26 maggio 2019
Aggiornato 09:00
La gabbia europea

Salvini: «Dijsselbloem va ricoverato e curato da un medico molto bravo»

«Gli italiani danno all'Ue 8 miliardi di euro e in cambio si sentono dare degli alcolizzati e dei puttanieri. È un tizio pericoloso che rappresenta un'Europa pericolosa. Prima si cambia, meglio è»: questo il commento del leader della Lega nord dopo le parole del presidente dell'Eurogruppo

Capogruppo Fedriga: Dijesselbloem dovrebbe dimettersi

Trattati Roma, la Lega diserta e scende in piazza: usciamo dall'euro

Un gruppo di deputati e senatori della Lega ha manifestato con cartelli con scritte come Più Europa? No grazie o Europa = clandestini mentre si celebravano i 60 anni dei Trattati di Roma

Continuano le proteste nel Paese

Grecia, la parola d'ordine è sempre la stessa: austerity

Mentre la Troika si prepara a tornare ad Atene, l'Eurogruppo esprime l'intenzione di attuare un cambio di politica economica, con meno enfasi sull'austerità. Davvero?

'Mercati calmi, non servono misure di emergenza'

Referendum, Dijsselbloem: voto non cambia situazione economica

Il presidente dell'Eurogruppo Jeroen Dijsselbloem ha mandato un messaggio di rassicurazione dopo l'esito del referendum costituzionale, assicurando che economia e banche italiane sono al sicuro

Dijsselbloem contro la flessibilità

Così la Commissione UE rispose alle critiche di Dijsselbloem

La Commissione europea ha risposto a stretto giro alle critiche del presidente dell'Eurogruppo, Jeroen Dijsselbloem, sulla “positive fiscal stance”, cioé la manovra fiscale espansiva che l'Esecutivo comunitario avrebbe voluto realizzare

i precedenti del presidente dell'eurogruppo

Banche, quando il falco Dijsselbloem azzerò i bond di Sns Bank

Il presidente dell'Eurogruppo non manca di coerenza. Quando chiese la nazionalizzazione della Sns Bank, la quarta banca del suo paese, voleva azzerare anche le obbligazioni senior

l'italia spera nel sì

Banche, Padoan all'Eurogruppo: «I risparmiatori saranno salvaguardati»

Secondo il presidente dell'Eurogruppo le soluzioni al problema dei crediti deteriorati vanno trovate dentro le regole comunitarie. Intanto il Financial Times si scaglia contro l'Italia, sostenendo che nel Belpaese ci sono più banche che pizzerie

Bail in o bail out?

Mps: un disastro europeo nato molti anni fa, usato oggi per salvare Deutsche Bank

Si sta cercando di sfruttare la crisi di Mps per salvare Deutsche Bank, la cui caduta genererebbe uno tsunami finanziario senza precedenti nel mondo? Si sta tentando di dare la responsabilità di questo guazzabuglio all’Italia, salvando politicamente Merkel e Schauble?

Le banche non riaprono

Ad Atene in arrivo gli aiuti dall'Europa per pagare la BCE

Il prestito ponte verrà versato lunedì e si aggiunge ai 900 milioni di euro extra elargiti dalla Bce sui finanziamenti di emergenza «Ela» alle banche greche. Soprattutto, il varo di questo finanziamento emergenziale consentirà alla Grecia di onorare 3,5 miliardi di titoli di Stato in scadenza lunedì detenuti proprio dalla BCE

L'accordo-golpe è perfettamente allineato agli interessi tedeschi

Le tre vere ragioni per cui la Germania non vuole ristrutturare il debito greco

La rete ha subito urlato al «golpe». In effetti, a fronte di misure severissime, Atene non è riuscita a portare a casa il punto centrale delle contrattazioni: la ristrutturazione del debito. Ma perché la Germania è stata tanto intransigente su questo punto?

