22 maggio 2019
Aggiornato 08:30
Padoan a Bruxelles

Padoan: «Manovra bis qualche giorno dopo il Def»

Il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, è arrivato all'Eurogruppo di Bruxelles e ha risposto alle domande dei giornalisti presenti a proposito della manovra bis e dello status quo delle banche italiane.

i precedenti del presidente dell'eurogruppo

Banche, quando il falco Dijsselbloem azzerò i bond di Sns Bank

Il presidente dell'Eurogruppo non manca di coerenza. Quando chiese la nazionalizzazione della Sns Bank, la quarta banca del suo paese, voleva azzerare anche le obbligazioni senior

I conti della previdenza

Padoan: «Il nostro sistema pensionistico è fra i più solidi al mondo»

Secondo il Ministro dell'Economia, l'errore dell'indicatore di sostenibilità usato dalla Commissione dipende da «un vecchio problema, la misurazione del reddito potenziale», che la Commissione applica anche quando valuta «l"output gap' e l'aggiustamento strutturale» nei conti pubblici.

Banche salvate

Padoan: «Il sostegno agli obbligazionisti è una misura umanitaria»

L'intervento per gli obbligazionisti delle 4 banche in fase di salvataggio «è una misura umanitaria volta a tutelare le fasce deboli dei risparmiatori, non ha nulla a che vedere con l'operazione finanziaria in quanto tale». Lo ha detto il ministro dell'economia Pier Carlo Padoan ai giornalisti al termine dell'Ecofin.

Svolta all'Ecofin

Prima intesa sulla Tobin tax europea

Sembrava destinata all’ennesimo rinvio e invece la tassa europea sulle transazioni finanziarie compie un passo in avanti. Piccolo e di facciata per i detrattori, importante e incoraggiante per i dieci Paesi - Italia compresa - che hanno deciso di andare avanti nonostante la Gran Bretagna prometta un ricorso alla Corte di Giustizia.

La crisi italiana

Italia colpita dalla Sindrome di Stoccolma

Una patologia come questa può identificare l’attuale momento storico dell’Italia nel modo più esatto: un Paese alla canna del gas che concede comunque fiducia alle figure che lo hanno ridotto così (BCE, UE, FMI e USA).

Politiche europee

4 priorità per attrarre investimenti

Il governatore della Banca d'Italia, Ignazio Visco, ha aperto i lavori dell'Eurofi a Milano presentando un quadro a tinte fosche. «La politica monetaria da sola non può rilanciare la crescita e garantire la stabilità finanziaria nell'area euro», ha avvertito, aggiungendo «al cuore del problema c'è la debolezza della domanda aggregata, in particolare degli investimenti. Rilanciarli è cruciale»

Politiche europee

Vertice Ecofin, Italia sorvegliata speciale

La BCE ha ammonito Roma sul fatto che «permangono rischi sul conseguimento degli obiettivi di deficit 2014». L'Ocse ha ricordato che il nostro paese è l'unico a registrare crescita negativa ininterrottamente fin da tutto il 2012. La Commissione UE ha denunciato che nello Stivale la produttività è rimasta ferma e l'efficienza degli investimenti è bassa. Domani i primi incontri economici comunitari

Verso il vertice ECOFIN

Assedio alla Germania

La Commissione europea ha fatto subito eco al Fondo monetario internazionale, e si profila quasi un «assedio alla Germania» al Consiglio Ecofin informale che si svolgerà venerdì e sabato a Milano. Berlino «ha i margini» per fare di più sugli investimenti infrastrutturali. Non solo aiuterebbe la sua crescita economica, ha affermato Bruxelles, ma anche il riequilibrio di tutta l'area euro.

Politiche europee

Bruxelles chiede più flessibilità, «nein» di Berlino

Dopo l'FMI anche la Commissione UE sostiene che il Governo tedesco può fare di più in termini di politiche di bilancio per favorire la crescita. Per il ministro delle Finanze tedesco, Schaeuble, però sarebbe «un errore e non prenderemo questa strada».

Per la Germania record di export

«Berlino deve spendere di più»

Con un avanzo di bilancio in equilibrio e un surplus commerciale «esplosivo» - a luglio l'export della Germania ha superato per la prima volta in assoluto la cifra record di ben 100 miliardi di euro - la locomotiva di Eurolandia rischia di ritrovarsi nella scomoda posizione di «imputato» al Consiglio dei ministri delle Finanze, che si svolgerà venerdì e sabato a Milano.

Polillo: L'ora della verità

Dall’Europa un «stai sereno Matteo»

C’è poco da rigirarla, l’Ecofin ha respinto tutte le avance di Renzi: nessun rinvio al 2016 del pareggio di bilancio, nessuna concessione speciale sugli investimenti in infrastrutture, anche si tratta di digitale e una avvertimento che suona come una minaccia, «non taroccate i conti». Risultato, in autunno una nuova stangata per gli italiani sarà inevitabile.

