ed Eulogio Del Pino, ministro del petrolio del Venezuela e presidente della compagnia petrolifera statale Pdvsa. Nell'incontro, sottolinea l'Eni, «sono stati trattati vari temi, tra i quali la situazione di crisi dell'industria petrolifera causata dalla caduta del prezzo del greggio e i possibili scenari futuri».

Avanzamento del campo super-giant Perla
È stato poi analizzato, spiega il Cane a sei zampe, «lo stato di avanzamento del campo super-giant di Perla, nel golfo del Venezuela (operato da Cardon IV, società detenuta pariteticamente da Eni e Repsol), messo in produzione a luglio e che sta già producendo 14 milioni di metri cubi di gas al giorno» (corrispondenti a circa 90mila barili di petrolio equivalente al giorno). «Mi congratulo con Cardon e i suoi azionisti - ha detto Del Pino - per l'efficace realizzazione del progetto Perla in tempi rapidi».

Progetti legati al gas
Sono state anche discusse «le prospettive per un'ulteriore crescita di produzione di Perla (fase II, con oltre 23 milioni di metri cubi) e la possibilità di utilizzare a breve parte delle risorse del campo per progetti di export».
Il progetto a gas di Perla, sottolinea il gruppo guidato da Descalzi, «si inquadra nella strategia Eni di gas advocacy con priorità all'uso domestico per aumentare l'accesso all'energia nei paesi in cui la società opera».
Nell'incontro tra Descalzi e Del Pino è stata anche «analizzata la possibilità di studiare nuove aree ad alto potenziale per la produzione di gas nel paese, da esplorare ed eventualmente sviluppare congiuntamente in tempi rapidi (fast track) in caso di nuove scoperte».

La produzione ENI in Venezuela
In Venezuela la produzione attuale dell'Eni è di circa 60mila barili di petrolio equivalente al giorno, proveniente dai campi di Perla (Eni 50%), PetroJunin (Eni 40%) e Corocoro (Eni 26%).