Se gli «Stati Uniti d'Europa» fossero esistiti

Perché una federazione sul modello USA avrebbe salvato l’Europa

L'Europa è una casa a cui mancano le fondamenta: e la più grande dimostrazione di ciò è la crisi greca. Una crisi che, se gli «Stati Uniti d'Europa» fossero esistiti, non ci sarebbe stata. O perlomeno, non sarebbe arrivata a questo punto: per l'Europa, un punto di non ritorno

Prosegue a Bruxelles la riunione dell'Eurogruppo

Grecia, scontro Schaeuble-Draghi

Mentre il presidente della Bce, Mario Draghi, stava spiegando un dettaglio sul debito ellenico, Wolfgang Schäuble lo avrebbe interrotto sibilando «non sono stupido». Gelo, poi la mossa di Dijsselbloem per stemperare la tensione: «riaggiorniamoci a domani». Liberi tutti.

La crisi greca

Documento tedesco: ipotesi Grexit per 5 anni

I falchi del governo tedesco guidati dal ministro delle Finanze Wolfang Schaeuble continuano a non fidarsi del presidente greco Alexis Tsipras e durante la riunione dell'Ecofin hanno proposto di sospendere temporaneamente la Grecia dall'Eurogruppo per permettere ad Atene di ristrutturare il proprio debito. L'indiscrezione è stata diffusa dal quotidiano tedesco Frankfurter Allgemeine.

Domani scade il termine per pagare il FMI

Crisi Grecia, verso l'accordo tra Tsipras e Juncker

L'intesa tra Atene e Bruxelles è a un passo. Ma sarà davvero la fine dei problemi dell'Ue? La crisi greca è solo il sintono, non la malattia dell'Eurozona. Ecco qual è la vera minaccia da temere.

Il ministro dell'Economia rassicura Bruxelles

Padoan: «Rispetteremo sia la sentenza che gli obblighi con l'Ue»

Il governo italiano "lavora nel rispetto della sentenza" della Corte costituzionale e a "misure che minimizzino l'impatto della finanza pubblica". Lo ha affermato il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, a proposito della sentenza della Corte costituzionale sulle pensioni.

Lo avrebbe detto il presidente dell'Eurogruppo Jeroen Dijsselbloem

All'Eurogruppo Varoufakis si prende del «dilettante perditempo»

Bloomberg riporta la notizia dello sfogo del capo dell'Eurogruppo Jeroen Dijsselbloem, che, riferendosi al Ministro delle finanze greco, gli avrebbe dato del «dilettante perditempo». Alla stampa, Dijsselbloem parla solo di discussione molto contrastata. Con una punta di delusione per l'accordo non ancora raggiunto.

Le responsabilità e gli interessi sono di Atene

Grecia, la strada dell'accordo è ancora (troppo) lunga

Il commissario europeo agli Affari economici Pierre Moscovici dichiara che, a tre mesi dalle elezioni, «siamo ancora lontano dall'accordo complessivo che è necessario»; gli dà man forte il presidente dell'Eurogruppo Jeroen Dijsselbloem, sottolineando che, nonostante alcuni progressi, il tempo della Grecia sta scadendo.

Per la Lega Nord l'opzione Grexit è imminente

Borghi: «La Grecia deve uscire dall'UE»

E' partito il bazooka di Mario Draghi, ma senza i titoli greci. Il ministro delle Finanze ellenico, Yanis Varoufakis, ha ribadito che il governo di Alexis Tsipras sta facendo tutto quanto possibile per arrivare a un nuovo accordo con Bruxelles, ma bisogna accelerare i tempi. Ai microfoni di DiariodelWeb.it è intervenuto Claudio Borghi, responsabile economico della Lega Nord.

Il presidente dell'Eurogruppo invita ad accelerare i tempi

A chi fa paura il governo Tsipras

Dentro e fuori i confini dell'Ue, gli occhi continuano a essere puntati sul nodo greco e sulle scelte del governo Tsipras. Il presidente dell'Eurogruppo, Jeroen Dijsselbloem, invita Atene a non perdere altro tempo e ad accelerare sulle riforme, perché sono in tanti a temere il futuro della Grecia.

