23 ottobre 2019
Aggiornato 23:00
Alla conta della maggioranza forse sono mancati quasi dieci voti

Milanese, nel Pdl comincia la caccia al franco tiratore

Ma anche nell’opposizione ci si interroga se ci si siano stati voti in libera uscita, senza i quali il governo sarebbe potuto andare sotto

La coalizione su Milanese ha perso qualche pezzo

Berlusconi dopo il voto: «Solo sette voti di maggioranza»

Ma il presidente del Consiglio incita i suoi: «Andiamo avanti così». Bossi smentisce patti sul governo fino a gennaio: «Oggi è andato avanti». Ghedini consegna ai magistrati di Roma in attesa degli atti da Napoli. Il vaticano precisa le parole pronunciate dal Papa in mattinata: «Parlando di recupero dell’etica il Papa intendeva riferirsi anche ai casi personali»

Gli esponenti del Pdl contro il Ministro assente al voto per Milanese

Milanese, Crosetto e Santanchè all’attacco di Tremonti: «è umanamente vergognoso»

Intanto Bossi sul Governo: «Oggi leali, poi vedremo giorno per giorno». Berlusconi soddisfatto per il voto: «Sono tranquillo non ho mai fatto nulla di male, solo del bene». Milanese abbracciato dai colleghi dopo il no della Camera alla sua carcerazione. Di Pietro: «La Camera giudichi le parole di Bossi sulla secessione»

Polemiche sul voto per la richiesta di arresto per il Deputato del PDL

Milanese, Cicchitto e la questione del quorum alla Camera

Il Capogruppo PDL: «Il quorum non è rispettato, Papa non vota. Voto irregolare». Palomba (IdV:) «Cicchitto ha paura del voto, il quorum è una sciocchezza». Reguzzoni: «La Lega non è divisa, e il Governo non rischia»

L'ex braccio destro del Ministro Tremonti per ora si salva

Milanese, primo no della Camera all'arresto. Incognita voto segreto

Per ora nessuno vuole chiederlo. Lega in bilico, martedì si decide. Intanto oggi Maroni ha evitato accuratamente di rispondere ad ogni domanda sul tema. Bossi: «Tremonti rischia? Non credo, è una brava persona»

Il Deputato del PDL: «C'è un massacro mediatico»

La Lega contro l'arresto di Milanese

Il leader leghista: «A me non piace fare arrestare la gente». Paolini frena sulla libertà di coscienza: Indicazioni da Bossi. Di Pietro: «La Lega tradisce le sue origini, impunità a casta». Bindi: «Ennesima prova di differenza tra il Pd e il centrodestra»

Testimonianza del Generale D'Arrigo

In Giunta nuove carte sul caso Milanese

Tremonti presentò Milanese a D'Arrigo come referente esclusivo per la Guardia di Finanza. Per i Pm Milanese ricevette 1,3 mln di emolumenti dal 2006 a 2011. Intanto il Deputato del PDL denuncia l'imprenditore che lo accusa