24 febbraio 2024
Aggiornato 23:00
Perché questo ulteriore e disperato tentativo di ricucire?

Obama in Arabia Saudita: l'insopportabile ipocrisia della «più grande democrazia del mondo»

Nonostante analisti ed esperti giudicassero i rapporti tra Washington e Riad ormai gravemente compromessi e profetizzassero il fallimento del viaggio di Obama, il presidente Usa ha voluto comunque fare un tentativo. E la vera questione da porsi è se sia ancora accettabile che la «più grande democrazia del mondo» tenti di ricucire con un alleato inguardabile come Riad

Mosca ha firmato con l'Egitto per una centrale atomica

Nell'intesa fra Putin e il Cairo rispunta il nucleare

La richiesta di cooperazione in campo energetico è arrivata dal presidente egiziano Addel-Fattah al-Sisi, durante l'incontro con il suo omologo russo. E' stato rispolverato il progetto per costruire un impianto da 4mila megawatt a El-Dabaa sulla costa mediterranea del Paese. Il primo accordo con Mosca risale al 2008

Russia favorevole al consolidamento degli sforzi contro l'Isis

Putin: nella sfida al terrorismo, Occidente rispetti il diritto internazionale

Il leader russo, Vladimir Putin, accusa l'Occidente di adoperare misure inadeguate per combattere il terrorismo dello Stato islamico. La Russia di Putin è favorevole al consolidamento degli sforzi della Comunità internazionale per contrastare l'Isis, ma sulla base del «rispetto per la sovranità e l'integrità territoriale di tutti gli Stati».

Il procuratore generale di Milano ricorre in cassazione

«Berlusconi sapeva di Ruby: va condannato»

Il rappresentante della pubblica accusa contesta «in toto» la ricostruzione della vicenda fatta dai giudici che hanno assolto Berlusconi. De Petris è infatti convinto che il tono della domanda di Berlusconi di affidare l'allora minorenne Ruby all'ex consigliere regionale Pdl Nicole Minetti «non lasciava alcun margine di apprezzamento discrezionale per il funzionario cui è stata rivolta».

Processo Mubarak

Al-Sisi: «L'Egitto guarda a futuro»

Dopo l'archiviazione delle accuse di complicità in omicidio e corruzione nei confronti dell'ex presidente Hosni Mubarak: lo ha dichiarato il Capo dello Stato egiziano, Abdel Fatah al-Sisi. Intanto gruppo terroristico legato all'Isis rivendica uccisione di un americano.

La crisi egiziana

Egitto, 183 sostenitori di Morsi condannati a morte

I giudici hanno confermato la condanna a morte di oltre centottanta simpatizzanti dei Fratelli Musulmani e del loro leader, Mohammed Badie. La sentenza è stata emessa a Mynia teatro nel 2013 dell’assalto al commissariato per cui erano state accusate quasi settecento persone, in un processo di massa controverso. L'ex Presidente Mubarak cade in ospedale, rischia un'operazione al femore.

Presidenziali 2014

Egiziani alle urne, al Sisi favorito

Uomo forte del Cairo e protagonista della deposizione dell'ex capo dello Stato Mohamed Morsi. Per la maggioranza degli egiziani, proprio al Sisi è l'uomo che potrà garantire stabilità all'Egitto dopo tre anni di «caos» e di crisi economica seguita alla rivolta popolare del 2011 contro Hosni Mubarak.

Egitto

Mubarak verso i domiciliari

L'ex presidente egiziano dovrebbe venire scarcerato oggi ed essere detenuto in una abitazione di proprietà o in un ospedale militare in attesa del nuovo processo: lo hanno reso noto fonti del Ministero degli Interni. Il ministro degli Esteri Bonino: «Ci sono state fasi e momenti e delle procedure poco convincenti»

Lo hanno deciso le autorità militari

Mubarak verrà posto ai domiciliari

In attesa del verdetto del nuovo processo nel quale l'ex rais è accusato di omicidio e corruzione: lo ha reso noto il governo del Cairo, giustificando la decisione con i poteri straordinari previsti dallo stato di emergenza attualmente in vigore nel Paese

Egitto | Politica

Per Mubarak nessuna chemio ma è malato

L'ex presidente egiziano soffre di grave debolezza muscolare. I procuratori il 5 gennaio scorso hanno chiesto per lui la pena di morte reputandolo responsabile della morte dei manifestanti uccisi durante la rivolta contro il suo regime del gennaio, febbraio 2011