Il lieto fine all'Eurogruppo era scritto nei mercati finanziari

Padoan: «Hanno vinto tutti»

Nonostante il muro-contro-muro tra Angela Merkel e Alexis Tsipras, la fiducia dei mercati finanziari non viene scalfita e su di essi regna il cauto ottimismo che la questione greca sarà presto solo un lontano ricordo. Possibile? Evidentemente sì, perché l'Europa - semplicemente - non può fare a meno della Grecia così come la Grecia dell'Europa.

Oggi Atene presenterà la sua proposta di proroga

Varoufakis: «Chiediamo un nuovo contratto per salvare la Grecia»

La borsa di Atene oggi ha fatto un balzo di oltre 3 punti percentuali sulla scia dell'ottimismo per la chiusura dell'accordo sul debito. I mercati finanziari sono quindi fiduciosi che il nodo greco si scioglierà a breve, ma fino ad ora il muro-contro-muro tra il governo Tsipras e la Troika non ha portato ad alcun risultato concreto.

Ultimatum a Tsipras: una settimana per decidere

A rischiare il default non è solo la Grecia. E' l'Eurozona tutta

L'accordo tra la Grecia e gli altri paesi dell'Ue sembrava a un passo, e invece è stato nuovamente rimandato. Il presidente dell'Eurogruppo, Jeroen Dijsselbloem, ha cercato di forzare la mano con Atene, ma il popolo greco si è rifiutato d'inchinarsi davanti alla Troika. Tsipras ora ha solo una settimana di tempo per decidere se vuole accettare il prolungamento degli aiuti finanziari oppure no.

Nessun accordo all'Eurogruppo sulla questione greca

Tsipras e Varoufakis non arretrano

E' finita ieri notte senza accordo, dopo un ultimo tentativo vano di trovare almeno una formula condivisa per le conclusioni, la riunione straordinaria dell'Eurogruppo dedicata alla Grecia. Tutto rimandato a lunedì, quando arriverà la resa dei conti.

Il premier greco chiede tempo

Il pugno duro della Merkel: niente sconti alla Grecia di Tsipras

La cancelliera tedesca Angela Merkel stronca in toto la possibilità di nuovi tagli al debito greco, dopo la porta in faccia alla Troika del ministro delle Finanze greco. Alexis Tsipras rassicura: «Rispetteremo le scadenze, ma serve tempo».

La grillina Marta Grande: «Ora finisce l'austerità?»

M5S: «Con Tsipras in comune la ridiscussione della politica UE»

L'elezione a primo ministro di Alexis Tsipras in Grecia viene accolta come una rivoluzione nel panorama politico ed economico dell'Unione europea. Tsipras annuncia, infatti, di voler cancellare il debito che affligge il Paese che oggi guida. L'Ue, dal canto suo, dà il via a concessioni, ma avverte: nessuna cancellazione del debito.

Crisi greca

L'ipotesi Grexit spaventa i greci che smettono di pagare le tasse

In attesa delle elezioni del prossimo 25 gennaio, e dei possibili contraccolpi che queste potrebbero avere sulle finanze di Atene, i contribuenti hanno smesso di versare le imposte e hanno incominciato ad accumulare euro. La paura è che si torni a una debolissima dracma, con un'inflazione galoppante

Politiche europee

L'Eurogruppo punta sulla riduzione del cuneo fiscale, Katainen: «Servono riforme per competitività»

Il presidente Dijsselbloem ha ribadito l'impegno «per ridurre in maniera l'imposizione sul lavoro». Si tratta di «una chiara priorità politica». Poco convinto il futuro vicepresidente della Commissione: «La crescita ha bisogno sia di una migliore domanda sia di una miglior offerta. Sole politiche fiscali più accomodanti non potranno essere d'aiuto»

Battesimo di fuoco per il capo dell'Eurogruppo

Banche, l'Olanda nazionalizza il gruppo Sns Reaal

Il governo dell'Olanda ha rotto gli indugi annunciando la nazionalizzazione-salvataggio del gruppo di bancassurance Sns Reaal, quarto maggiore conglomerato del paese, mettendo fine a diverse settimane di incertezze e tentativi infruttuosi di trovarle un «salvatore» privato credibile