19 ottobre 2019
Aggiornato 03:30
Perché questo ulteriore e disperato tentativo di ricucire?

Obama in Arabia Saudita: l'insopportabile ipocrisia della «più grande democrazia del mondo»

Nonostante analisti ed esperti giudicassero i rapporti tra Washington e Riad ormai gravemente compromessi e profetizzassero il fallimento del viaggio di Obama, il presidente Usa ha voluto comunque fare un tentativo. E la vera questione da porsi è se sia ancora accettabile che la «più grande democrazia del mondo» tenti di ricucire con un alleato inguardabile come Riad

E se avesse ragione al-Sisi?

La strumentalizzazione del caso Regeni e le vere «mire» dell'Occidente

Ci sono tante, troppe cose nel tragico caso Regeni che non quadrano. Al punto da far pensare che la «condanna» sommaria, perpetrata dai media occidentali, dell'ex amico al-Sisi nasconda dell'altro. Ecco gli incredibili retroscena di una vicenda che è ancora lontana dall'essere chiarita

La lista

Panama Papers: la lista dei leader mondiali coinvolti

12 leader e diversi familiari e collaboratori strettissimi di grandi nomi della politica mondiale al centro del più grande scandalo di tutti i tempi collegato all'evasione fiscale e alla corruzione

1500 volte più grande di Wikileaks

Panama Papers, l'immenso paradiso fiscale dei grandi della terra

La più grande fuga di notizie mai accaduta: 11 milioni di documenti che sono stati ottenuti da un informatore segreto dello studio legale Lenville Overseas di Mossack Fonseca, con sede a Panama, che gestisce le fortune offshore dei grandi del mondo.

Un governo tutt'altro che moderato

Se la morte di Regeni ci apre gli occhi sull'Egitto di al-Sisi

Pensavamo che, spazzando via gli islamisti, la situazione in Egitto si sarebbe risolta. Ma la morte di Giulio Regeni potrebbe fare ciò che non ha potuto neanche la tragedia dell'aereo russo nel Sinai: dimostrarci che l'Egitto di al-Sisi non è affatto il Paese sicuro che credevamo

Mosca ha firmato con l'Egitto per una centrale atomica

Nell'intesa fra Putin e il Cairo rispunta il nucleare

La richiesta di cooperazione in campo energetico è arrivata dal presidente egiziano Addel-Fattah al-Sisi, durante l'incontro con il suo omologo russo. E' stato rispolverato il progetto per costruire un impianto da 4mila megawatt a El-Dabaa sulla costa mediterranea del Paese. Il primo accordo con Mosca risale al 2008

Russia favorevole al consolidamento degli sforzi contro l'Isis

Putin: nella sfida al terrorismo, Occidente rispetti il diritto internazionale

Il leader russo, Vladimir Putin, accusa l'Occidente di adoperare misure inadeguate per combattere il terrorismo dello Stato islamico. La Russia di Putin è favorevole al consolidamento degli sforzi della Comunità internazionale per contrastare l'Isis, ma sulla base del «rispetto per la sovranità e l'integrità territoriale di tutti gli Stati».

Il procuratore generale di Milano ricorre in cassazione

«Berlusconi sapeva di Ruby: va condannato»

Il rappresentante della pubblica accusa contesta «in toto» la ricostruzione della vicenda fatta dai giudici che hanno assolto Berlusconi. De Petris è infatti convinto che il tono della domanda di Berlusconi di affidare l'allora minorenne Ruby all'ex consigliere regionale Pdl Nicole Minetti «non lasciava alcun margine di apprezzamento discrezionale per il funzionario cui è stata rivolta».

Processo Mubarak

Al-Sisi: «L'Egitto guarda a futuro»

Dopo l'archiviazione delle accuse di complicità in omicidio e corruzione nei confronti dell'ex presidente Hosni Mubarak: lo ha dichiarato il Capo dello Stato egiziano, Abdel Fatah al-Sisi. Intanto gruppo terroristico legato all'Isis rivendica uccisione di un americano.

La crisi egiziana

Egitto, 183 sostenitori di Morsi condannati a morte

I giudici hanno confermato la condanna a morte di oltre centottanta simpatizzanti dei Fratelli Musulmani e del loro leader, Mohammed Badie. La sentenza è stata emessa a Mynia teatro nel 2013 dell’assalto al commissariato per cui erano state accusate quasi settecento persone, in un processo di massa controverso. L'ex Presidente Mubarak cade in ospedale, rischia un'operazione al femore.

Presidenziali 2014

Egiziani alle urne, al Sisi favorito

Uomo forte del Cairo e protagonista della deposizione dell'ex capo dello Stato Mohamed Morsi. Per la maggioranza degli egiziani, proprio al Sisi è l'uomo che potrà garantire stabilità all'Egitto dopo tre anni di «caos» e di crisi economica seguita alla rivolta popolare del 2011 contro Hosni Mubarak.