I guai del premier

Per Renzi, pochi consensi a Bruxelles, molti dissensi a Roma

Dall’Ecofin arrivano molti paletti sulle sue richiese di flessibilità: alcuni segnali di apertura sono giunti dall'olandese Jeroen Dijsselbloem. Ma il ministro delle finanze tedesco Wolfgang Schaeuble è inamovibile: «le riforme non sono una alternativa all’equilibrio dei conti». Intanto in Italia si complica per il premier il cammino verso il cambiamento.

Poliiche europee

Padoan: L'inflazione deve tornare al 2%

È dall'Italia che parte l'input per accelerare la ripresa in Europa, perché è l'Italia che ora, dopo le elezioni europee, ha l'autorevolezza per riorientare la bussola dell'Unione puntandola a crescita e occupazione: è il ministro dell'economia Pier Carlo Padoan a spiegare dopo l'Ecofin la delicata trattativa in corso tra le capitali che punta a creare un consenso sul cammino da prendere che punta

Fondo salva-banche

«Un risultato storico, come l'Unione monetaria, ma ottenuto in molto meno tempo»

Il ministro dell'Economia Saccomanni: il nuovo sistema varato con l'accordo dell'Ecofin «implica che le crisi bancarie dell'Eurozona siano gestite in modo ordinato, evitando fenomeni di contagio, con ripercussioni in altre istituzioni bancarie. Al tempo stesso limita il coinvolgimento dei contribuenti con le operazioni di salvataggio»

Politiche Europee

Schaeuble su bonus banchieri: Senza la Gran Bretagna sarebbe una «catastrofe»

«Non c'è alcun dubbio: le direttive sui bonus saranno adottate. Ma preferisco che i britannici le votino lo stesso», ha spiegato Schaeuble in un'intervista al quotidiano austriaco «Der Standard». «Dobbiamo tentare di non creare questo sentimento a Londra: l'Europa non ha alcun riguardo nei nostri confronti, usciremo»

Oggi a Bruxelles

Banche, Basilea 3 e remunerazioni: accordo di massima all'ECOFIN

La presidenza di turno irlandese ha comunque deciso di negoziare ancora con il Parlamento alcuni miglioramenti tecnici su due punti: alcuni dettagli sull'applicazione delle regole sulle remunerazioni, e possibilmente un periodo più lungo per il recepimento delle nuove regole, che l'Europarlamento vorrebbe entro l'inizio del 2014

Politiche europee | Consiglio ECOFIN

Tobin Tax, via libera dell'Ecofin a cooperazione rafforzata

La Commissione presenterà ora una nuova proposta, ricalcata su quella che aveva già fatto per tutti i Ventisette nel settembre 2011, ma che non aveva raccolto l'unanimità necessaria in Consiglio Ue, adattandola ai soli 11 paesi partecipanti

Politiche europee | Vertice ECOFIN

Monti: Fondo per le banche? Proposta «poco ambiziosa»

La proposta della Commissione, varata prima del lancio del progetto sull'unione bancaria, prevede criteri comuni e forme di collaborazione, compresi prestiti reciproci, fra i fondi nazionali di risoluzione delle crisi bancarie, e non prospetta un fondo comune centralizzato europeo

Consiglio informale tra ministri delle Finanze

Ecofin: I mercati migliorano ma avanti con le riforme

Firewall adeguato, l'UE si attende un ok dai partner all'aumento delle risorse FMI «è necessario per il suo ruolo nell'economia globale nelle situazioni di emergenza e non è legato direttamente all'Europa»

La politica fiscale europea

Monti: Sì alla Tobin tax «europea»

Intervento del Premier durante la riunione dell'Ecofin: La posizione di Italia e Germania coincidono. Jucker: Monti sarebbe un Presidente eccellente dell'Eurogruppo. La replica del Premier: pare possa assumere altri compiti?

Vertice Ecofin a Bruxelles

Monti: Liberalizzazioni «roba vera», ora riforma del lavoro

«Proteste? Riportare al centro l'interesse generale, non delle categorie». E' il messaggio sull'Italia che il presidente del Consiglio, Mario Monti, ha dato alla stampa che lo attendeva alla fine del Consiglio Ecofin, ieri a Bruxelles

L'incontro questa mattina a Bruxelles

Monti e Di Rupo, convergenza su necessità crescita

Bilaterale con l'obiettivo di definire le convergenze fra i due paesi di fronte alla crisi dell'euro, in vista del prossimo vertice europeo. Il Premier belga: Importante finanziare ricerca, tecnologia e ambiente

Vertice ECOFIN | Polonia

Fuggi fuggi dall'Ecofin di Wroclaw: c'è la manifestazione

Chiusura lavori anticipata di oltre un'ora: «Dopo due anni di crisi devastante è ora di scegliere la solidarietà invece di lasciare che a comandare siano agenzie di rating e mercati»

Seconda giornata del vertice tra responsabili economici dell'UE

Oggi si chiude l'Ecofin. A Wroclaw anche la protesta dei sindacati

Focus sulla stabilità finanziaria. Rischi cortei anticipano le conferenze. Ieri si è registrata una esplicita divergenza di vedute Usa-Europa sul da farsi per superare la crisi debitoria