21 novembre 2019
Aggiornato 15:30

Dall’Europa un «stai sereno Matteo»

C’è poco da rigirarla, l’Ecofin ha respinto tutte le avance di Renzi: nessun rinvio al 2016 del pareggio di bilancio, nessuna concessione speciale sugli investimenti in infrastrutture, anche si tratta di digitale e una avvertimento che suona come una minaccia, «non taroccate i conti». Risultato, in autunno una nuova stangata per gli italiani sarà inevitabile.

http://rrr.sz.xlcdn.com/?account=diariodelweb&file=diariodelweb%2Fdiariotv%2F20140709_polillo_ecofin.mp4&type=streaming&service=wowza&protocol=rtmp&output=smil