23 marzo 2019
Aggiornato 03:30
"Urgente per il funzionamento del nostro sistema istituzionale"

Mattarella lancia l'allarme: senza legge elettorale l'Italia non funziona

La Camera ha calendarizzato la discussione per il 29 maggio. La collocazione alla fine del mese prossimo è stata adottata, spiegano fonti di Montecitorio, anche in considerazione dello stato dei lavori in commissione Affari costituzionali, dove non risulta ancora essere stato adottato un testo base

Fratelli d'Italia

Meloni: «La sentenza della Consulta serve a impedire di tornare al voto»

«È una ragione in più per scendere in piazza il prossimo 28 gennaio a Roma: perché, alla fine, la cosa più inammissibile di tutte è l'aver votato il 4 dicembre contro il Governo Renzi ed essersi ritrovati il governo dei prestanome di Renzi», ha detto la presidente Fdi commentando a Montecitorio la decisione della Corte Costituzionale sui referendum Cgil

La sentenza della Corte Costituzionale

Jobs Act, la Consulta dice no al referendum sull'articolo 18

La Corte Costituzionale ha bocciato il quesito proposto dalla Cgil ammettendo invece gli altri due, sulla cancellazione dei voucher e sulla reintroduzione della piena responsabilità solidale della società appaltante nei confronti di quella sub appaltatrice

Ipotesi spacchettamento

Referendum in forse: scoppia la «bomba Onida»

A poco più di un mese dalla data scelta per la consultazione popolare, è attesa la sentenza del tribunale di Milano che potrebbe mettere in discussione sia la data che il quesito referendario stesso. Il giudice infatti ha presentato un ricorso che ne chiede lo spacchettamento

Palazzo Chigi nel mirino

L'«affondo» del Cavaliere su Renzi: «Fossi Mattarella scioglierei le Camere»

L'ex Premier sceglie di concentrare tutte le sue cartucce contro l'inquilino di palazzo Chigi. E conferma che, d'accordo con Matteo Salvini e Giorgia Meloni si punterà su una mozione di sfiducia al governo nel suo complesso «perchè è lì contro il voto degli italiani e ormai non siamo in una democrazia».

Nomine Corte Costituzionale

Il PD cambia schema sulla Consulta: «colpa» di Brunetta

Naufraga il tentativo di intesa con una Forza Italia sempre più lacerata e si prova l'accordo con centristi e MoVimento Cinque Stelle. Via dunque il candidato degli azzurri, Francesco Paolo Sisto, al suo posto Giulio Prosperetti, espressione dell'area di centro della maggioranza.

Una delle norme più discusse degli ultimi anni

Legge Severino, casi De Magistris e De Luca al vaglio della Consulta

Tutti e due i provvedimenti sono stati sospesi dopo i ricorsi al Tar della Campania che ha consentito a Luigi De Magistris di restare in carica a Palazzo San Giacomo e a De Luca di insediarsi, dopo la vittoria elettorale, al vertice della Regione.

Politiche energetiche

10 regioni depositano i referendum anti-trivelle

«Chiediamo che non ci siano trivellazioni entro le 12 miglia e che siano ripristinati i poteri delle Regioni e degli enti locali mettendo inoltre i cittadini al riparo dalla limitazione del loro diritto di proprietà» ha detto il presidente della Basilicata, Pino Lacorazza

Riforma della giustizia

L'immunità parlamentare? Solo una presa in giro

Il caso Azzollini ha confermato come l'autorizzazione all'arresto degli onorevoli si decida solo in base alle convenienze politiche del momento. Ora il ministro Orlando la vuole modificare. Ma si potrebbe anche abolire