24 luglio 2019
Aggiornato 06:30
Vaccinazioni obbligatorie

Zaia: «Il Veneto non è mai stato no vax»

Il presidente della Regione dopo la pronuncia della Corte Costituzionale: «Noi abbiamo fatto un ricorso per difendere un modello, che era l'unico in Italia»

ROMA - «Rispettiamo le sentenze ma è bene chiarire che il Veneto non è mai stato no vax». A spiegarlo è stato il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, che dopo la pronuncia della Corte Costituzionale. Uscendo dalla Conferenza delle Regioni, Zaia, ha sottolineato che «ci spiace che qualcuno abbia voluto dipingere il Veneto come no vax perché la realtà è un'altra. Noi abbiamo fatto un ricorso per difendere un modello, che era l'unico in Italia. Il Veneto - ha aggiunto Zaia - era l'unica regione che aveva una legge da dieci anni sul non obbligo vaccinale e ha investito sul dialogo con i genitori, privilegiando il dialogo alla coercizione».