La crisi egiziana

Egitto, 10 anni di carcere per 102 sostenitori dell'ex Presidente Morsi

Dal luglio 2013, quando venne destituito e arrestato dai militari il presidente Mohammed Morsi, migliaia di suoi sostenitori sono stati arrestati e processati in massa. Centinaia di loro sono stati condannati alla pena capitale. Il candidato laico Sabbahi sul regime: è come con Mubarak.

Egitto

Via libera alla scarcerazione di Mubarak

L'ex rais verrà posto agli arresti domiciliari. La sua residenza ufficiale dal 1958 è in un appartamento in affitto al Cairo

Egitto

Mubarak verso i domiciliari

L'ex presidente egiziano dovrebbe venire scarcerato oggi ed essere detenuto in una abitazione di proprietà o in un ospedale militare in attesa del nuovo processo: lo hanno reso noto fonti del Ministero degli Interni. Il ministro degli Esteri Bonino: «Ci sono state fasi e momenti e delle procedure poco convincenti»

Lo hanno deciso le autorità militari

Mubarak verrà posto ai domiciliari

In attesa del verdetto del nuovo processo nel quale l'ex rais è accusato di omicidio e corruzione: lo ha reso noto il governo del Cairo, giustificando la decisione con i poteri straordinari previsti dallo stato di emergenza attualmente in vigore nel Paese

Proteste | Rivolta in Egitto

Mubarak potrebbe essere rilasciato a giorni

Secondo quanto riporta il quotidiano egiziano al Ahram l'ex presidente Hosni Mubarak «potrebbe essere rilasciato entro questa settimana»

Al Cairo in piazza Tharir

Egitto, manifestazioni contro Shafiq e verdetto Mubarak

Manifestanti chiedono che l'ex Premier venga escluso dal ballottaggio. La decisione della Corte è attesa per giovedì prossimo, due giorni prima del ballottaggio. Stefania Craxi: Italia accolga l'ex presidente Mubarak

La rivolta in Egitto

Egitto, un anno fa cadeva Mubarak: oggi sciopero e dissobedienza

L'11 febbraio 2011, alla fine di 18 mesi di rivolta popolare senza precedenti contro il regime, il vice-presidente Omar Suleimane annunciava in un messaggio alla tv durato meno di un minuto le dimissioni di Mubarak. Attivisti contro l'esercito al potere. I militari: no ai complotti

La crisi egiziana

Egitto, eue morti nelle proteste contro la strage a Porto Said

Due persone sono morte e circa 650 sono rimaste ferite nelle proteste scoppiate ieri a Suez e al Cairo contro la morte di 74 persone, avvenuta due sere fa a Porto Said al termine di una partita di calcio

La crisi egiziana

Manifestanti convergono su piazza Tahrir per cortei di massa

Per rivendicare riforme e un cambiamento democratico, a un anno esatto dalla rivolta che portò alla caduta di Hosni Mubarak. Proteste sono inoltre in programma in altre zone dell'Egitto, compresa la città di Alessandria e quella di Suez

La rivolta in Egitto

Tra festa e contestazioni si celebra la rivolta anti-Mubarak

Decine di migliaia di egiziani sono tornati a piazza Tahrir, al Cairo, per celebrare il primo anniversario dell'inizio della storica rivolta contro il presidente Mubarak, tra atmosfera di festa e appelli alle dimissioni dei generali al potere

Egitto | Politica

Per Mubarak nessuna chemio ma è malato

L'ex presidente egiziano soffre di grave debolezza muscolare. I procuratori il 5 gennaio scorso hanno chiesto per lui la pena di morte reputandolo responsabile della morte dei manifestanti uccisi durante la rivolta contro il suo regime del gennaio, febbraio 2011

Egitto

Mubarak in barella in tribunale: «Non colpevole»

Il Rais è accusato di omicidio e corruzione, rischia la pena di morte. Gli agenti sono dovuti intervenire più volte per sedare degli scontri fuori dal Tribunale

Secondo il Ministro della Giustizia

Mubarak rischia la pena morte

L'Ex presidente egiziano si trova agli arresti domiciliari a Sharm el Sheikh

Rivolta in Egitto

Hosni Mubarak pone fine a trent'anni di potere

Dimissioni annunciate dal vice Suleiman, gioia in piazza Tahrir dopo al delusione di ieri sera, le manifestazioni erano riprese questa mattina con la folla che aveva cercato di raggiungere anche il palazzo presidenziale ad Eliopoli

Il regime comincia a vacillare

Il Egitto la protesta non si placa

L'uomo forte dei servizi segreti Suleiman vice presidente. E la famiglia di Mubarak fugge a Londra

Rivolta popolare

In Egitto morti e caos malgrado il coprifuoco

Esercito in piazza, ma spesso i soldati acclamati dai manifestanti. Dall'inizio delle proteste il regime ha mantenuto un silenzio assordante

Bomba a orologeria per regime

Egitto, la rabbia dei giovani e internet

La rete ha amplificato il malessere e il disagio per la disoccupazione. Malgrado una crescita economica sostenuta intorno al 6%, il 40% della popolazione vive nell'estrema povertà